Così come lui ti vuole di C. Cardeno [Family#1]

LGBT Love is Love

Così come lui ti vuole
Serie Family#1

di C. Cardeno

Titolo: Così come lui ti vuole
Titolo originale:
Something in the way he needs
Autore: C. Cardeno (Traduttrice: Barbara Cinelli)
Serie: Family#1
ISBN: 978-88-9312-224-5
Edito da: Triskell Edizioni
Prezzo: Ebook 5,99 €
Genere: Romance, gay, lgbt, contemporaneo
Pagine: 212 pag.
Formato: pdf, epub, mobi
Uscita: 5 Maggio 2017

Trama: La professionalità del capitano di polizia Asher Penaz filtra anche nella sua vita quotidiana, e lo si deduce dal suo abbigliamento ordinato e dal suo appartamento spartano. Gli piace stare al comando e riesce a soddisfare il bisogno di dominare gli altri frequentando locali appositi. Quindi, la sua improvvisa e intensa attrazione per lo spensierato spirito libero Daniel Tover lo destabilizza. In tutta la sua vita, Daniel non ha mai trovato ciò di cui aveva bisogno e si è spostato di luogo in luogo, di lavoro in lavoro, cercando qualcosa per cui valesse la pena fermarsi, lasciando tutto quando riusciva a trarre il massimo da ciò che faceva, ma senza mai sentire un senso di appartenenza. L’alchimia tra Asher e Daniel è ardente, e così Asher lo invita a stare a casa sua. Mentre entrambi gli uomini faticano a comprendere se stessi, imparando a conoscersi l’un l’altro, le linee del desiderio e del controllo si confondono. Con tutto quel fuoco, però, si rischia di bruciarsi. Ma se Daniel e Asher riusciranno a camminare attraverso quel fuoco insieme, potrebbero trovare ciò di cui hanno disperatamente bisogno.

Serie Family: 

  1. Something in the Way He Needs (Così come lui ti vuole, Maggio 2017)
  2. Strong Enough
  3. More Than Everything
  4. The Half of Us

Immagine5

di Sil.lav

“Cosi come lui ti vuole è un libro che mi ha un po’ spiazzato. Mi piacciono tantissimo i libri di Cardeno. Lasciano quella sensazione di armonia che non tutti i libri ti sanno trasmettere. I protagonisti sono sempre perfetti tra loro. I difetti che per un altro possono essere un ostacolo, nei libri di Cardeno sono l’incastro perfetto del rapporto di coppia. Spesso nel leggere i suoi romanzi mi aspettavo il momento “della crisi”; in tutti i libri c’è quella situazione che rimette in discussione il rapporto, che è il fulcro del cambiamento, per rendere cosciente i protagonisti che per far funzionare il rapporto si deve venire a patti con l’altro. Nelle coppie create dall’autore, questi eventi significativi non si presentano, o meglio, arrivano e passano. Tu come lettore ti aspetti “la crisi”, ma i protagonisti usano l’evento per consolidare maggiormente il loro rapporto dandoti ancor più la sensazione di essere la coppia perfetta. Leggere i libri di Cardeno mi ha sempre trasmesso un senso di ineluttabile, non importa quando e come si incontravano i protagonisti, sono l’una la metà dell’altra, un tutt’uno, e non possono sbagliare o essere divisi, lo so è irreale ma piacevole da leggere.cardeno

Ecco, in questo libro questa sensazione mi ha lasciato. I protagonisti di “Così come lui ti vuole” perdono la lente rosa sotto cui avevo sempre letto i libri dell’autore per scendere nella realtà.

«Non è il colpire, almeno non per me. Non sono un sadico,» disse Asher, cercando di articolare il perché gli piaceva, anzi no, perché aveva bisogno di qualcosa di non tradizionale nella sua vita. «Lo scambio di potere è la cosa importante. Infliggere dolore è secondario. Il bastone, la frusta, la corda, sono solo attrezzi che dimostrano che posso fare qualsiasi cosa voglio e che lui la sopporterà. Che per quei pochi minuti, io lo possiedo.»

Asher Penaz è un capitano di polizia, ha un fisico imponente e una sicurezza di sé invidiabile. Nel tempo libero è socio di un club sadomaso nel quale è un Dominatore. Ama avere dei Sottomessi, il controllo e il potere che gli danno sono per lui un afrodisiaco potente.
Adesso penserete che il libro tratti argomenti BDMS, sbagliato!
Nel libro sono presenti argomenti di dominazione/sottomissione ma più come una forma di controllo. Palette, fruste, catene sono solo accennati come ricordi del passato di Asher. Lui stesso rimane stupito di come non senta la mancanza di questi elementi nel suo rapporto con Daniel.

Daniel Tover è uno spirito libero. Viaggia per il mondo senza una meta, alla perenne ricerca di un posto da definire “casa”. All’apparenza sembra un anima bisognosa di aiuto, in realtà nel corso del romanzo scopriamo che ha alle spalle mille esperienze e in tutte ha sempre eccelso. Il suo personaggio è pieno di sorprese e tratteggiato magnificamente.

Quello che ho trovato carente nella lettura è Asher. Per lo più si comporta come il migliore dei fidanzati in circolazione, ma fa dei brutti scivoloni, che non sono poi così scusabili. Verso l’epilogo della storia ci sono rimasta veramente male per un suo comportamento e se anche alla fine mi è spiaciuto per lui non sono sicura che meriti un perdono. La fine non è del tutto scontata in questo libro, niente di drammatico ma che fa riflettere.

«Mi sbagliavo,» disse tristemente Oliver.
Quelle parole colsero Asher di sorpresa, spaventandolo abbastanza da fargli guardare in direzione dell’amico.
«Ero così concentrato sulle tue perversioni sessuali e sul tuo carattere che ero sicuro che avresti ferito mio fratello.»
Il commento colpì così vicino all’obiettivo che fu come una freccia dritta al cuore di Asher. Aveva attaccato Daniel in più di un accesso di gelosia. E il modo in cui l’aveva trattato al Leather Lounge… Asher strizzò gli occhi per l’orrore di quel ricordo.
«Ma avrei dovuto rendermi conto che sarebbe stato il contrario,» continuò Oliver.

Conta il fatto forse che è un libro ibrido. Nei rapporti BDSM che ho avuto modo di leggere tra dominatore e sottomesso c’era una necessità. Il sottomesso non è un debole, ma ha bisogno di trovare nella sottomissione e spesso nel dolore il proprio equilibrio. Daniel non è un sottomesso, ama lasciare ad Asher il controllo, ma non ama il dolore, né l’umiliazione. Asher è un dominante e ha sempre avuto rapporti proprio di quel genere con tutti i suoi compagni di letto e adeguare quello che prova per Daniel non è semplice. Questo non per scusare le situazioni che ho accennato sopra, che sono poco perdonabili dal mio punto di vista, ma per dare un quadro completo del rapporto che intercorre nei protagonisti e le difficoltà nel rapportarsi come coppia.

Proprio tutte queste considerazioni mi hanno fatto togliere i miei occhiali rosa nel leggere un libro di Cardeno. Ovviamente aspetto il prossimo con ansia.

VOTO:

C. Cardeno: CC per gli amici – è un inguaribile romantico che vuole aggiungere un sacco di felicità e di alcuni “awwws” nella giornata di un lettore. La scrittura è una piacevole pausa dalla vita quotidiana in cui si occupa di affari aziendali e volontariato con organizzazioni per i diritti dei gay. Le storie di Cardeno spaziano dal dolce all’intenso, contemporaneo al paranormale, lungo a breve, ma comprendono sempre relazioni forti e passeggiate verso il tramonto del per sempre felici e contenti.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi