Anteprima: “Pilipaf e il segreto dell’Unicorno millenario” di Filomena Cecere

Anteprima

Filomena Cecere

Pilipaf e il segreto
dell’Unicorno millenario

Pilipaf cover

 

datilibro

Titolo: Pilipaf e il segreto dell’Unicorno millenario
Autore: Filomena Cecere
Edito da: Il Ciliegio
Prezzo: 13,00 €
Uscita: 24 novembre 2014
Genere: Libro-gioco illustrato (dai 6 ai 99 anni)
Pagine: 128 pag.

Trama: Nel villaggio di Guardaunpo’ vive Pilipaf, una creatura allegra del popolo degli Allucigrossi. La sua curiosità lo spinge a lasciare il villaggio per scoprire terre a lui ignote. Incontra tre Doffibuffi del villaggio di Traduecolli. Condotto nella piccola comunità di contadini scopre che i terribili Cicibai hanno rapito Lallabella, figlia del capo villaggio Barbaron. Pilipaf si offre di raggiungere la pianura dei Cicibai e salvare Lallabella. Parte quindi insieme a Dommy, un Doffobuffo burbero e scontroso, ma raggiunto il bosco del destino incontrano il fantasma di una donna che li trattiene contro la loro volontà. La dama lascia andare Pilipaf e Dommy solo dopo aver ascoltato la loro storia e scoperto la missione che devono compiere. Usciti dal bosco affrontarono il guardiano di un labirinto alla fine del quale si trovano a un bivio, ma infine riescono a raggiungere la pianura dei Cicibai e di nascosto entrano nella città fortificata di Cicidondai. Di notte si introducono nella torre di Terrorgai, re dei Cicibai, e, aiutati dall’unicorno millenario, liberano Lallabella e tornano sani e salvi al villaggio di Traduecolli.

 

filomena cecereFilomena Cecere scrive romanzi e racconti di genere fantastico per ragazzi e adulti, spaziando tra il fantasy, il gotico, l’horror e la fantascienza. È un’insegnante e vive a Latina, a due passi dal mare e dal lago di Fogliano, luoghi che ama e da cui si lascia ispirare. Suo marito Fabio dice di lei che quando scrive si chiude in una bolla immaginaria e viaggia in mondi incantati. Con lei e il marito vivono tre cani, diversi gatti e tante farfalle.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi