Angels’ Flight by Nalini Singh

Nalini Singh è nata nel 1977 a Fiji. Di discendenza indiana, si trasferisce in Nuova Zelanda che è ancora bambina. Ha lavorato come insegnante in Giappone e, mantenendosi attraverso i lavori più svariati, ha viaggiato in diversi Paesi, soprattutto orientali. Pubblicata in tutto il mondo, dapprima attraverso i suoi romanzi romance , è divenuta famosa per le sue due serie di maggior successo: Psy/Changeling e Guild Hunter. In Italia sono stati pubblicato i primi due libri di quest’ultima saga: “Il profumo del Sangue” e “La Carezza del buio” editi da Nord.

Sito dell’autrice:  http://www.nalinisingh.com

Guild Hunter Series:

– Angels’ Blood (Marzo 2009, Il profumo del sangue)

– Archangel’s Kiss (Febbraio 2010, La carezza del buio)

– Archangel’s Consort (Gennaio 2011, inedito in Italia)

– Archangel’s Blade (Settembre 2011, inedito in Italia)

– Angels’Flight (28 febbraio 2012, antologia di racconti inedita in Italia)

– Archangel’s Storm (in pubblicazione nel mese di Settembre 2012)

Angels’ Flight è un’antologia, composta da quattro racconti scritti dalla Singh, ricollegati tutti alla Guild Hunter Series.
In America alcune di queste novelle erano già state pubblicate, in precedenza, in altre antologie di autori vari; l’unico inedito in realtà è rappresentato da Angels’ Dance.

Il libro può essere tranquillamente letto separatamente dagli libri della serie Guild Hunter, anche perchè tre racconti su quattro sono antecedenti rispetto all’incontro di Raphael ed Elena, protagonisti principali della serie.
Lo scopo di queste novelle è quello di dare alla scrittrice la possibilità di approfondire alcuni dei personaggi secondari che man mano si incontrano nella serie Guild Hunter.

Purtroppo, o per fortuna, questa autrice ha la capacità di creare personaggi di contorno così belli e intriganti, con segreti e sfumature che fanno nascere mille domande e curiosità nei lettori.
La Singh, nel limite delle sue possibilità, ha deciso di farci conoscere, anche grazie a questi racconti brevi, questi altri componenti del mondo della Guild Hunter Series; creare un libro per ognuno, come è stato fatto per Dmitri (il vampiro a capo dei Seven), sarebbe un lavoro immane e impensabile, per cui dovremo accontentarci (per così dire) ed incrociare le dita.

Ora vorrei presentare le singole storie:

Angel’s Pawn

Aswhini è una cacciatrice di vampiri della Guild e viene ingaggiata da un potente angelo, Nazarach, per recuperare una vampira a lui asservita che è stata rapita durante una guerra tra due fazioni rivali di vampiri. Per riuscire in questo incarico sarà costretta a chiedere l’aiuto di Janvier, un vampiro da lei cacciato e ricatturato per ben tre volte e con cui ha un rapporto molto particolare.

Questo è un racconto molto breve, in cui la Singh ci presenta almeno tre personaggi molto affascinanti:
Aswhini è una donna con un passato pieno di ombre e dolore, molto diffidente, ma al tempo stesso fragile e letale.

 Janvier, il vampiro da lei perennemente inseguito per il  mondo, è estremamente charmant, provocatorio nei suoi tentativi di sedurre la donna, ma anche molto attento e protettivo nei confronti della stessa.

 Nazarach, invece, è tanto bello quanto inquietante per la sua crudeltà; solo nel leggere le sue parole rabbrividivo.

Definirei questa mini-storia un aperitivo stuzzicante, con un finale un po’ aperto, che mi ha fatto sempre chiedere se ci saranno sviluppi futuri sulla coppia Aswhini-Janvier.

Angel’s Judgement

Sara è una delle migliori cacciatrici della Guild; il suo futuro, però, potrebbe essere quello di abbandonare il campo operativo per diventare il nuovo direttore a capo del gruppo di cacciatori di vampiri, ma prima le aspetta un incarico pericoloso: individuare ed eliminare un componente fuorilegge della Guild. Questo è il test di prova voluto per lei dagli Arcangeli e troverà aiuto per questo incarico nell’uomo più pericoloso della Guild: the Slayer, l’assassino.

Più lungo e articolato rispetto al precedente racconto, questo è il vero e proprio antefatto al libro Angel’s Blood (Il Profumo del Sangue); infatti nel primo libro della serie noi trovavamo Sara già a capo della Guild.

E’ un racconto ricco d’azione, con un’ottima trama investigativa, che ci propone diversi candidati-sospetti su cui indagare per scoprire il colpevole.

Lo Slayer è un personaggio molto affascinante, una sorta di fantasma minaccioso che aleggia sul gruppo di cacciatori, nel caso qualcuno di loro dovesse andare al di là delle regole e diventare un soggetto pericoloso.

Sara, come molti personaggi femminili della Singh, è una donna incredibilmente forte, coraggiosa e determinata, ed è stato molto bello approfondire la conoscenza del suo personaggio e della sua storia.

Il consiglio degli Arcangeli viene mostrato in tutta la sua “inumanità” e fredda capacità calcolatrice, mostrando un senso dell’umorismo un po’ discutibile per noi poveri umani.

Angel’s Wolf

Noel è un vampiro, precedentemente incontrato nella serie Guild Hunter ( nel 4° libro “Archangel’s Blade“).
E’ un componente del gruppo che si occupa del servizio di  sicurezza delle Torri, dove si svolgono le principali attività di controllo e di lavoro per quanto riguarda il dominio dell’Arcangelo Raphael. In seguito ad un’aggressione, durante la quale viene ferocemente torturato, Noel viene mandato al Rifugio degli Angeli per un periodo di convalescenza, al termine del quale viene designato per un nuovo incarico: recarsi presso la corte di Nimra, angelo conosciuto da tutti per essere una della creature immortali più potenti e temibili, e scoprire chi tra i suoi protetti ha tentato di ucciderla con un veleno letale, tradendone la  fiducia.

 Cosa posso dire di questo racconto?! Che amo Nalini Singh perché mi fa piangere, per la commozione e la dolcezza presente in alcuni momenti del suo racconto.

I protagonisti di “Angel’s Wolf“sono ben delineati e approfonditi da un punto di vista psicologico, inoltre, la storia tra uomo e donna non risulta banale alla lettura.
Nimra è una creatura compassionevole e la Singh ce ne fa scoprire la dolcezza attraverso lo specchio della sua anima: ce lo dimostra il suo amore e la sua tenerezza nei confronti dei suoi gatti, compagni di vita, e nell’ affetto che prova per un vecchio amico umano.

Noel è un vampiro tenace e combattivo, profondamente danneggiato nel suo spirito dal trauma subito; egli trova la forza di affrontare le sue paure, disposto a mettere in gioco se stesso per l’Angelo che è riuscito a scalfire le sue barriere e a fargli provare emozioni oramai dimenticate.

Angels’ Dance

Jessamy è un angelo che non è mai stato in grado di volare. Trascorre la sua vita al Rifugio dove vivono e vengono protetti gli angeli durante la loro infanzia, essendo creature rare e delicate. E’ la loro insegnante ed anche colei che conserva e trascrive le memorie storiche di angeli e arcangeli.

Galen è un angelo guerriero, un maestro d’armi e stratega, che vuole entrare a far parte degli uomini di Raphael, allontanandosi dal regno in cui è cresciuto. Si sente subito attratto dall’esile Jessamy e, quando riesce a salvarla da un tentato omicidio, decide di fare di tutto per proteggerla e conquistarla.

Ecco il vero inedito di Angels’ Flight, il nostro assaggino per farci arrivare fino al libro di Jason a settembre.

Galen è un personaggio stupendo; le descrizioni accurate e minuziose della Singh lo fanno quasi immaginare in carne, ossa e ali. A parte questo aspetto, mi è piaciuta la sincerità quasi brutale con cui parla con Jessamy e come si comporta con lei, riuscendo al tempo stesso a comprendere e capire aspetti di lei che nessuno prima aveva mai intuito (il suo desiderio di volare, viaggiare, di essere una donna e non solo l’insegnante dei bambini).
E’ l’unico ad andare oltre e a forzare la mano quando è necessario, oppure a capire quando darle spazio ed aspettarla, per renderla veramente libera di compiere le sue scelte.

Si, perchè dopo duemila anni di vita da single , non è che la nostra Jessamy non dia il suo bel filo da torcere; però il suo caro Barbarian, come lo chiama amorevolmente lei, continua ad insistere per farla uscire dal guscio.

Un monumento a Galen va fatto per aver coniato il soprannome per Illium “Bluebell”.

Un unico mio rammarico per questo libro, ma anche per gli altri libri della serie: perchè solo edizioni paperback? Sono libri meravigliosi, con cover curate e e splendide. Perchè non una hardcover?
Why? “PECCHE’?” Questa è una crudeltà.

  Voto:

Titolo: Angels’ Flight
Autore: Nalini Singh
Serie: Guild Hunter Series
Edito da: Berkley Books
Prezzo: 8,11 euro
Genere: paranormal romance
Pagine: 356 pag.
Data uscita
: 28 Febbraio 2012

 

 

Lascia un commento

3 risposte a “Angels’ Flight by Nalini Singh”

  1. Emy ha detto:

    Voglio questi racconti!!!

    Bisogna scongiurare la Nord perchè li pubblichi. Se lo farà sarà sicuramente in versione hardcover. =)

    Complimenti per la recensione, bella e a tratti poetica. 🙂

    • Cinzia ha detto:

      Grazie 🙂 spero anch'io che vengano tradotti sia i racconti che la serie 🙂 adoro i libri della Singh e vorrei che tutti li potessero leggere e rimanere incantati dai suoi personaggi…

  2. Amyra Hastur ha detto:

    Un'antologia veramente stupenda, piena di gioielli. La Nalini non delude mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi