Anteprima 2015: “Tibet. Una nazione negata” di Sam Van Schaik

Anteprima

In arrivo il 22 Gennaio 2015 per la Longanesi, la storia del Tibet raccontata per la prima volta:

Sam Van Schaik

Tibet
Una nazione negata

TIBET. UNA NAZIONE NEGATA

Un angolo di mondo affascinante e complesso

datilibro

Titolo: Tibet. Una nazione negata
Autore: Sam Van Schaik
Titolo Originale: Tibet. A History
Edito da: Longanesi
Prezzo: 22.00 €
Uscita: 22 Gennaio 2015
Genere: Narrativa, storia
Pagine: 450 pag.

Tibet- A HistoryTrama: Situato a nord dell’Himalaya, il Tibet è famoso per la sua cultura unica e la complessa vicenda della sua invasione da parte della Cina moderna. Ma per capire il Tibet di oggi, le sue contraddizioni, dobbiamo conoscere la sua storia straordinaria. Scritto da un grande esperto di storia tibetana, che ha passato anni a studiare il Tibet, questo saggio ci porta nel cuore del paese, dal periodo di gloria dell’impero tibetano nel VII secolo fino ai giorni nostri, analizzando la nascita del buddhismo tibetano, l’ascesa del Dalai Lama, il coinvolgimento nei primi decenni del XX secolo del Tibet nel «Grande gioco» fra le potenze europee colonialiste, Inghilterra e Russia – entrambe confinanti col Tibet (la Russia direttamente, l’Inghilterra attraverso l’India) e desiderose di controllarlo per l’importanza strategica della sua posizione geografica passando poi per la rivoluzione del 1911. Van Schaik fa luce sul complesso rapporto del Paese con la Cina e spiega vari aspetti della cultura tibetana, spesso poco conosciuti o fraintesi, come la reincarnazione del Dalai Lama, i monasteri tibetani, “Il libro tibetano dei morti”. Una narrazione avvincente che offre la possibilità di conoscere davvero questo angolo tanto importante e controverso del mondo.

sam-van-schaik

Sam Van Schaik è un esperto di storia antica del Tibet e buddhismo tibetano; si è occupato di paleografia tibetana e di tradurre antichi manoscritti tantrici tibetani. La sua tesi di dottorato è stata premiata dal dipartimento di Religioni e Teologia dell’Università di Manchester. Lavora presso la British Library di Londra, dove collabora al progetto internazionale Dunhuang.

Blogger-icon

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi