AnimeLab: Dragon Ball Super, la mia opinione dopo 101 episodi

AnimeLab
Quando i manga arrivano allo schermo…
separatore2

 

Dopo tanto tempo, forse troppo, sono tornati Goku ed i suoi amici, facendoci tornare alla mente di quando, da piccoli, avevamo fretta di tornare a casa perché nulla era più importante dell’episodio di dragon ball all’ora di pranzo.

Quando ho saputo di questa nuova serie ero entusiasta. Chiedere di più sarebbe stata avarizia, ma dopo ben 101 episodi non sono più tanto contento come prima. Sarà forse perché ormai ho quasi 20 anni e non più 9, sarà anche che avevo forse troppe pretese su un qualcosa fondamentalmente creato per fare soldi grazie ad un brand che esiste da decenni… ancora oggi non ho una risposta, ed in questo articolo voglio parlarvi degli aspetti positivi e negativi di Dragon Ball Super.

Una nuova serie di dragon ball equivale a dire una nuova trasformazione in grado di sconfiggere i nuovi nemici. Dragon Ball Super non si discosta da questa filosofia introducendo il “super saiyan god” ed il “super saiyan god super saiyan” ribattezzato successivamente in “super saiyan blue” per non creare confusione. 

Queste nuove trasformazioni personalmente non mi sono piaciute molto, in fin dei conti sono dei normali super saiyan ma con un colore diverso, niente a che vedere per esempio con il super saiyan 4 di Dragon Ball GT che personalmente la trovo la trasformazione più bella esteticamente, ma ahimè non viene considerato canonico (cioè un opera ufficiale) quindi non ha riscosso la giusta attenzione.

Come ben sappiamo Dragon Ball è strutturato in “saghe” ed in ogni saga c’è un nuovo nemico da sconfiggere, classico di Dragon Ball, ma in Super nelle prime due saghe abbiamo la stessa trama degli ultimi due film con soltanto alcune scene modificate (e rese graficamente molto male) il che rende inutile guardare le prime due saghe se si ha già visto gli ultimi due film.

Andando avanti però la situazione migliora con l’introduzione di nuovi personaggi e di nuove divinità e la scoperta della presenza di altri universi, secondo me scelta molto azzeccata in quanto ormai Goku e Vegeta sono i più forti del loro universo e non hanno più qualcuno che gli possa tenere testa. 

Dragon Ball ha indubbiamente i suoi alti e bassi ma il vero problema di tutta la saga è il cosiddetto “livello di potenza” che non viene quasi mai rispettato (tranne nel manga, lì ha molto più senso) creando una mancanza di logica che magari i bambini non percepiscono ma quelli che sono cresciuti con Dragon Ball la capiscono eccome. 

Un’altro aspetto che ha fatto storcere il naso ai fan, sono le citazioni troppe forzate, alcune sono anche carine (come ad esempio quella di Yamcha durante un filler) ma altre proprio non vanno giù ai nostalgici.

Per concludere Dragon Ball Super è un buon anime ma senza troppe pretese ed è sicuramente pensato per un pubblico più giovane piuttosto che per i più veterani della serie.

By Awanagana

Edit by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi