Cosa ci aspetta nel 2013? Sempre se non finisce il mondo ovviamente…. 4/5

avvistamentidalmondo

Cosa ci aspetta nel 2013?
Sempre se non finisce il mondo ovviamente…

Penultimo post, per quanto mi riguarda, sulle saghe che continueranno nel 2013:

Una delle mie predilette e adorate scrittrici di vampiri è Christine Feehan, con la sua serie sui Carpaziani, abitanti delle montagne della Romania che si nutrono di sangue e che non hanno niente da invidiare ai maschi alfa della Leigh. Arrivati ormai in Italia al libro n.6 della serie, mi chiedo se tradurrano il 7° in ordine cronologico, nonostante questo volume sia un racconto distaccato dalla narrazione, o salteranno direttamente alla storia che vede come protagonisti Francesca e Gabriel, una delle migliori secondo me. In originale lultimo libro uscito è il n.23 e, a differenza di alcune autrici, che si sono adagiate sui loro personaggi, i carpaziani con il passare del tempo hanno “allargato la loro cerchia” e oltre ai mutaforma che vivono nella foresta amazzonica sono arrivati dei maghi potentissimi e ultimamente anche dei draghi… Paolini trema! Chiaramente ci sono delle topiche che si ripetono abbastanza di frequente, ad esempio il fatto che i maschi sono dei bastardi senza cuore che però amano infinitamente la loro donna, sottomessa e ubbidiente fino a quando non tira fuori le palle, se mi passate il francesismo. Unico appunto è la dinamica degli approcci sessuali, che si ripete identica dal primo libro: signora Feehan, abbiamo capito che le piacciono alcuni tipi di “antipasti”, ma non di solo pene, ops pane, vive luomo 😉

Ok scherzavo, andiamo avanti con la mia ex-adorata Jeaniene Frost, che con i primi libri di Cat e Bones mi aveva fatto innamorare, ma che ormai è diventata la brutta copia di sé stessa, e credo se ne sia accorta anche lei considerando che continua ad aprire spin-off. In Italia è uscito il 5° volume della serie Night Huntress, che vede come al solito Cat e Bones protagonisti, i quali non possono avere un momento di pace. Essendo stati tradotti anche i due spin-off la serie è quasi in parallelo con quella originale, che più che un momento di flessione ha fatto, di recente, un tuffo in un burrone. Cat e Bones non hanno niente da fare a parte litigare e poi lasciarsi e poi tornare assieme, ma poi uno dei due non era in sé etc.etc.. Avevo grandi speranze per lennesimo spin-off, che ha come protagonista Vlad, il Dracula originale già ripetutamente apparso nei libri di Cat&Bones, ma il primo libro è stato a dir poco pietoso. Per dovere di cronaca, anche il secondo in uscita il 26 marzo del 2013 verrà letto, ma le mie grandi aspettative si sono da tempo dissolte. Jeanine torna, questa casa aspietta atte!

Veniamo ora alla parte “piccante” del post, appositamente lasciata per ultima per non incorrere nelle ire della chiesa cattolica. Negli Stati Uniti sta vendendo una marea di copie tale Tiffany Reisz, assurta agli onori della cronaca per la sua serie The Original Sinners. Partita in sordina con una serie di racconti, di cui uno solo tradotto in italiano (7 Giorni in prestito) ed uscito nellantologia 12 Piccole Sfumature, questa serie ha una spinta propulsiva dal fatto che uno dei protagonisti principali, che ama indulgere nel sesso sadico (etero ed omo) e nellormai inmancabile coppia Master&Submissive, è nientemeno che un prete, già, un prete della chiesa cattolica romana, che si coltiva una ragazzina da quando ha 15 anni e che “coglie” quando ne ha 21 e lui lha accuratamente preparata a tutto quello che laspetta. Ovviamente tutta questa preparazione ci viene fornita solo come flashback mentre Nora, ormai grande, è diventata una scrittrice erotica di successo che alterna, nel suo tempo libero, lassidua frequentazione di minorenni da salvare per via di manie suicide (senza che vi spieghi come) ed un fruttuoso (in termini economici) lavoro come dominatrice in uno di quei circoli molto esclusivi di New York, dove la gente gira nuda e con il collare. Una serie di tabù quindi, che la scrittrice inanella per cercare, forse, di superare linquietante successo della signora E.L.James, che però ha dalla sua il discutibile successo di aver mandato il kinky sex mainstreaming.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi