Albion #1 di Bianca Marconero

Albion

Albion #1

di Bianca Marconero

 

Titolo: Albion
Autore: Bianca Marconero
Serie: Albion #1
Edito da: Limited Edition
Prezzo: 2,99 € ebook, 12,67 € cartaceo
Genere: Young Adult, fantasy
Pagine: 474 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia. Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio. Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. Il destino di un re il cui nome è leggenda.

Albion:

1. Albion
2. Albion-Ombre
3. Albion-Eredità, in uscita a  novembre 2016
4 .Albion-L’ultimo cavaliere, in scrittura
5. Albion-Re in eterno, in scrittura

Immagine5

Recensioneùdi Persefone

“Ci sono solo cinque cose che devi sapere per sopravvivere all’Albion. Primo, scopri chi sono i tuoi alleati. Secondo, individua i loro punti di forza. Ti serviranno per i tuoi scopi. Terzo, scopri chi sono i nemici. I loro volti, i loro nomi. Devi sapere da chi difenderti. Quarto, quando vedi il lato scoperto, non colpire per ferire. Colpisci per uccidere.”

Marco Cinquedraghi è un ragazzo viziato, abituato a vivere nel lusso e nello sfarzo. Vive una vita agiata all’ombra del fratello maggiore e soprattutto del padre Tommaso, il quale non prova alcun sentimento per il figlio. Dopo la morte del nonno, Marco deve affrontare una svolta inaspettata nella sua vita: per volere del padre dovrà frequentare l’Albion College. L’Albion è un imponente castello situato tra le Alpi svizzere che ospita una delle scuole più prestigiose che esistano. Tra le sue materie vanta anche filologia romanza, tattica militare, giostre medievali e duelli di spade. king-arthur-legend-of-the-sword-v1-283804-1280x720

Questo privilegio era stato concesso al fratello maggiore di Marco, Riccardo, fatalmente morto in un incidente in quella stessa scuola l’anno prima. Marco si trova dunque a dover affrontare da solo un mondo a lui sconosciuto e a volte ostile, materie di cui ignorava l’esistenza e il suo più grande nemico: se stesso.

Si era aspettato di essere abbracciato, o almeno di ricevere una virile pacca sulla spalla, qualcosa che suonasse come un incoraggiamento

Le regole del college si dimostrano fin da subito ferree e intransigenti: Marco deve recuperare i due anni in cui non ha frequentato l’Albion e affrontare un esame per dimostrare di essere all’altezza della scuola. Il romanzo prosegue mostrandoci, attraverso una scrittura raffinata e ricercata, le avventure di un giovane ragazzo che tenta di trovare il proprio posto, diviso tra la scelta di seguire i suoi compagni di classe, ricchi e agiati come lui, oppure seguire i suoi sentimenti ed essere amico dei ragazzi che frequentano la scuola grazie ad una borsa di studio. 

Nonostante non siano presenti svolte eclatanti, Albion è una lettura piacevole e scorrevole grazie anche alla presenza della magia: l’autrice con questo romanzo ci introduce in un mondo da scoprire pagina dopo pagina, ci narra di mondi che credevamo perduti e di una leggenda che i protagonisti riporteranno alla luce tramite la loro amicizia.

“Le cose che avevano scoperto erano troppo grandi perché potesse sperare di venirne a capo quella sera, ma era comunque la prova che un legame forte li univa gli uni agli altri”

Il punto forte di questo romanzo è sicuramente la caratterizzazione dei personaggi. Marco viene dipinto all’inizio come il classico ragazzo belloccio superficiale che crede di poter ottenere tutto dalla vita, ma durante il corso della storia subirà varie svolte e comprenderemo che ha convissuto con il dolore e la solitudine per la maggior parte della sua vita. Il ragazzo è in cerca di se stesso, tenta ogni volta di prendere la decisione giusta, vuole basare i suoi rapporti sulla lealtà e sulla fiducia ma è comunque giovane e in balia di sentimenti contrastanti, che non sempre lo porteranno a decidere per il meglio. 

Anche gli altri protagonisti sono descritti con maestria, mi sono immedesimata in ognuno di essi ed ho visto la storia attraverso i loro occhi. Lance il migliore amico di Marco, pacato e controllato è il personaggio che mi ha maggiormente intrigato: tenta di tutto per nascondere i suoi sentimenti, le sue paure e le sue fragilità pur di aiutare quelli che ama.

Deacon Emrys è un borsista, ironico e intelligente che instaura con Marco un rapporto di amore e odio ed è disposto a tutto pur di tenere i suoi amici al sicuro; Erek Greystone anche lui borsista, generoso e altruista, vede sempre il buono che si nasconde negli altri. Ed infine abbiamo la protagonista femminile Helena: forte, coraggiosa ma non ancora in grado di gestire i suoi sentimenti e le sue paure.

Il gruppo di amici dovrà affrontare un lungo viaggio fino a Montecassino per scoprire che il legame che li unisce è il preludio di un’avventura fantastica e che le loro abilità magiche sono l’eredità di cavalieri di un mito ormai dimenticato.

In Albion sono presenti tutti gli elementi per una storia avvincente, travolgente e che non permette di staccare gli occhi dalle pagine.user1_pic131_1240963150

Ho apprezzato le descrizioni minuziose del castello e dell’abbazia e come Bianca Marconero con la sua abile penna abbia creato la giusta atmosfera, introducendoci pian piano nel mondo di questi giovani ragazzi e nel mito di Re Artù. I numerosi misteri che circondano l’Albion vengono introdotti capitolo dopo capitolo ma non risolti.

Ho amato il fatto che le vicende fossero narrate dal punto di vista di tutti i protagonisti, permettendomi di scoprire tutte le più piccole sfaccettature della loro mente e dei loro sentimenti. Ciò mi ha permesso di vivere in prima persona i cambiamenti del gruppo di amici e le difficoltà che ognuno di loro deve affrontare nel percorso di crescita personale.

Albion è un romanzo che consiglio vivamente di leggere perché è intriso di leggende e miti ed è preludio di una storia indimenticabile. L’autrice attualizza il mito dei Cavalieri della Tavola Rotonda per narrarci temi delicati come la crescita di sé e le difficoltà che tutti noi abbiamo affrontato nel cercare di scoprire chi siamo e chi vogliamo diventare.

 

VOTO:

Immagine5

Bianca Marconero, nasce qualche anno fa sotto il segno del Leone. Laureata in lettere, con una tesi su un misconosciuto poema cavalleresco in ottave, non ha mai superato l’infatuazione per la lirica cortese. Dal 2008 lavora come redattrice di riviste per teenagers, legate a popolari brand (Hello Kitty Magazine, Flor speciale come te, Paciocchini). Nel 2012 ha ideato e scritto i testi di una serie di libri per la prima infanzia, editi da RTI Mediaset. Il successo è arrivato con il romanzo La prima cosa bella, edito da Newton Compton

Goodreads_iconFacebook-iconTwitter-icon

 

 

∼ by Persefone
Editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi