BlogTour: Da Hyperversum a Hyperversum Ultimate #1

Hyperversum Ultimate
di Cecilia Randall

Cari sognalettori, si apre oggi la prima tappa di un nuovo blogtour, organizzato da Yoko (Le tazzine di Yoko), al quale abbiamo avuto il piacere di partecipare per collaborare alla pubblicizzazione di una delle nostre saghe preferite, frutto della magnifica penna di Cecilia Randall. Si tratta della saga di Hyperversum, che abbiamo seguito fin dagli esordi, e si parla del lontano 2006! ^_^

Esce oggi nelle nostre librerie il quinto romanzo ambientato nell’universo di Hyperversum, nello specifico il secondo della next generation: Hyperversum Ultimate. Di conseguenza noi, insieme ad altre 4 blogger – con la collaborazione della Giunti Editore – abbiamo organizzato questo interessantissimo blogtour, articolato in 6 tappe:

LE TAPPE DEL BLOG TOUR:

29/03 ~ ➡ Su SognandoLeggendo ~ Da Hyperversum a Hyperversum Ultimate
30/03 ~ Su L’angolo di Aredhel ~ Hyperversum Next e Ultimate, un nuovo inizio?
31/03 ~ Su Le Tazzine di Yoko ~ Intervista a Cecilia Randall.
01/04 ~ Su Bookspedia ~ Dreamcast.
02/04 ~ Su La tana di una booklover ~ Quanto ne sai di Hyperversum?
03/04 ~ Su tutti i blog ~ Recensione del romanzo.

Titolo: Hyperversum Ultimate
Autore: Cecilia Randall
Edito da: Giunti editore || Collana: Waves
Pagine: 480 pg || Prezzo: 17,00€ || ISBN:  9788809831353
Uscita: 29 Marzo 2017 || AMAZON

Trama: Phoenix, Arizona, futuro prossimo. Alex ha deciso: tornerà nel medioevo da Marc, che ora è il primo cavaliere di Luigi IX. Nulla può farla rinunciare al suo amore per lui, nemmeno l’ira di suo padre Daniel e il dolore per il distacco dalla famiglia.
Châtel-Argent, Francia nord-orientale, XIII secolo. Mentre al castello fervono i festeggiamenti per il matrimonio di Michel de Ponthieu, Marc e Alex si ritrovano e decidono di sposarsi, ma Ian impone loro di attendere almeno sei mesi, per conoscersi meglio.
Durante i due anni di distacco, Marc è cambiato, è diventato un uomo di corte e un campione di guerra, sicuro di sé, quasi arrogante. Alex a volte fatica a riconoscerlo, è smarrita e sempre più spesso finisce per confidarsi con il giovane Richard, che ha una sensibilità più affine alla sua. E le cose si complicano quando Luigi IX affida a Marc una missione delicata, sulla quale grava l’ombra di una nuova guerra: a Dunkerque è stato ucciso un templare e occorre investigare per trovare gli assassini…


Da Hyperversum a Hyperversum Ultimate
Il Mondo di Hyperversum

Eccoci, ci siamo, finalmente è “marzo 2017”. Ed è letteralmente un anno che tutti noi amanti dell’universo Hyperversum stavamo, prima sperando, poi aspettando di leggere questo nuovo capitolo della saga.

Lo scorso anno Cecilia Randall ci aveva regalato uno stupendo “20 anni dopo…!” con Hyperversum Next (che non avremmo mai creduto di poter leggere dopo la fine della prima trilogia) e, adesso, ecco qua in arrivo il 29 Marzo 2017 “Hyperversum Ultimate”!

Ma esattamente che cosa è questo “Hyperversum”? Per tutti coloro che si avvicineranno a questa serie solamente adesso abbiamo deciso di darvi un’infarinatura dell’ammaliante mondo creato da Cecilia Randall… Senza spoleriare troppo, ovviamente  😉

Come già accennato precedentemente, Hyperversum arriva nelle nostre librerie nel 2006 ed è quello che viene comunemente definito un “fantasy storico per ragazzi”, nello specifico però si tratta di un time-travel dai tratti più fantascientifici che semplicemente fantasy, a mio avviso. Il time-travel, per chi non lo conoscesse, è di fatto un filone, oggi ancora poco sfruttato dagli autori italiani, che coinvolge i personaggi di un romanzo in magnifici viaggi nel tempo e che, soprattutto, puntano il focus sull’integrazione di questi personaggi nell’epoca d’arrivo. Si può parlare di un ritorno al passato (a mio avviso i più interessati), oppure di un volo nel futuro, in cui un uomo del 1700 potrebbe ritrovarsi a fare i conti con computer, automobili o – vogliamo esagerare – robot umanoidi o viaggi intergalattici.

In Hyperversum abbiamo un po’ di futuro, mescolato al presente, con un grande – enorme – salto nel passato!

Per chi ancora si stesse chiedendo “cosa” sia questo Hyperversum ci accingiamo finalmente a rispondere: hyperversum è un videogioco che, con un semplice visore 3D e dei guanti in fibra ottica, permette ai giocatori di vivere avventure virtuali ambientate in qualsiasi epoca storica.

Le interazioni fra i giocatori sono totalmente verosimili, le ambientazioni curate nei minimi dettagli e i personaggi creati nel gioco arrivano a stringere amicizie, conoscenze e ad avere vere e proprie vite virtuali.

È in questo contesto che conosceremo Daniel Freeland e Ian Maayrkas, figlio adottivo della famiglia Freeland, entrambi appassionati del gioco e che, approfittando di una pausa estiva dagli studi universitari, si accingeranno ad affrontare un’altra delle loro epiche partite, la cui ambientazione stessa era stata creata da Ian Fiandra del 1214, all’epoca della battaglia di Bouvines, in cui i Francesi, comandati da re Filippo Augusto e appoggiati da papa Innocenzo III e Federico II di Svevia, affrontarono gli Inglesi, comandati da Re Giovanni Senza Terra e alleati dell’Imperatore Ottone IV.

Hyperversum (HYP-Fuga dalla prigione di Cairs - by Franco Rivolli):

by Franco Rivolli

È qua, in questo momento, che Hyperversum cessa di essere un gioco e diventa, a tutti gli effetti, il nostro “universo”, l’Universo di Hyperversum!

Durante questa partita qualcosa andrà storto, tremendamente storto, e Daniel, Ian, Martin e Jodi – anch’essi collegati alla partita ideata da Ian – finiranno per smarrirsi nell’universo di Hyperversum. Improvvisamente i colori diverranno più autentici, il sapore del cibo e l’ambiente circostante avrà un suo odore. Tutto intorno a loro diverrà troppo “reale” e troppo poco “virtuale”, al punto che gli stessi comandi del gioco non risponderanno più agli input vocali.

E Hyperversum ha inizio…

In Hyperversum avremo modo di leggere delle avventure di questi ragazzi del mondo moderno letteralmente scaraventati nel 1200, e vederli alle prese con un modo di vivere che non gli appartiene, regole diverse brutali e spietate che li costringerà ad adattarsi al meglio, oppure a rimetterci la vita.

Hyperversum vol.2 (Hyperversum 2 il falco e il leone - by Franco Rivolli):

by Franco Rivolli

Ma Cecilia Randall non si ferma a questo, la sua storia prende vita e si articola nel passato con una precisione incredibile per poi ricongiungersi, collegarsi e amalgamarsi con il presente. Non ci sono fili sciolti ed anche elementi apparentemente insignificanti finiscono, nel giro di 50 pagine, per rappresentare un elemento di svolta assolutamente essenziale per comprendere l’intera trama. Fin dalla prima pagina la scrittrice comincia a buttare le basi per il finale, assolutamente ingegnoso che le consentirà di agganciarsi al secondo romanzo della saga Hyperversum. Il Falco e il Leone e Hyperversum. Il Cavaliere del tempo.

La saga infatti continua a girare più o meno consapevolmente intorno al gioco, che diventa una porta d’accesso per questi ragazzi sul passato. Una porta che sembra chiudersi alla fine del primo romanzo, ma che torna a riaprirsi successivamente, al punto da lasciar intendere ai lettori che fosse tutto “scritto”, e che i ragazzi avessero già scritto nei destini quel viaggio inaspettato.

Per Ian il passato diverrà il suo “presente”, per Daniel invece tornerà ad essere il “passato” dove quel suo fratello acquisito si è costruito una vita, dove vive “l’altra metà della sua famiglia”.

Ed è su questo elemento che verterà l’intera saga: Ian ormai si sente a casa in questo passato che ha sempre studiato e amato e si impegnerà per conquistarsi uno spazio legittimo fra le pagine dei libri di storia del futuro.

Il Falco d'Argento: Il suo impegno – ovviamente fra mille avventure e peripezie – darà i suoi frutti. Come scopriremo Ian già faceva parte di quei libri tanto amati, il suo futuro era già stato tracciato in date, riferimenti storici e dipinti… Il Medioevo era il suo destino fin dall’inizio, come Daniel, una volta tornato nel “presente”, avrà modo di scoprire.

E come si arriva dal mondo di Hyperversum a HyperversumNext, primo romanzo della nuova, supponiamo, trilogia ambientata 20 anni dopo?

Il gioco di Hyperversum continuerà ad esistere, ad evolversi, e con essa anche la vita dei protagonisti andrà avanti… Tutto sembrerà chiuso, i viaggi nel tempo un capitolo ormai finito, le vite di Daniele e Ian ormai corrono su binari diversi.

Eppure.

Sarà con HyperversumNEXT che conosceremo la figlia di Daniel, che a seguito di una lite con il padre finirà per trovarsi rinchiusa a casa e avere tutto il tempo per frugare fra gli oggetti. Galeotta fu la punizione che le consentirà di scoprire una password, password che sembra dare accesso ad un vetusto computer del padre con su installata solo una vecchia edizione di Hyperversum.


La tentazione è forte. Alex avvia il gioco e si crea un avatar. Ed è così che inizia l’avventura/sventura di Alex e del suo strano rapporto con Marc, figlio inquieto e affascinante del Falco del Re.

Ed è così che inizia HyperversumNEXT, vent’anni dopo.

Marc, "Hyperversum Next"

by Cecilia Randall

Un time-travel fantastorico davvero bello, questo nuovo Hyperversum Next. Cecilia Randall ci regala un’avventura nuova di zecca, con nuovi personaggi e nuovi luoghi, senza però dimenticare i vecchi ai quali, molti lettori, si erano affezionati. Avremo modo di ricollegarci alla vecchia trilogia e leggere ovviamente di Ian, della sua vita dopo la sua scelta di restare nel passato con la donna che amava, Isabeu. Leggeremo anche di Donna, Etienne, Henri… Nessuno è stato dimenticato, e il passaggio di testimone è avvenuto non solo per Ian e Daniel – un vero piacere scorgerli nel ruolo di genitori in epoche così differenti – ma anche per tutti gli altri. La next generation è stata ben tratteggiata e curata, e  nessuno di loro è risultato essere una brutta copia del genitore.

Inizialmente il romanzo, nato come autoconclusivo, doveva solo essere solo un piccolo ma prezioso regalo per i FAN di Hyperversum ma, come avremmo scoperto solamente un anno dopo, a quanto pare aveva dato il via a qualcosa di altrettanto bello e speciale, al punto che oggi ci ritroviamo fra le mani Hyperversum Ultimate

Non dimenticate di leggere le altre tappe del Blog Tour per leggere gli altri approfondimenti su Hyperversum Ultimate!

Trilogia Hyperversum:

1. Hyperversum, 2006
2. Hyperversum, Il Falco e il Leone, 2007
3. Hyperversum, Il Cavaliere del tempo, 2008

4. Hyperversum Next, 2016
5. Hyperversum Ultimate, 2017

Link diretti alle recensioni dei volumi dell’universo di Hyperversum.

Prova a vincere una copia cartacea
di Hyperversum Ultimate

Le regole sono semplicissime:
1. Compila il form sottostante
2. Metti Mi Piace alla pagina facebook di Cecilia Randall -> link
3. Metti Mi Piace alla pagina facebook dell’editore -> link
4. Lascia un commento, anche solo a una singola tappa, di questo blogtour.

Se lascerai un commento a tutte le tappe e dichiarerai di essere lettore fisso dei blog partecipanti riceverai dei punti extra!

a Rafflecopter giveaway

Cecilia Randall: Nata a Modena, dopo aver frequentato il liceo linguistico si è laureata in lingue e letterature straniere presentando una tesi sul Romanticismo tedesco e le sue influenze sulla cultura italiana dell’Ottocento. Dopo la laurea ha ottenuto un master in comunicazione e tecnologie dell’informazione presso l’Università di Bologna. Lavora come grafico e web designer in un’azienda specializzata in servizi per il web e occasionalmente come illustratrice.
La sua avventura editoriale è iniziata nel dicembre 2006 con la pubblicazione del romanzo Hyperversum, con il quale si è aggiudicata nel 2007 il Premio Letterario Nazionale Insula Romana (XXX edizione) per la sezione “Narrativa edita ragazzi”. Nell’ottobre 2007 è stato pubblicato il secondo romanzo della serie, Hyperversum – Il falco e il leone e il 14 gennaio 2009 il terzo romanzo, Hyperversum – Il cavaliere del Tempo.
Il 19 ottobre 2010 è stato pubblicato il romanzo Gens Arcana, ambientato nella Firenze rinascimentale di Lorenzo de’ Medici. Nel 2016 pubblica “Hyperversum Next”, romanzo collegato alla prima trilogia.
La scrittrice ha inoltre partecipato alla stesura delle antologie L’ombra del duomoMutazioni insieme ad altri scrittori, utilizzando il proprio vero nome. Nel 2009 ha dato alle stampe il racconto Angeli e Uomini, nell’antologia Sanctuary.

blogger+logo.pngtwitter.pnggoodreads.pngfacebook.png

Articolo di Nasreen

 

 

Lascia un commento

12 risposte a “BlogTour: Da Hyperversum a Hyperversum Ultimate #1”

  1. Romi Rimiesse ha detto:

    Ciao 😀
    Sono contenta di partecipare a questo blogtour perché conosco la saga, adoro i libri ambientati nel Medioevo e poi sono sempre felice di leggere libri scritti da autrici nostrane *-*

  2. Arianna De Rosa ha detto:

    Mi è sembrato di rivivere l’intera saga, complimenti per questo rapido ma emozionante riepilogo.. ha aumentato, se possibile, il desiderio di leggere Ultimate!

    • *_Nasreen_* ha detto:

      Grazie mille ^_^ Sono contenta che ti sia piaciuto. E’ stato difficile dover fare un “semplice” riassunto, dopotutto c’è tantissimo da dire! Hyperversum è un mondo, e davvero, dubito di aver reso giustizia con queste poche righe, ma, ripeto, sono contenta ti sia piaciuto l’articolo. ^_^

  3. Federica ha detto:

    La saga di Hyperversum è stata la prima ambientata nel Medioevo che ho letto e che non mi ha reso pesante il lato storico trattato dall’autrice anzi, mi ha incuriosito tanto da cercare notizie sui personaggi realmente esistiti.

  4. Rosaria ha detto:

    Ciao! Ho iniziato a leggere Hyperversum due anni fa circa… e mi sono innamorata di Ian di Daniel e del Medioevo.

    Quando è uscito Hyperversum Next quasi ci son restata male che si svolgesse 20 anni dopo la prima storia ma la scrittura di Cecilia è talmente bella che potrebbe anche scrivere la lista della spesa e io me ne innamorerei lo stesso.

    Ora spero che con Ultimate non finisca la serie perchè non potrei reggerla una notizia simile e spero davvero che in futuro si torni a dare un po’ di spazio ai personaggi iniziali, anche se più agè…

    • *_Nasreen_* ha detto:

      Lo sto per finire, quindi in effetti non so dirti se concluderà o meno la serie… il 3 arriverà la recensione, immagino che cercherò di farvi sapere quanto meno se con questo volume si chiude o meno la seconda “parte” della serie Hyperversum ^^

  5. *_Nasreen_* ha detto:

    Grazie a tutti per aver letto la nostra tappa ^____^

  6. Nicoletta ha detto:

    Il mondo descritto sopra è molto interessante! Mi piacciono i libri con i salti temporali e i viaggi nel tempo dove si mischiano passato, presente e un po’ di futuro!
    Partecipo al blogtour!
    nicolettamarasca88@gmail.com

  7. Marco Smeraldi ha detto:

    Non vedo l’ora di finire questa fantastiche serie! 😀 La Randall ha creato davvero un magico universo narrativo

  8. Luigi Dinardo ha detto:

    ma che meraviglia, partecipo volentieri seguendo e commentando tutte le tappe!

  9. […] ~ Su SognandoLeggendo ~ Da Hyperversum a Hyperversum Ultimate 30/03 ~ Su L’angolo di Aredhel ~ Hyperversum Next e Ultimate, un nuovo inizio? 31/03 ~ Su Le […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi