A Tale of Two Goblings by H.P. Mallory

s

aHP Mallory  è una fan di Jane Austen e di Karen Marie Moning e un’appassionata di libri sui fantasmi e film horror. Ha iniziato a scrivere seriamente quattro anni fa quando si trasferì in Gran Bretagna; è in Scozia che inizia a scrivere la Ducie O’Neil Series, ispirata anche dalla magia di quei luoghi. Tornata negli Stati Uniti, ora scrive a tempo pieno; al suo attivo anche un’altra serie: The Jolie Wilkins series.

Sito della scrittrice: http://hpmallory.com/index.html
Sito della serie:
http://hpmallory.com/Available%20Now/availablenow.html

 

Dulcie O’Neil Series

To Kill a Warlock

– A Tale of Two Goblings

– Great Hexpectation

“No help from anymore. No problem.

Dulcie O’Neil: Regulator exstraordinarie.

Just what I need form my review”

 

 qDulcie è una fairy protagonista di questa serie simpatica, ironica ed originale. La storia è ambientata a Splendor, una città della California dove, da circa cinquant’anni, essere sovrannaturali e mitologici convivono con gli umani. L’ANC (Association for Netherworld Creatures) è l’organizzazione che gestisce questi fantastici esseri e Dulcie è un regolatore che si occupa di far rispettare le leggi.
Nel primo libro, ‘To kill a Warlock’, vediamo Dulcie indagare sull’assasinio di un mago. Ad aiutarla, direttamente dal Netherworld, un loki, un guerriero forgiato da Ade, Knight, devilishly and handsome. Escuso i goblin, gli orchi e alcuni altri mostri, i protagonisti maschili sono tutti belli e affascinanti, come Quillan (elfo), Bram (vampiro), Dagan (demone). C’è anche Sam, la migliore amica di Dulcie, una bravissima maga. In questo primo libro parallelamente all’indagine si delineano le dinamiche di interazione dei protagonisti.

                                                                 Smart and Beautiful

q‘Tale of two goblins’ è il secondo libro della serie. Dulcie la fairy regolatrice dell’ANC ha risolto il caso dell’assassinio del warlock, ma ha anche scoperto che il suo Boss e amico Quill era coinvolto in loschi affari. Inoltre è sempre più difficile per lei resistere all’attrazione che prova verso Knight. Il tradimento del suo precedente boyfriend l’ha fatta molto soffrire e Dulcie ha perso fiducia negli uomini e nell’amore. Ma ora è Knight che dirige l’ANC, e chiede il suo aiuto per un nuovo caso che la vede coinvolta direttamente: la sua nanny, alcune compagne di scuola, un ex fidanzato e la sua migliore amica Sam sono in coma e rischiano di morire. Dulcie non può lasciare che quelle persone, soprattutto Sam, muoiano, quando l’obbiettivo finale è lei perchè qualcuno si vuole vendicare. Chiederà aiuto a Bram ed anche a Quill; sarà molto dura per lei, ma al suo fianco avrà Knight e anche questa volta la nostra fairy riuscirà a cavarsela.

Devo dire che le copertine di questi libri sono fantastiche, come lo è anche la protagonista, smart and beautiful, una donna che può fare magie ma che preferisce contare su se stessa e sulla sua forza di volontà e sulla sue capacità. Vuole fare la scrittrice, Dulcie; scrive un libro sui pirati, ma glielo bocciano perchè a tirare sono i paranormal romance: non trovate che sia ironico? Ma la cosa che più mi è piaciuta è la storia, frizzante ma interessante, che ti coinvolge dalla prima pagina e, in seguito, libro dopo libro. Ci si affeziona ai protagonisti, descritti benissimo e tutti con un carattere proprio. La presenza di molte battute divertenti non distrae dalla trama e dalle vicende personali di Dulcie e Knight: il loro rapporto cresce piano e senza forzature.

Quindi questo non è il solito libro fantasy; è originale, realtà e fantasia sono intrecciate in modo realistico e i  protagonisti sono sono persone con problemi e sentimenti veri .

Voto:a

Titolo: A Tale of Two goblins
Autore: H. P. Mallory
Serie: Ducie O’Neil
Edito da: Edizioni kidle
Prezzo: 3.22 euro
Genere:Paranormal,Urban fantasy
Dimensione file: 356 kb

Lascia un commento

2 risposte a “A Tale of Two Goblings by H.P. Mallory”

  1. ayliss72 ha detto:

    veramente carino 🙂 peccato che questi libri non raggiungano il mercato italiano e da noi, comunque, gli ebooks siano poco diffusi e con prezzi esorbitanti. Bye CI

  2. lidia ha detto:

    Certo è un peccato che tante bravi scrittrici non vengono conosciute in italia, per fortuna per noi non è un problema , magari questo può essere uno sprono a leggere in inglese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi