After 4. Anime Perdute di Anna Todd

After 4. Anime Perdute

Serie After

di Anna Todd

 

Titolo: After 4. Anime Perdute
Autore: Anna Todd (Traduttore: Ilaria Katerinov)
Serie: Serie After
Edito da: Sperling & Kupfer
Prezzo: 17.90 €
Genere: Romanzo, New Adult
Pagine: 319 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Tessa è pronta per iniziare una nuova vita a Seattle. Da sola. Troppe volte il suo cuore ha dimenticato le cose terribili che Hardin le ha fatto, ma ora la ragione non le permette più di rinunciare al suo sogno e alla sua dignità. E restare lontani, forse, farà bene a entrambi. Mentre lei però cerca di ricominciare da zero, suo padre e Hardin inaspettatamente si avvicinano l’un l’altro. Che sia la prova che Hardin è cambiato e può diventare una persona migliore? O è soltanto una finzione? C’è ancora una speranza per loro? Tessa ci vuole credere e si getta ancora una volta a capofitto in questo tormentato rapporto. Tra lei e Hardin le cose sembrano andare meglio del solito e le notti sono più passionali che mai. Eppure chi le sta accanto è convinto che la loro storia entrerà presto in una nuova spirale distruttiva dalla quale Tessa non potrà uscire indenne. Per salvare la sua relazione dovrà lottare con tutta se stessa. Senza contare che il destino ha in serbo un colpo crudele che tirerà fuori il peggio di Hardin… Tessa riuscirà a dissipare le tenebre che Hardin ha in sé?

Serie After:

1. After
2. Un cuore in mille pezzi
3. Come mondi lontani

Cliccare sui titoli per leggere le altre recensioni pubblicate.

Immagine5

Recensioneùdi Penelope e Sarinique

Ed eccoci al nostro solito appuntamento con l’ormai conosciuta serie “After” di Anna Todd. Avevamo lasciato Tessa in quel di Seattle e Hardin deciso a non seguirla, vediamo ora come è andata a finire nel quarto libro “Anime Perdute” tramite la recensione a quattro mani di Penelope e Sarinique.

1)  Secondo te, Tessa e Hardin si sono dimenticati il loro tentativo di ritagliarsi i propri spazi?

Penelope: Come sempre oserei dire! Questi due c’è poco da fare sono recidivi. Il problema è che lo sono spesso negli errori commessi e nelle cose che mettono in pericolo la loro relazione . Quanti mesi, o in questo caso libri dovremmo aspettare prima di avere oltre ad un’evoluzione dei personaggi anche un’evoluzione nella coppia?

Sarinique: Tessa ogni tanto si ripete che si erano promessi di prendersi spazio e anche Hardin fa lo stesso; però i due sembrano scacciare immediatamente questi pensieri, perché la voglia di vedersi e stare insieme ha la meglio sulla distanza

2) London e Zed, due personaggi così diversi eppure così cruciali nella vita dei protagonisti della serie. Quanto il loro intervento ha influenzato la storia di Hardin e Tessa? E in che modo?

P: Landon è il personaggio, a mio avviso, più positivo dell’intera serie, fino ad ora almeno. Lui è presente sempre per tutti, è un ottimo amico e un incredibile “fratello”. All’inizio poteva sembrare fosse spudoratamente dalla parte di Tessa ma con il tempo si percepisce il suo “ruolo” nella storia ovvero quello di spalla indiscussa di Hardin, è il loro rapporto che ad oggi mi fan ben sperare. Per quanto riguarda Zed non ho altro da aggiungere se non che è un personaggio viscido. Forse ho usato un aggettivo forte ma voi come lo definireste uno che ci “prova” con una ragazza solo per spirito di competizione verso un suo nemico?

S: Pensavo che Landon fosse l’angelo custode di Tessa, invece mi sbagliavo, è quello di Hardin. Nonostante tutto l’odio del fratellastro nei suoi confronti, Landon ha imparato a capire Hardin ed è stato in grado di aiutarlo quando tutto e tutti gli erano contro. Grazie a Zed, invece, Tessa è riuscita a fidarsi ancora di più di Hardin, perché il presunto amico si è dimostrato il vigliacco che Hardin aveva sempre smascherato (senza essere però mai creduto)

c3) Durante tutto il libro spesso sia Hardin che Tessa dimostrano un profondo disagio nei confronti delle loro rispettive famiglie. Pensi sia giustificata questa ostilità da parte loro?

P: La loro è la rabbia tipica degli adolescenti che spesso non si sentono capiti dai propri genitori. Probabilmente dovrei fare la psicologa per comprendere a pieno questa ostilità oppure immedesimarmi nei due protagonisti ma non ci riesco, non del tutto. Da una parte trovo Hardin insopportabile e dall’altra una Tessa più comprensibile mentre in questo ultimo libro si sono un pò capovolti i giudizi. Hardin spesso si è trovato a gestire qualcosa più grande di lui ed è finito con il farsi travolgere, ma è normale per un adolescente al contrario Tessa l’ho trovata incoerente al massimo e a volte priva di personalità considerando il rapporto con la madre e la difficoltà che trova nel relazionarsi con il padre.

S: Hardin si comporta male sia con la madre che l’ha coraggiosamente cresciuto da sola sia con il padre che sta continuando ad aiutarlo (anche quando non dovrebbe!), quindi penso che questa sua ostilità sia ingiustificata. Tessa, invece, ha pietà del padre che l’ha abbandonata ed è in guerra con la madre che si è sempre sacrificata per darle il meglio. Non dovrebbe forse, la nostra protagonista, ritornare suoi passi e perdonare chi ha fatto tanto per lei e punire chi, al contrario, si è dimenticato della figlia?

4) Cosa ne pensi del personaggio di Kimberly e del rapporto che instaura con Tessa?

P: Kimberly, e di conseguenza il suo rapporto con Tessa, è la dimostrazione vivente di quanto Tessa sia immatura. È un rapporto di convenienza, forse sarebbe ora che Tessa desse il giusto peso a chi ha di fronte.

S: Kimberly è spesso messa in secondo piano nel libro, viene quasi sottovalutata. Sembra che Tessa la usi soltanto quando ha bisogno di qualcuno con cui parlare dei suoi problemi con Hardin e lei è sempre lì pronta ad ascoltarla e a supportarla.

5) Non trovi che anche quando Hardin e Tessa non sono in lotta, è sempre Tessa a rimetterci? Cosa ne sarà del suo futuro a Seattle?

P: È Tessa a rimetterci perché è lei la prima a prendere decisioni drastiche, vedi quella di trasferirsi a Seattle e allontanarsi da Hardin, per poi tornare sui suoi passi cadendo ai piedi di Hardin (letteralmente) quasi immediatamente. Dovrebbe imparare ad amarsi di più e a crescere prima come persona e donna e poi forse potrà mantenere adeguati spazi e distanze per capire veramente cosa vuole.

S: A questo giro anche la situazione di Hardin non è facile, però chi è di nuovo senza una casa e con un futuro incerto davanti è Tessa. La sua unica certezza è Hardin, il che è tutto dire…

6) Il percorso di cambiamento che sta cercando di affrontare Hardin ti sembra finalmente portare a qualcosa di concreto?

P: Finché non leggerò qualcosa di concreto non crederò mai ad un cambiamento reale di Hardin, anche se devo dire che paradossalmente preferisco il suo percorso a quello di Tessa. Almeno lui con il suo essere aggressivo, egoista, eccessivo contribuisce in maniera preponderante alla storia mentre lei tutt’ora la trovo a tratti piatta.

S: Hardin è come le montagne russe, è tutto un sali e scendi. Quando sembra che abbia imparato la lezione, ecco che arriva una notizia più grande di lui e che lo fa ricadere nella rabbia. Nonostante qualche episodio, però, in questo libro di After ho visto in lui dei grandissimi progressi che mai mi sarei aspettata.

ok7) Vedendo l’esisto del libro, pensi che infondo Hardin sia così diverso dalla madre?

P: Continuo a pensare che Hardin sia molto più simile al padre di quello che pensa. La differenza tra i due è che quest’ultimo ha qualcuno che cerca di “salvarlo” mentre il padre non ha avuto alcun tipo di aiuto esterno per uscire fuori dal tunnel dell’alcool, cosa che comunque non lo giustifica ai miei occhi. Trish mi sembra più interessata alla sua di persona piuttosto che al figlio, la vedo spesso egoista e a volte vittima.

S: Non abbiamo mai conosciuto bene la madre di Hardin, quindi era più facile fare un paragone con il “padre” e dire che i due erano simili sotto molti aspetti, l’alcolismo ad esempio. In questo libro, però emergono anche dei lati di Trish che ricordano molto l’Hardin prima di Tessa.

8) In questo libro ci sono stati molti colpi di scena… Pensi che anche l’ultimo episodio della saga ci sorprenderà quanto questo?

P: Lo spero, perché proprio questi colpi di scena hanno dato e daranno una svolta a tutta la storia! Certo spero anche si arivi ad una conclusione soddisfacente dove vi sia una sorta di punto ad un qualcosa iniziato male ed evolutasi peggio ancora a mio modestissimo parere. Non sono un’estimatrice di questo amore e tutt’ora dopo ben 4 libri non vedo il giusto potenziale per i due, per arrivare a completarsi come coppia.

S: Finalmente in questo libro ci sono dei colpi di scena che, paradossalmente, ci fanno respirare un po’, perché Hardin e Tessa sono schierati dalla stessa parte. Quindi spero che nell’ultimo libro della saga più che altri colpi di scena, si possa arrivare ad un puzzle completo e sereno

9)  Non hai l’impressione in questo libro ci sia troppa carne al fuoco?

P: Sì. Se da una parte è un bene perché almeno questo quarto libri non è noioso come gli altri dall’altra ho come l’impressione che la Todd non sviluppi bene alcuni avvenimenti o evoluzioni inaspettate.

S: È un romanzo che ha come protagonisti due adolescenti al college… La carne non è mai abbastanza.

10) Ti saresti mai aspettata il colpo di scena finale?

P: Questo in particolare no, mai e poi mai. Ma ne sono felice, è una svolta, qualcosa che SBAM colpisce uno dei protagonisti e ancora di più noi. È qualcosa che cambia tutto o quasi…

S: Ormai ho capito che la soddisfazione più grande della Todd è mischiare le carte in tavola, quindi, anche se non mi aspettavo proprio questo colpo di scena, sospettavo comunque che l’autrice avrebbe avuto qualcosa in serbo per noi.

Voto

Penelope   3Bstelle.png

 

4Bstelle.pngSarinique

Immagine5

Anna Todd è una scrittrice esordiente che trascorre le sue giornate ad Austin con suo marito, con il quale ha battuto la metà delle statistiche per essersi sposati un mese dopo il diploma. Mentre il marito si trovava in Iraq con tre schieramenti, lei ha fatto lavori insoliti: dall’addetta di make-up all’ elaborazione IRS. Anna è sempre stata un’avida lettrice e un’amante delle boy-band e delle storie d’amore. Quindi ora che ha trovato un modo per combinare le tre cose, si sta godendo la sua vita da sogno divenuto realtà.

Facebook-iconBlogger-iconTwitter-iconGoodreadsInstagram-icon

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi