Blue Mountain di Cardeno C. [Serie Cuore di Lupo#1]

 

Blue Mountain

Serie Cuore di Lupo

di Cardeno C.

 

Titolo: Blue Montain
Autore: Cardeno C. || Traduttrice: Martina Nealli
Serie: Cuore di Lupo # 1
Edito da: selfpublishing
Genere: M/M, paranormal romance
Pagine: 117 pg || Formato: pdf, epub, modi || Prezzo: 3,99 €
EDIZIONE ITALIANA a cura di LED – www.elledi-led.com
Uscita: 25 Settembre 2017
Trama dell’editore
:
Esiliato dal branco all’inizio dell’adolescenza, l’Omega Simon Moorehead ha imparato a soffocare la propria natura docile e altruista in nome della sopravvivenza. Per questo, quando un Alfa lo trova in un territorio in cui non ha il permesso di stare, è sicuro sia arrivata la sua fine. Anziché ucciderlo, però, l’Alfa – grande, grosso e dall’aria poco raccomandabile – lo porta a casa sua. Uomo d’azione, Mitch Grant ha sradicato la propria vita per aiutare il fratello a guidare il branco di Blue Mountain. Mitch vive in perfetta solitudine alla periferia del territorio, da cui protegge gli altri lupi senza mai farsi notare. Sogna di trovare il proprio compagno e per questo, quando incontra Simon, non si lascia dissuadere dai suoi rifiuti e dai suoi attacchi, verbali e fisici. Con tanta pazienza, un pizzico di seduzione e una montagna di autentico affetto, Mitch aspetterà che Simon affronti le sue paure e liberi entrambi dalla solitudine…

 

Serie Cuore di lupo:

  1. Blue Mountain
  2. Red River

Recensione

di Sil.lav

Blue Mountain è il primo libro della serie Cuore di Lupo. Una nuova serie scritta da Cardeno sui mutaforma.

I mutaforma ormai sappiamo vivono in branchi e il loro istinto è parte integrante della loro vita, in quanto la parte animale è sempre vicina alla superficie. I loro sensi sono molto sviluppati, talmente tanto che già dall’adolescenza riescono a percepire non solo il genere di lupo che si diventerà (alfa, beta o omega ), ma anche l’orientamento sessuale del proprio futuro adulto.

All’età di 13 anni, Simon Moorehead viene identificato come un lupo omega e gay e per questo cacciato dal Clan Blue Mountain. La madre, a sua volta un Omega, non vuole abbondare da solo il proprio figlio e lo segue. Gli Omega non sono fatti per affrontare il mondo da soli: sono i lupi più docili del branco e farebbero di tutto per sentirsi utili; purtroppo Simon viene costretto dalle circostanze ad andare contro a ogni suo istinto per cercare di sopravvivere.

«Simon?» Mitch si chinò, finché non fu a pochi centimetri dal suo viso.
«Sì?» Simon schiuse le labbra.
«Sei bellissimo».
Mitch vide le pupille dilatarsi in quei begli occhi verdi e il respiro di Simon accelerare. «Non so cosa dire».
«Non importa». Si chinò e appoggiò la fronte alla sua.
«Volevo solo farti sapere che me ne sono accorto».

Mitch Grant è un lupo alfa. Ha aiutato il suo gemello a diventare il capoclan a Blue Mountain soppiantando il precedente capobranco, che si era rivelato un essere crudele e spietato. Anche se è strano che due alfa guidino un clan, Mitch e Freddy sono sempre stati insieme ed è quest’ultimo ad essere il nuovo Capobranco riconosciuto.

Mitch per la sua presenza imponente, che ha sempre destato timore negli altri lupi, si era addossato il compito di osservatore e protettore; non del tutto parte del branco, ma un custode della sua sicurezza. Per lui ha poca importanza piacere alla gente, gli importa solo di poche persone, ma essendo un alfa prende molto sul serio la sicurezza del branco.

A Simon sembrava di avere il collo e le guance in fiamme. «Alzati. Sei un Alfa».
«E allora?»
«Gli Alfa non si inginocchiano per un Omega».
«Vero. Ma tu sei il mio compagno». La voce già profonda di Mitch si fece ancora più bassa. «Per te, cucciolo, potrei anche strisciare».

Descritti cosi Simon e Mitch sembrano perfetti l’uno per l’altro. E, infatti, lo sono ma il passato di Simon pesa sulla loro storia all’inizio, anche se la sua natura è di sottomettersi ha dovuto combatterla per la maggior parte della vita. I mutaforma erano i peggiori da cui guardarsi, una volta che coglievano la sua natura di omega volevano solo sopraffarlo e nel peggiore dei casi abusare di lui. Per sopravvivere ha dovuto imparare a non arrendersi mai, sfruttare l’astuzia e la sorpresa, dove non  poteva competere con la forza. Inizialmente, perciò, il loro rapporto è difficile. Imparare a fidarsi di nuovo degli istinti ormai dimenticati non è facile per Simon.

Mitch a sua volta ha una natura normalmente prevaricatrice e, una volta riconosciuto in Simon il proprio compagno predestinato, non è semplice per lui dare a Simon lo spazio che gli serve senza imporsi.

Cardeno è un autore che leggo ormai abitualmente, appena esce un suo libro lo prendo seduta stante, per questo ho una certa idea del suo stile abituale. I suoi cavalli di battaglia sono il romanticismo in tutte le sue forme e l’attrazione immediata tra i protagonisti, con scene molto calienti, descritte nei dettagli.

In questo libro non ho riconosciuto subito il suo tocco. I protagonisti non avvertono da subito una profonda e quasi predestinata sintonia. Simon non cade per così dire subito ai piedi di Mitch. E quest’ultimo deve faticare per conquistare la sua fiducia e di conseguenza il suo amore. Non per questo non mi è piaciuto, diciamo che si fa perdonare nel corso del romanzo.

Non è un libro esente da difetti: i personaggi secondari sono meramente accennati e la storia presenta qualche contraddizione. Mitch rassicura Simon sui membri del branco, ma i primi che ha incontrato Simon all’inizio del libro non sono stati per nulla accoglienti, per non dire ostili e ottusi.
La storia tra Simon è Mitch è una storia come solo Cardeno sa scrivere, anche se avrei voluto fosse più approfondita.

 

Abbiamo votato questo libro:

Cardeno C. – CC per gli amici – è un’anima perdutamente romantica e decisa a portare vagonate di felicità (e anche qualche momento di tenerezza) ai suoi lettori. Nella vita di tutti i giorni lavora in ufficio e fa volontariato presso le organizzazioni per i diritti gay. Le sue storie possono essere dolci o intense, contemporanee o paranormal, lunghe o brevi, ma includono sempre relazioni forti e viaggi che terminano nel lieto fine. Le sue serie Home, Family e Mates hanno vinto premi quali Love Romances, More Golden Roses, Rainbow Awards, Goodreads M/M Romance Group e altri ancora. A renderlo più felice, però, sono i commenti spontanei dei lettori, come ad esempio: “Riesci a portare la gioia e l’amore nella vita di tutti i giorni”.

 

 

Posted by Sil.lav
Edit by Simo

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi