‘Cinque volte in cui il mio migliore amico mi ha baciato’ di Anna Martin

 

 

 

Cinque volte in cui
il mio migliore amico mi ha baciato

di Anna Martin

 

Titolo: Cinque volte in cui il mio migliore amico mi ha baciato..
Autore: 
Anna Martin
Titolo originale:
Five Times My Best Friend Kissed Me and One Time I Kissed Him First
Traduttore:
Stefania Trivelloni
ISBN:
978-88-9312-232-0
Edito da:
Triskell Edizioni
Collana:
Triskell Rainbow
Genere:
M/M, contemporaneo
Formato:
pdf, epub, mobi
Uscita: 5 Giugno 2017
Prezzo:
Ebook 4.99 €
Trama dell’editore
:
Quando capisci che vuoi sposare il tuo migliore amico all’età di sei anni la tua vita dovrebbe prendere una direzione ben precisa, vero? Ma forse no. Da bambino, Evan King pensava che Scott Sparrow fosse la persona più incredibile che potesse esistere. A diciassette anni quella cotta si fa più intensa, e niente è più così semplice come prima. Scott sembra più interessato al football e alle ragazze che a giocare ai supereroi, e Evan concentra le sue energie per entrare alla scuola d’arte. Un bacio dato a tarda notte dopo qualche bicchiere di troppo è qualcosa che si dovrebbe dimenticare subito, non ossessionare per i dieci anni successivi. Quando la vita improvvisamente li fa incontrare di nuovo, la passione di Evan nei confronti di Scott si riaccende, dimostrandogli che a volte la vita fa un giro davvero strano per completare il suo corso.

Recensione

di Sil.lav

Questo libro, per quanto carino, alla fine della lettura mi ha fatto capire che non rientrerà tra i miei preferiti di quest’autrice. L’approccio che ha utilizzato mi ha lasciato un po’ perplessa. Passare dal passato al presente, da un capitolo all’altro e vice versa, non mi ha lasciato molto colpita. Secondo me confonde un po’ il lettore. Per fortuna che il libro non è particolarmente complesso, per questo riesce a sostenere abbastanza bene i frequenti sbalzi temporali. In una nota finale scopriamo che il racconto è un omaggio della Martin al mondo delle fan fiction, realtà che l’ha vista nascere come scrittrice. La struttura a cinque elementi o 5+1, è molto usata ed apprezzata in quei genere di racconti.

La storia inizia dalla seconda volta (2004) che Scott ha baciato Evan. I protagonisti hanno entrambi quasi diciottenni, l’estate prima di andare al college.
Scott è uno sportivo, ha una famiglia solida e agiata alle spalle. Evan è un’artista, vive solo con la madre da quando il padre li ha lasciati. Sono amici dall’infanzia e sono molto legati.
Evan scopre presto di esser gay ma come spesso capita agli adolescenti preferisce tenere la cosa per sé, ha paura di affrontare gli amici e la madre. Ha una cotta non ricambiata per il suo migliore amico.

«Mi sono innamorato dei tuoi occhi,» mormorò. Sorrise a Scott che lo guardava, le lacrime che gli rigavano il volto. «Sono così azzurri.»
«I miei occhi sono sempre stati azzurri,» obiettò il compagno con un mezzo sorriso.
«Lo so.»Scott scosse piano la testa.
«Da quando?»
«Da sempre. Da quando avevo sette anni e Scott Sparrow era il più bel bambino che avessi mai conosciuto. E lo è ancora adesso, sai.

Passiamo poi alla quarta volta (2014), qui la situazione, dopo dieci anni è molto cambiata. Evan è un pittore, come ha sempre voluto essere. È da quel lontano 2014, appunto, che non sente più il suo ex migliore amico. È questo stacco temporale che mi ha lasciato un po’ freddina sul racconto. Mi sono sentita un po’ spiazzata. Le dinamiche tra i protagonisti sono diversissime dal capitolo precedente e non è chiaro il motivo.

Poi si ritorna al 1994, la prima volta. Qui direi che potrei perdonare tutto alla Martin. È un dolcissimo capitolo, che merita quasi tutta la storia. I nostri protagonisti si incontrano per la prima volta, è qui che nasce la loro amicizia.

Ci ritroviamo poi alla terza volta (2006). Evan esce alla scoperto con la famiglia. Decide che non vuole più nascondere chi è a nessuno. È in questo capitolo che avviene la rottura tra Scott e Evan. Le motivazioni non sono così semplici come il lettore potrebbe pensare.

La quinta volta (2015), dopo questo capitolo sono rimasta ancora confusa. Finalmente Scott ed Evan si parlano, chiariscono i propri sentimenti. Non pensate subito al lieto fine, non è così semplice. Quello che avviene è ancora una volta inaspettato.

 

«Penso che dovremmo sposarci, Evan,» disse serio Scott.
Evan stava appiattendo il fango per rendere omogeneo il pavimento e alzò gli occhi, la fronte aggrottata.
«Eh?»«La signorina Hopkinson dice che le persone si sposano quando la compagnia dell’altro piace più di ogni altra cosa, e a me piace stare con te più di tutto, quindi dovremmo sposarci.»

In un certo senso questa struttura è simpatica, non adatta a tutti i libri. Porta un po’ di confusione, ma sicuramente mantiene incuriosito il lettore fino alla fine. Se si è in cerca di una lettura piacevole, non particolarmente coinvolgente penso che questo sia proprio il libro che fa per voi

Abbiamo votato questo libro:


Anna Martin 
viene da una pittoresca cittadina di mare nel sudovest dell’Inghilterra. Dopo aver passato gran parte della sua infanzia a inventare storie (le prime versioni delle sue favole illustrate con protagonisti animali di peluche saranno a breve disponibili su Amazon), ha studiato letteratura inglese all’università prima di cercare di diventare una scrittrice professionista. Oltre al fatto di essere fisicamente dipendente dal suo computer, è entusiasta di scrivere e produrre opere di teatro popolare (specialmente durante il Fringe Festival di Edimburgo), ama viaggiare, strimpellare il suo ukulele e il gelato Ben & Jerry’s New York Super Fudge Chunk. Anna sostiene che tutta la sua carriera sia dovuta all’amore, il supporto, le letture in anteprima e gli incoraggiamenti creativi che le ha dato la sua amica più cara, Jennifer, la quale si rifiuta di accettare qualsiasi tipo di responsabilità per quello che Anna ha scritto.

 

triskell-rainbow-logo

Editing by CriCra

 

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi