Bad Blood by Kristen Painter

Outlandish rewiews

KRISTEN PAINTERKRISTEN PAINTER: di questa scrittrice non sappiamo molto, se non che è stata un’insegnante universitaria di inglese e ha fatto tantissimi altri lavori, come il personal trainer e la venditrice di gioielli Dior. Si è misurata con diversi generi letterari tra cui saggistica, poesia, articoli per riviste e paranormal romance. Ora, I’ve found a home, come dice lei stessa nell’urban fantasy, le da la possibilità di costruire un mondo fantastico come pochi generi permettono di fare. E’ stata due volte finalista del Golden Heart ed è stata tre volte nel consiglio del RWA chapters. La Painter è anche co-fondatrice del award-winning writer’s site Romancedivas.com. Vive in Florida con il marito e moltissimi gatti.

Sito dell’autrice: http://kristenpainter.com/
Sito della serie:
http://kristenpainter.com/urban-fantasy

 

Serie House of Comarrè:

– Blood Right (ott. 2011)

– Flesh and Blood (nov. 2011)

– Bad Blood (dic. 2011)

– Out for Blood (aug. 2012)

– Last Blood (feb. 2013)

“A world full of rich potential” P.C. Cast

Ambientato tra l’America e la Romania nel 2067, l’autrice descrive un mondo fantastico dove ignari umani (kine) convivono con vampiri (noble vampire, fridge and anathema), esseri magici (fae) e mutaforma (varcolai).

I comarrè invece sono degli ibridi umani nati, cresciuti ed educati per nutrire i nobili vampiri: il loro sangue è ricco e sostanzioso e viene pagato molto caro; il loro corpo è ricoperto di tatuaggi dorati che stanno ad indicare la purezza del loro sangue. Dopo cento anni di servizio, il vampiro può accordare loro la libertà che altrimenti può essere guadagnata con la cerimonia della Libertas, uno scontro all’ultimo sangue.

Crysabelle è una comarrè che possiede un anello che può convocare tutti gli essere magici e Malkolm è un anathema che l’aiuterà e la proteggerà, entrambi sono i protagonisti di questa storia, mentre Tatiana è una vampira spietata e bramosa di potere e che, per questo, li vuole morti.

Nel secondo libro, ai nostri beniamini si è unito un personaggio nuovo, Creek, un Kubay Mata membro di una società segreta che protegge gli umani dagli esseri sovrannaturali: con Doc e Fi cercherà anche lui di aiutare Cry a difendersi dagli attachi di Tatiana e della strega Ariza.

 

 Redemption is a Curse  

 

aaAnche la copertina di questo terzo volume è stupenda, e la donna rappresentata è proprio Cry, bellissima, coraggiosa, agguerrita. E’ una storia che si fa più interessante e intensa ad ogni libro.

Cry era andata dall’Aurelian in cerca di risposte ma è tornata ferita: non appartiene più alla House de Comarre ed è per questo che le hanno strappato dalla pelle il signum e solo grazie al sangue di Mal è sopravvissuta al dolore.

E’ passata una settimana ma lei oramai ha capito quali sono le sue priorità e i suoi desiseri. Per prima cosa deve ritrovare suo fratello, poi iniziare a vivere veramente ora che ha capito che Mal è importante per lei. Ma per fare ciò deve recuperare l’anello, rifarsi tatuare i signum e tornare dall’Aurelian: anche questa volta Mal sarà con lei.

Intanto, però, si avvicina Hallowen e a New Paradise sono state uccise tre umane tatuate come comarre, tra cui la figlia del mayor. Quest’ultima verrà a conoscenza che la sua città è abitata da mostri e strani esseri e che è in pericolo. Doc, Fi e Creek dovranno affrontare una strega. Tatiana è diventata più potente ma non è riuscita ancora a prendere Cry e recuperare l’anello ma ora gli è stata affidata una bambina mezza vampira e…

Questa serie mi è piaciuta sin dal primo libro, ma ero prevenuta perché c’erano molte cose non proprio originali ma, a quanto pare, la scrittrice le ha usate per sviluppare una storia che ha, ora, in questo terzo volume, una vita e caratteristiche proprie e originali. A cominciare dal fatto che Cry e Mal, i protagonisti, condividono la scena (le pagine) e l’avventura con gli altri personaggi che già conosciamo a cui se ne sono aggiunti altri nuovi. E anche la storia non segue più l’unico binario dell’anello: si è ora allargata alla ricerca del fratello di Cry e dalla novità rappresentato da una neonata nata da un vampiro. 

Il rapporto tra Mal e Cry è maturato, entrambi hanno preso consapevolezza che c’è un sentimento che li lega: il fatto che in tutto il libro ci sia solo un bacio scambiato dai protagonisti rappresenta, per me, un altro piacevole ed originale aspetto di questa storia e di questa scrittrice che sa ben descrivere la crescente tensione sensuale e amorosa dei due senza scene di sesso, molto usate e spesso abusate da tante sue colleghe.

Il dare voce ai diversi personaggi del racconto è un espediente che da ritmo alla trama, che è comunque ricca di tensione, intensità e passione. In un’altalena di sentimenti contrastanti, si passa leggendo questo libro dalle risate alle lacrime, si tiene il fiato sospeso e si tira un sospiro di sollievo e non si può fare a meno di chiedersi che succederà poi, purtroppo dobbiamo aspettare agosto del 2012 per rivedere ancora Mal e Cry insieme .

Voto: a

Titolo: Bad Blood
Autore: Kristen Painter
Serie: House of Comarre
Edito da: Orbit book
Prezzo:  5,51euro
Genere: paranormal
Pagine: 448  pag.
Data uscita
: Dicembre 2011

 

 

 

 

Lascia un commento

3 risposte a “Bad Blood by Kristen Painter”

  1. Amyra Hastur ha detto:

    Peccato che per il prossimo si debba aspettare fino ad agosto ^^

  2. ayliss72 ha detto:

    sempre più interessante questa serie :-))bye CI

  3. lidia ha detto:

    Devo dire che arrivata a questo punto ho superato tutte le perplessità che avevo sulla storia,che si limitavano tra l'altro solo ad alcuni elementi poco originali che però non riguardavano i protagonisti,stupendi e ora, con quest'ultimo libro la trama ha preso quota ed è diventata ancora più coinvolgente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi