Bloody Angels di Stefania Farinelli

Bloody Angels

di Stefania Farinelli

 

Bloody AngelsTitolo: Bloody Angels
Autore: Stefania Farinelli
Serie: //
Edito da: Albatros
Prezzo: 17,50 €
Genere: Paranormal Fantasy
Pagine: 372

anobii-iconamazon-icon

Trama: Jack Devon è un vampiro mentre Margaret Taylor semplicemente un’umana eppure il loro amore esplode in maniera tanto intensa da superare ogni pregiudizio relativo alla classificazione e divisione tra le specie. Fino a quando dalla loro unione non nasce Mikaela, una splendida bambina che fonde in sé le caratteristiche di entrambi i genitori e possiede poteri sconvolgenti che col tempo imparerà a conoscere insieme alla sua stessa natura. La nuova creatura però va protetta e nascosta perché troppo pericolosa per qualcuno.

Immagine5

Recensioneùdi Morgane Le Faye

ATTENZIONE SPOILER!!!

In genere amo sostenere le autrici italiane; scrivendo anche io e coltivando la speranza di riuscire a fare il salto di qualità, quando trovo un libro scritto da una “collega” lo acquisto e anche molto volentieri. La trama mi incuriosiva e avendo amato alcune saghe sui vampiri volevo sapere come questa in particolare, per nulla banale, venisse sviluppata.

Ma… devo ammettere che in questo caso le mie speranze sono state ampiamente disilluse. Purtroppo in alcuni punti sembra di leggere vicende ed eventi già letti in altre saghe e in altri libri che hanno avuto maggiore fortuna. Ad esempio quando arriva in città Jared Evans, un vampiro con un fascino e una carica sensuale fuori dal comune, da cui Mikaela si sente attratta. Jared ha deciso di seguire la dieta a base di sangue animale dopo che per un periodo si è nutrito di sangue umano, tuttavia alla presenza di Mikaela da cui anche lui si sente attratto, la sua voglia di sangue umano ritorna più prepotente che mai.

Ecco in questo passaggio, ma non solo, si ha la sensazione di leggere scene già lette altrove, certi richiami alla saga di Twilight o a quella dei Diari del vampiro saltano alla mente in maniera clamorosa, c’è persino la frase sulla qualità preferita di eroina, anche se qui si parla di torte al cioccolato…

Quando ci si imbatte in situazioni simili un lettore si sente tradito perché, considerato che la narrativa sui vampiri ormai è diventata un vero e proprio cult del genere fantasy, si aspetta qualcosa di meglio della solita scopiazzatura.

I personaggi per fortuna sono stati caratterizzati diversamente che nelle suddette serie. Mikaela è una ragazza in gamba e di certo non goffa; Sam, il suo migliore amico, non è il classico tuttofare muscoloso ma un normale ragazzo,  con i suoi stessi gusti, in grado di ascoltarla e comprenderla senza per questo metterla in imbarazzo o influenzare le sue scelte. Jared invece ricorda troppi altri protagonisti, lui è il classico personaggio tormentato e poco incline all’amore, convinto che il proprio cuore non batterà mai per nessuno fino quando incontrerà Mikaela che però abbandonerà da lì a poco.

Tuttavia la lettura è stata abbastanza scorrevole e per chi, come me, detesta lasciare un libro a metà, il rischio di non finirlo è scongiurato, generalmente poi tento sempre di concedere una possibilità a una storia traballante che qualche volta un buon finale riesce a risollevare. Le capacità descrittive dell’autrice sono buone, durante la lettura si ha la sensazione di ritrovarsi nei luoghi e le situazioni narrate, ad esempio, la tavola calda, il bosco e altre fondamentali ambientazioni sono così ben descritti da immaginarseli facilmente.

Il libro non si conclude con un happy ending, anzi tutt’altro… Mikaela alla fine si farà trasformare dal capo dei vampiri con cui ha avuto uno scontro, e sebbene le motivazioni all’apparenza siano giustificabili e comprensibili lasciano molto l’amaro in bocca.

Grazie alla pagina Facebook dell’autrice ho scoperto che ci sarà un seguito, Lucifer’s Angel… L’autrice ha anche pubblicato qualche estratto per incuriosire il lettore e, beh accipicchia, con me ci è riuscita… Potrei scottarmi di nuovo e infatti mi sono ripromessa di comprarlo in tempi futuri e solo in caso di assenza di pubblicazioni più interessanti… Vediamo quanto resisterò.

 

Voto

 

 

Immagine5

autriceStefania Farinelli, nata il 15/09/1977 a Ferrara. Ha vissuto a Jolanda di Savoia (FE) fino al 1985, per poi trasferirsi a San Pietro in Casale (BO) con la famiglia. Dal 2007 ha riattraversato il Reno tornando nella provincia di Ferrara e vive a Poggio Renatico con il marito Umberto, il figlio Erik, un cane, tre gatti e tre pesci. Passioni? Oltre a scrivere? Tante: le moto, i motoraduni, le auto americane degli anni ’70, le grigliate con gli amici, i telefilm americani, il nuoto. Sogni? Due: possedere una Mustang e vivere negli USA.

Facebook

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi