Cronache del Mondo Emerso (Licia Troisi)

Titolo: Nihal della terra del vento (1), La missione di Sennar (2) e Il talismano del potere (3)
Autore: Licia Troisi
Serie: Cronache del Mondo Emerso
Edito da: Mondadori
Prezzo: 16,00€ (9,50€ versioni tascabili)
Genere: Young Fantasy, Elfi,
Pagine: 386 p. – 403 p. – 520 p.
Voto:  (1) 3Bstelle.png  (2)4Astelle.png (3)4Bstelle.png

Trame:
1)
Nihal è davvero strana, nel Mondo Emerso sembra non esserci nessuno come lei: grandi occhi viola, orecchie appuntite, capelli blu. E stata cresciuta da un armaiolo e vive in una delle tante città-torri della Terra del Vento, giocando a combattere insieme a un gruppo di amici che l’ha eletta capo per la sua forza e agilità. Un’infanzia spensierata la sua, con solo l’ombra di strani pensieri. Perché è così differente dagli altri? Perché nessuno le parla mai della madre che non ha mai conosciuto?
Per Nihal tutto cambia all’improvviso quando la Terra del Vento viene attaccata dal Tiranno, il despota che già ha conquistato cinque delle otto Terre che compongono il Mondo Emerso. A Nihal rimane solo una scelta: diventare un vero guerriero e difendere gli innocenti, contando solo su due validi alleati: Sennar, il giovane mago che è diventato il suo “inseparabile nemico” e, soprattutto, la sua infallibile spada di cristallo nero.

2)
Proseguono le avventure della giovane guerriera Nihal, l’ultimo mezzoelfoesistente nel Mondo Emerso, e dell’inseparabile amico mago Sennar. Insiemecombattono contro le forze del Tiranno deciso a conquistare le Terre libere ead assoggettarne tutti gli abitanti per mezzo della stregoneria. Adesso Nihalè alle prese con il mistero della Lacrima, una pietra che sembra dotata dienormi poteri, mentre Sennar è partito alla ricerca delle Terre Sommerse, uncontinente di cui i secoli hanno cancellato le tracce. Per ritrovarlo, Sennarè costretto a imbarcarsi su una nave pirata e combattere contro i mostri delmare.

3)Mentre l’esercito delle Terre ancora libere dal potere del Tiranno crolla sotto l’avanzata delle truppe nemiche e degli agghiaccianti schieramenti dei fantasmi, Nihal, l’ultimo mezzelfo del Mondo Emerso, è in viaggio con il giovane mago Sennar per una missione disperata: recuperare le otto pietre di un talismano dai poteri infiniti, capace di porre fine alla guerra. Ciascuna delle otto Terre del Mondo Emerso nasconde all’interno di un santuario una delle pietre dedicate agli Spiriti della natura: Acqua, Luce, Mare, Tempo, Fuoco, Terra, Oscurità, Aria. Se Nihal riuscirà a raggiungere tutti i santuari e a riunire le pietre del talismano, potrà chiamare a raccolta gli Spiriti e annullare ogni forma di magia, comprese le terribili armi del Tiranno. Nella Terra dell’Acqua, intanto, il maestro di Nihal, lo gnomo Ido, scopre di avere un nuovo e terribile nemico che rischia di trascinarlo verso un passato da cui sembra impossibile riscattarsi.

Opinione Personale:

– Commento Post 1°Libro: Credo che mi limiterò a commentare l’intera trilogia dato che questo libro, a mio avviso, sembra più una sorta di grande epilogo del romanzo vero e proprio.
Troisi scrive bene, lo stile un po’ troppo semplice per i miei gusti, ma affascinante, diretto e carico di emozioni.
Mi sono avvicinata a questa trilogia un po’ guardiga. Molti ne parlavano male, altri in modo beffardo altri in tono reverenziale.
Come capire realmente cosa ne pensassero i lettori?
Impossibile.Posso dire che ad oggi ho alle spalle una buona infarinatura di fantasy sia italiano che straniero e dobbiamo ammettere che noi, in italia, non abbiamo molti ‘pezzi forti’ e quei pochi non sappiamo apprezzarli veramente.
Licia Troisi sa scrivere, ha un suo stile, che può piacere o non piacere ma sa senza dubbio come coinvolgere il lettore e come catturarlo fino alla fine del romanzo.
Non è scontato (almeno per il momento…), non è noioso e non è ”assurdo”.Certo, abbiamo una mezzelfo che piccola e minuta sa destreggiarsi e combattere come e meglio di un uomo. E’ vero.
Ed allora?
Non ci siamo visti propinare anche vampiri che si bevevano cervi, orsi o puma?
Non si siamo visti propinare amori impossibili fra umani e licantropi sullo sfondo di un improbabile new york ormai arresa all’esistenza di tali creature fantastiche?
Dopo tutto possiamo ammettere che, volendo, la natura stessa della protagonista (mezzelfo) potrebbe essere una spiegazione plausibile della sua cosiddetta forza innaturale, o no?Certo, sinceramente parlando non ci troviamo ai livelli dei Grandi del fantasy (una Marion Zimmer Bradley ad esempio) ma non mi sento di snaturare questa scrittrice.
Ho letto molto, molto di peggio e per di più provenire dal tanto decantato oltreoceano.
Scrittrici del calibro di L.J.Smith che, con tutta la sua bravura che nessuno vuole negargli dato che leggo i suoi romanzi, vengono esaltate come ‘grandi scrittrici’ beh… non riesco proprio a paragonare saghe come ‘I diari del Vampiro’ con la trilogia della Troisi.Ripeto, ora prenderò in mano il secondo ed alla fine della trilogia vedremo se dovrò ricredermi ma per il momento mi sento colpita molto positivamente da questo romanzo.

– Commento Post 3° Libro: Ed eccomi finalmente dopo aver completato l’intera trilogia delle Cronache del Mondo Emerso di Licia Troisi.
Ora posso dare un giudizio complessivo di quest’opera che ho avuto modo di leggere ed assaporare in modo continuativo (avendo iniziato a leggerla a saga interamente pubblicata).
Come detto nel commento al primo libro non capisco tutto questo accanirsi contro Licia Troisi.
E’ una nostra giovanissima scrittrice italiana che ha tutte le carte in regola per diventare ‘qualcuno’ nell’ambito del fantasy italiano che, diciamo, non conta molti nomi illustri purtroppo.
Lo stile della Troisi è semplice e pulito (un po’ troppo per i miei gusti) ma molto scorrevole e coinvolgente. Ho avuto modo di leggere i suoi tre libri uno di seguito all’altro e non ne ho risentito troppo di noia e/o pesantezza, anzi.
Le sue trame non sono molto intrigate ma su concetra molto sull’aspetto interiore dei suoi personaggi.
Tutti loro hanno affrontato un viaggio interiore più o meno difficile nell’arco di tutti e tre i libri.
Abbiamo avuto modo di accompagnare la protagonista ed anche gli altri personaggi lungo una dolorosa evoluzione interiore, li abbiamo visti cadere, soffrire e rialzarsi per andare avanti.
Credo che sia questo il punto forte di questa scrittrice. Sa coinvolgere il lettore, senza dubbio, ma ha la capacità di mostrarci la crescita emotiva delle sue creatore che non appaiono mai vuoti burattini in mano al fato ma esseri vivi con tutti i loro pregi, difetti, punti di forza e debolezze.
Abbiamo un’eroina che cede alla vendetta, che piange, che sbaglia e che viene punita; che deve imparare a ‘vivere’ con se stessa e con gli altri.
Abbiamo gli stessi ‘adulti’ della storia che, alla fine, mostrano di aver appreso lezioni più o meno dure.
Tutti nelle Cronache sono costretti a crescere, perfino i Draghi devono imparare a fidarsi nuovamente degli uomini e tutti i personaggi trovano il giusto spazio nella trama.
La trilogia è finita ed io sono rimasta soddisfatta, almeno sotto alcuni punti di vista.
Dal punto di vista strettamente gollegato alla trama posso dire che non ho apprezzato molto lo scontro fra il Tiranno e Nihal: troppo veloce, troppo ‘qualunquista’, troppo sbrigativo, troppo tutto.
Mi sarei aspettata decisamente di più.
Avrei apprezzato anche che Nihal decidesse di uccidersi per con il pugnale di Sennar in preda alla disperazione… Salvo poi tornare in vita per mano del folletto, sì quello è stato un trucchetto che ho accettato. Era il suo primo romanzo e non credo che fosse pronta a veder morire una sua creatura.
L’epilogo è stato fonte di illuminazione perchè, benchè la Troisi avesse voluto dare un ‘lieto fine’ a questa trilogia in realtà questo c’è stato ma solo parziale.
Il lieto fine è l’illusione personale di Sennar e Nihal ma non c’è e non ci sarà mai e questo Sennar, alla fine, maturando, se n’è accorto e ne ha preso consapevolezza.
L’uomo cova dentro di se troppo male ed il sacrificio per la pace non è inutile ma neanche risolutivo.
L’unica cosa è accettare questo dato di fatto ed andare avanti.

Lascia un commento

6 risposte a “Cronache del Mondo Emerso (Licia Troisi)”

  1. HTML Forms ha detto:

    I am just making a blog related to this. If you allow, I would like to use some of your content. And with full refernce of course. Thanks in advance.

    – Andre

    • Nasreen ha detto:

      What project is this? For me it is not a problem if you bring some part of the blog, as long as there are references. Let us know the progress of the project!
      Sorry for my bad English

  2. […] del Mondo Emerso – [Ragazzi] – [Recensioni Libri] – […]

  3. Rhine ha detto:

    Una bellissima trilogia, secondo me u.u Chissà perchè alcuni la odiano la Troisi? Mah, però per il fatto dello scontro con Aster hai ragione, è stato troppo veloce, ma in fondo questo piccolo dettaglio non può certo rovinare l'intera saga no? Bello, bello, bello, mi è piaciuto tantissimo e lo consiglio! 😀

  4. Nihdahra ha detto:

    Ciao nasreen, mi è capitato di leggere la tua recensione, e, visto ke li ho letti anke io, mi sono trovata daccordissimo cn te.

  5. Annix99 ha detto:

    E' un libro bello, anche se pieno di incongruenze, ma che nessuno mi vada a toccare Aster per favore PERCHE' E' VERAMENTE UN MITO!!!!XD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi