“Anna vestita di sangue” di Kendare Blake

Kendare Blake

Kendare Blake, adottata all’età di sette mesi, arrivò nella cittadina di Cambridge, nel Minnesota, dalla Corea del Sud. Si è laureata negli USA e ha conseguito un master in Scrittura Creativa presso l’università di Middlesex, a Londra.

Sito dell’Autrice:www.kendareblake.com

Serie Anna:

1. Anna vestita di sangue, 2012
2. Girl of Nightmares, ottobre 2012 negli USA

Titolo: Anna vestita di sangue
Autore: Kendare Blake (Traduttore:  M. Ceragioli)
Serie: Serie Anna, vol.1
Edito da: Newton Compton (Collana: Vertigo)
Prezzo: 12.90€
Genere: Young Adult, Fantasmi
Pagine: 283 p.
Voto: 
   

Trama: Cas Lowood ha ereditato una strana vocazione: uccidere i morti… Suo padre lo faceva prima di essere ucciso dal fantasma che stava cercando di annientare. E ora Cas, armato del misterioso pugnale athame, continua la missione: viaggia di città in città insieme alla madre, una strega, e al suo gatto fiuta-fantasmi, alla ricerca di spiriti malvagi. Quando arrivano a Thunder Bay per eliminare quella che la gente del posto chiama “Anna vestita di sangue”, Cas non si aspetta nulla di diverso dal solito. Si trova invece di fronte a una ragazzina posseduta dalla rabbia e vittima di maledizioni, uno spirito diverso da quelli che è abituato a distruggere. Indossa ancora il vestito che aveva quando fu assassinata, nel 1958. Dal giorno della sua morte, Anna uccide chiunque osi entrare nella dimora vittoriana vecchia e cadente in cui un tempo viveva. Gli spiriti delle sue vittime penetrano il legno marcio delle pareti, strisciano sul pavimento ammuffito e viscido delle cantine, senza trovare pace… Per qualche strano motivo però, Anna non uccide Cas. Anzi, si rivela l’unica in grado di aiutarlo a trovare il fantasma maligno che lo ha privato del padre. Così, insieme agli altri strani amici del giovane, streghe e stregoni in erba, formeranno una squadra disposta ad affrontare ogni pericolo. Ma Cas dovrà risolvere un problema ancora più difficile di questo: quale sarà infatti il destino di Anna?

Recensione
Reading Mind

Anna vestita di sangue è il primo libro di una nuova serie e devo dire che è stata proprio una bella scoperta. La storia segue le vicende di un ragazzo, Cas Lowood, che uccide fantasmi, spostandosi per gli Stati Uniti insieme a sua madre. Suo padre è morto, ucciso da un fantasma, e gli ha lasciato in eredità un’arma molto particolare. Cas è appena arrivato in una nuova cittadina, dove a quanto pare risiede il sanguinario fantasma di Anna, una ragazzina la cui morte è avvolta nel mistero, che si dice uccida chiunque entri nella casa dove è intrappolata. Partito con l’idea di ucciderla, Cas si ritroverà a fare i conti con un fantasma molto arrabbiato, che gli salverà la vita e che finirà per diventare la sua ossessione. 

Narrato dal punto di vista di Cas (un ragazzo!), la storia mi ha subito affascinata: già il primo capitolo mi ha sorpresa, facendomi entrare nel vivo della vita del protagonista, che ricorda un po’ i fratelli Winchester di Supernatural. I fantasmi la fanno da padrone in questa storia dal finale alquanto imprevedibile e che lascia in sospeso parecchie questioni. Non voglio svelare troppo della trama, ma sia Cas sia Anna scopriranno che non tutto è come sembra e che il passato nasconde misteri e sorprese poco piacevoli.

Per quanto riguarda i personaggi, sono tutti a loro modo molto ben tratteggiati e descritti. Non mi è capitato di leggere molti young adult scritti dal punto di vista di un ragazzo (mi viene in mente Tempest e pochi altri) e di solito non mi sono piaciuti perché trovavo la prospettiva maschile poco realistica. La voce narrante di Cas, invece, è frizzante, reale, simpatica, ironica e in più di un punto mi sono ritrovata a ridere o storcere la bocca pensando ‘Ecco, sì, si vede che è un maschio’. Cas è un ragazzo strafottente, sicuro di sé e al contempo incasinato. Anche la parte finale, quella più emotivamente toccante, è stata affrontata molto bene, senza scadere nel melenso. In più, Cas è un ragazzo nomade, poco incline a farsi amicizie, mentre sarà obbligato a fidarsi di improbabili compagni per affrontare questa nuova avventura. Carmel, la ragazza sexy e popolare, si rivela essere molto più interessante come personaggio di quello che credevo inizialmente e Thomas, il ragazzo che obbliga Cas a diventare suo amico, è davvero brillante. In più, non si può non adorare il gatto sniffa-fantasmi Tybault! Anna, inquietante protagonista dal vestito bianco sporco di sangue, è contradditoria, arrabbiata e affamata di vendetta, un personaggio complesso con alle spalle una storia tragica e dolorosa, fatta di violenza e morte. Mi è piaciuta in un modo inaspettato e, a posteriori, si capisce il perché della sua rabbia omicida.

Nel complesso, il libro l’ho divorato: triste e allo stesso tempo divertente, con momenti ironici e altri che ti spezzano il cuore, con fantasmi, un setting da film dell’orrore, azione, un pizzico di velato romanticismo e tanta curiosità riguardo a quello che succederà nel prossimo capitolo.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi