CinemaMania: Cattivissimo me 3

cinemamania

CinemaMania

le pellicole che – dicono – stanno sbancando al botteghino

Cattivissimo Me 3

 

Titolo: Cattivissimo me 3
Regia: Pierre Coffin, Kyle Balda
Sceneggiatura: Ken Daurio, Cinco Paul
Genere: Animazione, Commedia, Avventura, Family
Produzione: Illumination Entertainment
Distribuzione: Universal Pictures
Paese: USA
Durata: 96 minuti
Anno: 2017

TRAMA: Cattivi si nasce, non si diventa. Semmai si ritorna. E infatti Gru (Max Giusti), protagonista di Cattivissimo me 3, dopo aver voltato pagina e seguito l’adorata Lucy (Arisa) tra le fila della Lega Anti Cattivi, si lascia stuzzicare ancora una volta dal fascino della malvagità. Soprattutto dopo la grande rivelazione: il desiderio di predare, conquistare, comportarsi in maniera meschina e disonesta con il prossimo, è scritto nel suo DNA; il fiuto per le macchine corazzate e i missili a lunga gittata è una dote ereditaria che ha scoperto di condividere con il facoltoso fratello gemello Dru, recentemente ritrovato. Dru è identico al cattivissimo originale, ma con una setosa chioma bionda e una risatina civettuola che non manca di sfoderare per ottenere quel che vuole. E lui vuole formare un duo di cattivissimi che sia in grado di rubare un diamante rubato, strappandolo dalle grinfie del perfido Balthazar Bratt (Paolo Ruffini), ex bambino prodigio, adulto ossessionato dal personaggio che interpretava negli anni 80. Gru dovrà così scegliere se percorrere la retta via mostrata dalla moglie Lucy e dalle figliolette adottive Margo, Edith e Agnes, o abbracciare il retaggio familiare appena riemerso. Non serve dire per quale delle due ipotesi fanno il tifo, quel piccolo concentrato di appetito e malvagità che sono i Minions.

Recensione

di Miss Marilux

 

 

 

 

Ed eccoci qua cari amici di Sognando Leggendo a parlare del nuovo film dedicato al nostro “cattivo” preferito, Gru. Dal 24 agosto in Italia è finalmente stato distribuito Cattivissimo Me 3, terzo episodio di una fortunata serie iniziata ormai 7 anni fa. Possiamo dire immediatamente che anche questa volta la cricca capeggiata da Pierre Cofin fa nuovamente centro. La storia narrata è divertente e colorata, ma con nuovi spunti; il rischio di ripetersi e avviluppare su se stesso il film era dietro l’angolo.

In questo nuovo episodio fa il suo ingresso Dru, il fratello gemello segreto di Gru. Dru è esilarante, buffo e forse un pelino stupido, ingenuo e di cuore gentile esattamente come suo fratello. Cerca un complice per poter effettuare finalmente un vero colpo cattivissimo per dimostrare al defunto padre, il terrore Pelato, che non è mai stato un fallito, ma un genio del male (incompreso). Dal suo canto Gru, dopo essere stato licenziato assieme a Lucy per aver fatto scappare per l’ennesima volta Balthazar Bratt, villain del film ed ex bambino prodigio degli anni 80, cerca un riscatto contro la Lega Anti cattivi, ed in questo, cattivissimamente, sfrutta l’ingenuità di suo fratello ingannandolo, per poi capire invece di aver commesso uno sbaglio ed arrivare cosi al migliore degli happy ending possibile.
Gru è cresciuto signori, ormai dobbiamo farcene una ragione!

Si ma i minions in tutto questo? Fanno SCIOPERO.
Esatto, entra in scena il nuovo minion Mel che di fronte ad un Capo sempre più casalingo, a suon di pernacchie gira i tacchi e se ne va, e cosi la truppa lo segue, scappa e si ritrova a Sing (altro film d’animazione prodotto dalla Illumination) per finire poi in carcere. Si trasformano in piccoli Boss, signori della galera. Ma durante questa vacanza obbligata, Mel sente nostalgia di casa, e in una scena dolcissima quanto commovente, decide: si torna da Gru perché al cuore non si comanda!!! E così assistiamo ad una delle più belle fughe di sempre, fuga da Alcatraz in confronto è una barzelletta!

Ovviamente in tutto questo trambusto non possono mancare la moglie Lucy, che affronta il problema di essere una giovane madre di tre ragazze, Edith, Margo e Agnes, dove questa volta sarà Agnes ad avere un certo primo piano andando alla ricerca dell’unicorno magico che altro non sarà che una capretta senza un corno! Basta abbiamo detto pure troppo della trama!

Ovviamente la grafica resta ottima, il lavoro della Illumination è eccellente, il dettaglio dei particolari ed il budget sempre più alto (80 milioni di dollari) rendono, visivamente parlando, lo spettacolo incredibile. Peccato per l’assenza del 3D, avrei gradito i Minions a tutto tondo! In conclusione nonostante un cattivo che non faccia impazzire al 100% il pubblico, mi spiace ma El Macho non si batte ancora, e nonostante una presenza minore dei Minions, Cattivissimo me 3 si mostra come un sequel riuscito, divertente, ricco di inventiva e di nuovi spunti da sfruttare per i prossimi capitoli! Promosso a pieni voti!

Abbiamo votato questo film:

⇒ Posted by Miss Marilux
⇒ Edited by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi