Crusade Series di Nancy Holder e Debbie Viguié

NANCY HOLDER;
Nancy Holder, laureata alla University of California di San Diego, è autrice di 60 libri e più di 200 racconti. Ha vinto quattro Premi Bram Stoker e i suoi libri sono stati tradotti in più di 20 lingue. Ha collaborato alla stesura di alcuni episodi di Buffy l’ammazza vampiri e City of Angels-La città degli Angeli. Tra i suoi libri ricordiamo la celebre serie Wicked e il romanzo The Rose Bride. Vive a San Diego, dove insegna Scrittura creativa.

 

DEBBIE VIGUIÉ,
Debbie Viguié, scrittrice, ha studiato Scrittura creativa alla University of California a Davis. Cresciuta nella zona di San Francisco, vive in Florida.

 

Serie “La Crociata dei Vampiri” (Crusade Series);

1. La Crociata dei Vampiri
2. Damned
3. inedito
Potrebbero essere previsti anche altri romanzi se il contratto, per ora riguardante solo tre romanzi, viene esteso. Tutto dipende, quindi, dal successo di questa trilogia.

 

Titolo: La Crociata dei Vampiri
Autore: Nancy Holder e Debbie Viguié
Serie: Crusade Series, Vol.1
Edito da: Newton&Compton
Prezzo: 18,90 €
Genere: Young Fantasy, Vampiri, Urban Fantasy
Pagine: 379 p.
Voto:

Trama: Le terribili creature della notte hanno assoggettato l’umanità e tutto ormai è in loro potere. Jenn Leitner ha giurato odio eterno ai vampiri. È scappata di casa e ha lasciato San Francisco per trasferirsi in Spagna e studiare all’Accademia per cacciatori di vampiri di Salamanca. Le selezioni sono state dure, il tirocinio lungo e difficile, ma adesso Jenn fa parte di un gruppo di cinque giovani professionisti, i cacciatori di Salamanca, pronti a sfidare il male. A guidarli c’è Padre Juan, un sacerdote dal misterioso passato, e tra loro c’è anche un vampiro buono, l’affascinante Antonio… Ma una cacciatrice isolata dal suo gruppo è una facile preda. Costretta a tornare a San Francisco per il funerale del suo amato nonno, Jenn scopre che la città è diventata una roccaforte dei dannati. E quando si accorge che qualcuno l’ha tradita – qualcuno di cui non avrebbe mai sospettato –, capisce che è ora di farsi coraggio e iniziare a lottare con tutte le sue forze, ascoltando soltanto il suo cuore.

Recensione:

L’attesa nei confronti di questo romanzo è stata a dir poco spasmodica, soprattutto visto che una delle due autrici, Nancy Holder, ha partecipato alle sceneggiature di numerose serie molto famose e semplicemente adorabili come l’inimitabile Buffy, oppure Smallville e Angel (serie televisiva nata in parallelo a Buffy). In poche parole l’attendevamo tutti con molta ansia e con grandi aspettative, aspettative che, non si capisce bene come, sono state soddisfatte solo parzialmente.

E’ opinione comune (almeno da quello che è stato possibile riscontrare grazie ad alcuni confronti con altri recensori) che pochi siano riusciti a “valutare” facilmente questo romanzo. I punti di forza e le debolezze – piuttosto rilevanti in entrambi i casi – sono riusciti a controbilanciare la valutazione ma anche, alla fine, a confrondere un po’ tutti.

Il punto di forza più importanti de “La Crociata dei Vampiri” è la sua originalità rispetto agli ultimi urban fantasy pubblicati  e/o tradotti in Italia. Il romanzo è un calderone di idee nuove e tutte assolutametne piacevoli e intriganti quanto basta per stregare il lettore sotto tutti i punti di vista. E’ indubbio che vi siano un po’ di punti di contatto con le serie televisive sopra citate ma, se ci fermiamo al panorama editoriale, non può che uscirne vincitore.

Quello che invece delude un po’ è il rapporto umano, prima ancora che quello d’amore, fra i due protagonisti: Jenn e Antonio. Non riusciamo a entrare in sintonia con loro e con la loro storia, alla fine ci risultano, come coppia, piuttosto indifferente. In poche parole per una volta si è verificato l’effetto inverso di quello verificatosi in molti paranormal romace: la trama di background ha la meglio, in senso assoluto, sulla storia dei personaggi e sugli aspetti individuali di questi. Ovviamente manca l’equilibrio fra storia portante e storia sentimentale (nonchè di tutte le altre microstorie che coinvolgono tutti i personaggi), che avrebbe reso il romanzo assolutamente perfetto.

E’ una Guerra Santa globale contro i vampiri quella che viene narrata dalle autrici nella Crusade Series, ci sono solo gli umani – senza distinzione di sesso, etnia ed età – contro i mostri. L’umanità è stata ingannata, soggiogata e ridotta praticamente alla stregua di bestiame da allevamento e tenuti sottocontrollo con la paura e le illusioni. Non c’è organo sovrano che non sia in mano agli “invasori” e non c’è famiglia che non abbia perso, prima o dopo, qualche membro che sia per trasformazione o semplicemente per aver fornito un pasto ad uno degli “amici” succhiasangue. Eppure qualcuno, fra gli umani, ancora sembra volersi illudere di fronte agli sfavillanti sorrisi di circostanza dei vampiri, cosa che grazie a candidi vampiri non gli risulta certo troppo difficile.

Qualcun’altro però sembra aver aperto gli occhi e molti si sono riuniti per allenarsi e diventare dei Cacciatori di vampiri. Ignorati dai pochi governi ancora liberi dalla corruzione vampiresca, temuti da alcuni e odiati da altri, questi pochi paladini della razza umana si spingono ogni giorno oltre il limite, nella speranza di poter fare la differenza. E sono proprio loro i protagonisti di questo romanzo: la squadra addestrata da padre Juan all’Accademia del Sacro Cuore di Salamanca, in Spagna.

Protagonista centrale del gruppo, anche apparentemente la più debole, è proprio Jenn, una ragazza insicura ma che nonostante ciò non si tira mai indietro di fronte ad una missione. Il suo cuore batte per Antonio, vampiro, cattolico, residente in una chiesa e munito di anima; in altre parole un mosca bianca cacciata da entrambi gli schieramenti.

Jenn si troverà a dover fare i conti con tradimenti inaspettati, rapimenti, amori e incertezze che la porteranno a vacillare per tutto il romanzo, ma a farlo sempre “in avanti”, verso l’obiettivo. Benchè fragile, soprattutto emotivamente, la ragazza non si arrenderà e, ne La “Crociata dei Vampiri”, la vedremo crescere sotto tutti i punti di vista, seppur lentamente.

Abbastanza “fastidioso” il deus ex machina finale che lascia il lettore un po’ inasprito di fronte ad un finale frettoloso ed evidetemente poco curato. Ci aspettiamo molto, molto di più nei prossimi romanzi per compensare questo finale insipido che ci viene servito.

Per quanto riguarda lo stile le autrici si completano perfettamente e si amalgamo con grande maestria, è infatti impossibile accorgersi di star leggendo un romanzo a quattro mani. I continui cambi di POV (punti di vista) infastidiscono un po’ il lettore ma, a tutti gli effetti, si tratta di questione puramente di gusti personali. Sotto questo punto di vista risulta certamente più “complesso e completo” questo spaziare fra  le varie menti del gruppo, se non altro spiega il motivo della mancata coesione fra i membri.

In definitiva un romanzo molto interessante che mostra tutte le premesse per diventamente un pezzo di risalto della letteratura urban fantasy di questo periodo. Peccato per il prezzo del romanzo (18,90€) che appare chiaramente esagerato visto che ci troviamo di fronte ad un libro di neanche 400 pagine e dalla copertina morbida. Un libro del genere fino ad ora la Newton&Compton non si è mai spinta a prezzarlo oltre i 16,00€, ed anche in questo caso si trattava sempre di una rarità. Cosa avrà determinato questa impennata ingiustificata dei prezzi?

 

Lascia un commento

Una replica a “Crusade Series di Nancy Holder e Debbie Viguié”

  1. Nancy Holder ha detto:

    Grazie! :)=

    Nancy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi