Città di Carta di John Green

 

Città di Carta

di John Green

TitoloCittà di carta
Autore: John Green (Traduttore: L. Basiglini)
Edito da: Rizzoli
Prezzo: 13,60 € (Copertina rigida), 11,05€ (Copertina flessibile) eBook: 8,99 €
Genere: Romanzo narrativa

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando, da bambini, hanno condiviso un’inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame speciale sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all’improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un’avventura indimenticabile. Forse le cose possono cambiare, forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente. Tutti credono che si tratti di un altro dei suoi colpi di testa, di uno dei suoi viaggi on the road che l’hanno resa leggendaria a scuola. Ma questa volta è diverso. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l’ultima.

Immagine5

Recensioneùdi Kat

John Green non è nuovo al panorama editoriale e se avete amato “Colpa delle stelle” adorerete anche questo altro romanzo. Oggi parliamo di Città di Carta. Trama a parte il romanzo appare già dall’inizio un po’ più misterioso e intrigante della storia d’amore di Colpa delle stelle. Insieme alla classica storia d’amore troviamo un emozionante viaggio on the road che è veramente esaltante. Scritto cronologicamente prima di Colpa delle stelle mantiene lo stesso schema dei personaggi: i due protagonisti sono adolescenti come in tutte le storie di Green, Margo e Quentin.

Il protagonista maschile è Quentin, sfigato all’ultimo anno di liceo con uno schema abbastanza preciso del suo futuro: College-Lavoro-Famiglia. Da sempre innamorato della classica “ragazza impossibile” del liceo, amico di due sfigati come lui (se non peggio) e con un segreto in comune con Margo, la sua vicina di casa.

Dall’altro lato troviamo Margo, intraprendente, coraggiosa e totalmente imprevedibile, fidanzata con il ragazzo più famoso e popolare della scuola sembra non essere molto soddisfatta della sua vita così perfetta. La cosa bella di questi due personaggi sono le loro meravigliose contraddizioni che li distinguono in tutto il romanzo, sia sulle loro strane abitudini (Margo scappa di casa più o meno ogni due mesi) sia dal punto di vista caratteriale.  Margo spinge il ragazzo a fare cose davvero assurde fuori dal suo “piano di vita” così schematico e Quentin riesce a rendere sempre più umana Margo. Pur essendo a volte banali durante il romanzo, i due ragazzi (sono pur sempre due personaggi classici delle fiabe, bella e brutto che si amano) riescono sempre a far andare avanti la trama rendendola eccitante.

Ho trovato Quentin un po’ debole come personaggio, a volte trascinato e a volte sovrastato da Margo. Durante la ricerca di Margo, quando lei scompare, sembra quasi  riuscire ad emergere ma alla fine si perde di nuovo, insomma non si riesce  a vedere una  vera e propria presa di posizione né parlando del suo pensiero personale e neanche nelle sue azioni.
Margo invece come personaggio è stato sviluppato magnificamente, grandissimo girl power e una consapevolezza pericolosa e affascinante che la portano ad essere il desiderio di tutti senza che lei ne sia consapevole.

Non c’è nulla da dire sulla narrazione, perfettamente in stile John Green: non lo considererei un black humor ma se ci fosse una via di mezzo (permettete il neologismo se non esiste questa connotazione), una sorta di grey humor, lui sicuramente si prenderebbe il merito della creazione. L’autore riesce a farti sorridere su cose che sono prettamente tristi e negative (Colpa delle stelle ne è l’esempio più lampante) e riesce a farti riflettere su fatti prettamente comici e a tratti demenziali; Il libro ti porta dentro uno strano contesto di crescita e di riscoperta di se stessi che aiuta a far luce sui problemi classici del diventare adulti.

Lo consiglio davvero a tutti quelli che amano lo stile leggero di John Green, è un libro che si legge tutto d’un fiato!

VOTO:

 

Immagine5

John Green è nato nel 1977. È cresciuto in Florida e in Alabama, dove ha frequentato una scuola non molto diversa da Culver Creek, e oggi vive a Indianapolis. Cercando Alaska è stato il suo primo romanzo e negli Stati Uniti ha vinto numerosi premi come miglior libro per Young Adults. Rizzoli ha pubblicato anche Teorema Catherine Colpa delle Stelle..

Facebook-iconInstagram-iconTwitter-icon

 

 

 

Editing by Simog

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi