Cuore Nero di Amabile Giusti

Amabile Giusti;

Amabile Giusti è nata in Calabria. È un avvocato ma non si sente avvocato: scrivere – romanzi, poesie, filastrocche per bambini – è la sua vera passione da sempre. Non c’è niente che fa male così, sua opera d’esordio, è uscita nel 2009 per La Tartaruga edizioni, con un buon successo di critica e pubblico.

 

Le due luneTitolo: Cuore Nero (isbn:9788866200758)
Autore: Amabile Giusti
Serie: #
Edito da: Dalai Editore
Prezzo: 22,00 euro
Genere: Young /Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 523 pag
Voto:

Trama: A diciassette anni ci si può imbattere nel vero amore? E ciò che si chiede Giulia quando quel sentimento irrompe nella sua vita. Prima di allora era una ragazza indipendente, segnata dal burrascoso divorzio dei genitori, con una visione tutt’altro che romantica dei rapporti sentimentali. Finché non si prende una cotta tremenda per Max, un compagno di scuola, e la sua razionalità inizia a vacillare. Lei, di solito brillante e decisa, si sente stupida e confusa. Eppure lui è fin troppo pieno di sé, non il suo tipo, anche se è terribilmente attraente, e Giulia fa di tutto per reprimere le proprie emozioni e dimenticare la loro breve, insignificante storia. Una sera, mentre porta a passeggio il cane, incontra Victor, un ragazzo dall’accento francese che, sbucato dal nulla, le dice di essersi trasferito a Palmi da poco con la madre e la sorella. Biondi e pallidissimi, i tre sembrano avvolti da un mistero: escono solo di notte e abitano nella Villa dell’Agave, una vecchia casa dalla fama sinistra. Da quel momento, inaspettatamente, Max ricomincia a corteggiarla, e non solo: fa di tutto per metterla in guardia da Victor, come se sapesse qualcosa sul suo conto che non può rivelarle. Come mai i due si conoscono? Perché si detestano? Cosa nascondono entrambi? Trascinata da una passione irrefrenabile, Giulia piomberà in un mondo che credeva relegato alla leggenda e alla fantasia, un mondo abitato da esseri misteriosi assetati di sangue, che attraversano i secoli lottando per sopravvivere.

 

«Cos’è oltre per te?»
«Oltre è quando parli di amore.»

L’amore, a diciassette anni, era un maledetto tormento.
Prendeva il petto e lo spezzava come pane,
trafiggendolo con sottilissimi aghi.
Prendeva gambe e braccia e le trasformava in creta,
riducendo il cuore a un rottame di plastica.
L’amore per un vampiro era un tormento ancora peggiore.
E se il vampiro si ostinava ad affrontare da solo così tanti pesi e ricordi agghiaccianti, era quasi una battaglia persa.
Ma Giulia non voleva arrendersi. Avrebbe combattuto fino a consumarsi le dita contro le sbarre del cancello di «no» e di «mai» che lui aveva eretto.

Recensione:

La vita di una giovane ragazza di diciassette anni è sempre piuttosto complessa. Le emozioni sono forti e devastanti, i sentimenti rischiano spesso di travolgerti lasciandoti inerme e stordita ma, sopratutto, ogni attimo sembra, è e rimarrà unico ed eterno nel tempo.

Per Giulia le cose non sono diverse, o forse lo sono visto che per ogni adolesciente la propria esistenza è sempre e unicamente travagliata dove, ovviamente, nessuno al mondo può comprenderne i dolori e le tribolazioni provati; soprattutto quando si parla di un cuore infranto. Il romanzo si apre proprio così, con il cuore in pezzi di Giulia, scaricata da Max, una passeggiata serale con Teo, il fedele bassotto, e tanta autocommiserazione alternata a rabbia. Il pane quotidiano di ogni giovane, insomma.

Sarà proprio durante questa passeggiata che Giulia incontrerà Victor: pallido, legato alla notte e irraggiungibile. E cosa accadrebbe se, subito dopo questo incontro tornasse alla carica Max, pronto a sfidare Victor e ben intenzionato a tenerla lontana dal ragazzo?

Entrambi misteriosi, entrambi ben lontani dall’essere perfetti ma inquietanti e ben decisi a confonderla. Chi è il vampiro? E, se uno dei due è una vampiro chi, o meglio “cosa”, è l’altro?

“Cuore Nero” è un tomo di 500 pagine che parte un po’ in sordina nella prima parte (il romanzo è diviso in quattro parti) per poi esplodere, letteralmente, nella seconda fino a un finale assolutamente imprevedibile e suggestivo. Un romanzo che ti cattura e ti trascina senza problemi, pagina dopo pagina, fra un colpo di scena e l’altro.

Giulia non ha una vita perfetta dato che la madre, separata da anni, ancora è troppo ferita e concentrata su se stessa per rendersi conto delle attenzioni che le figlie – Giulia e la sorella minore – necessitano. Nonostante ciò la protagonista si rivela come una ragazza dolce ma decisamente grintosa; un bel cambiamento dalle solite ragazzette pronte ad essere salvate dall’uomo dei loro sogni che ci propinano ultimante.

Max, moro e tenebroso, in grado di rapire il cuore di ogni ragazza nel giro di chilomentri, sfiderà il nostro buon cuore mettendosi prepotentemente in mezzo e, infine, Victor. Bello e “elfico“, visto che sembra assomigliare, secondo Giulia, al bellissimo Legolas, elfo del Signore degli Anelli. Legolas era, però uno dei buoni della compagnia, di Victor, invece, ignoriamo praticamente tutto, a parte il fatto che sia un essere soprannaturale come Max. Passeremo tutta la seconda parte del romanzo alla ricerca della soluzione di questo enigma.

Sempre nella seconda parte del romanzo ci sarà un’impennata del lato “urban” con l’introduzione di un particolare – e leggendario! – manufatto. Anche in questo caso sia Max che Victor sembrano interessati e il lettore si chiese, piuttosto ironicamente, se questi due non possano fare a meno di desiderare sempre inderogabilmente le stesse cose.

Come già detto il romanzo si conclude in maniera assolutamente impensabile e, ringraziando Dio, trattandosi di un romanzo autonclusivo, avremo tutto le risposte che attendevamo. L’autrice ci fornirà sì tutte le risposte ma, come avremmo dovuto supporre visto l’andamento del romanzo, anche in questo caso si dimostra dinamica e ingegnosa; nulla di scontato.

“Cuore nero” è un romanzo che parla di sentimenti in tutte le sue sfaccettature, non solo amorose, e che le descrive con incredibile perizia. Fortunatamente, al contrario di quello che si potrebbe supporre inizialmente, non ci troveremo di fronte a un triangolo amoroso – ringraziamo nuovamente l’autrice! – e il ruolo dei due personaggi maschili è decisamente diversa dalla pura e semplice rivalità sentimentale, anche se sempre di rivalità si tratta.

Lo stile dell’autrice è pulito, attuale e coinvolgente. Probabilmente un po’ troppo prolisso nella prima parte ma, una volta preso il suo ritmo, non c’è nulla che disturbi il lettore.

In definitiva stiamo parlando di un romanzo di “tutt’altro livello”. Un bellissimo libro da leggere e gustare in tutte le sue sfaccettature, assolutamente da ricordare.

 

 

Lascia un commento

24 risposte a “Cuore Nero di Amabile Giusti”

  1. Vale86 ha detto:

    Faccio il filo a questo libro da quando, con molti mesi di anticipo sull’effettiva data di uscita, lo vidi sul sito de La Feltrinelli. La trama mi intriga moltissimo: l'attrazione irresistibile per Max, il segreto di Victor e dei suoi familiari… non vedo l'ora di leggerlo! L'idea di base è interessante, come spesso accade in questo genere di libri, in più i sentimenti, la situazione e l'età della protagonista mi fanno tornare con il pensiero ai giorni delle superiori 🙂

    In generale amo gli Urban Fantasy ed i vampiri, inoltre l'autrice è italiana: finalmente una rappresentante del nostro paese anche in questo genere letterario!

    Cross fingers!

  2. Jeanclaude ha detto:

    Fantastico questo romanzo, voglio proprio leggerlo. La trama è fantastica e poi adoro i triangoli amorooosiiiii ♥_♥ Incrocio le dita ragazzi, questo romanzo è proprio per me :]

  3. micia ha detto:

    Ho letto che il libro è autoconclusivo (fino ad ora), quindi mi piacerebbe leggerlo, anche perchè la scrittrice, diversamente dai soliti libri sui vampiri è italiana.

  4. slela ha detto:

    Ci sono tanti motivi per cui mi piacerebbe questo libro: l'autrice è italiana, il libro è autoconclusivo, ha ben 500 pagine e c'è qualcuno che non si sa bene cosa sia (un vampiro?) basta che non sia un lican…

    Grazie!

  5. Chrysalis ha detto:

    Sono davvero contenta che un romanzo urban fantasy con i vampiri, scritto da un'autrice italiana si riveli, nonostante le premesse, originale e coinvolgente! Ed è anche un romanzo autoconclusivo, per fortuna. Inoltre è ambientanto in Calabria, che bello!

    P.S. Ho inserito il codice del banner nel blog, purtroppo non viene visualizzato! Cosa potrei aver sbagliato?

  6. kaya ha detto:

    Libro assolutamente "da provare". Finalmente un urban fantasy made in Italy. (Se ne vedono pochi, ahimé).

    Ho buone speranze; la trama é accattivante, anche se non particolarmente innovativa in verità… ma avendo potuto ammirare questo volume dal vivo ho constatato con piacere che é anche bello sostanzioso. Ed é vero che le dimensioni non contano, ma i libri belli spessi mi entusiasmano sempre xD

  7. Stefania ha detto:

    Mi sono innamorata già da tempo di questo libro.

    In primis a lasciarmi senza parole ed incantata è stato il booktrailer. Non so se fa questo effetto solo a me, ma quando leggo o ascolto l'inciso "L'amore, a diciassette anni, era un maledetto tormento …" mi vengono i brividi. Emozioni e sentimenti forti che travolgono la protagonista. Anche io voglio sprofondare in queste sensazioni, nonostante sappia che non ci sono solo sfaccettature amorose.

    Inoltre mi piacciono i libri di una certa consistenza: cinquecento pagine autoconclusive in cui perdermi è come se mi allungassero il piacere di leggerlo…

    Incrocio le dita! Grazie!

  8. susina ha detto:

    questo libro è interessantissimo, dopo aver letto la trama mi son appassionata cercando qui e li varie recensioni e notizie e appena l'ho visto in libreria mi ha colpito la grandezza, 500 pagine sono veramente tante per un young adult che normalmente propone le circa 300 che lasciano l'amaro in bocca e sequel scontati e noiosi, quindi sono piacevolmente contenta di leggere che si tratta di un volume unico. in più la storia sembra molto originale e mi colpisce come max ritorni da giulia sconsigliandole di frequentare victor…qualcosa bolle in pentola! inoltre mi affascina come il lettore non scopra subito la natura dei due ragazzi e quale dei due sia il vampiro e quale chissà cosa.

  9. bigfe78 ha detto:

    Tengo d'occhio questo libro dal primo momento che l'ho visto in rete, ma adesso leggendo la tua recensione mi è cresciuta una curiosità incredibile su Max e Victor di scoprire le loro intenzioni verso Giulia e verso il manufatto……incrocio le dita e speriamo!!!!!

  10. catymariposina ha detto:

    Sono feice di conoscere un'autrice emergente mia conterranea!!!

    Il libro ha tutti quegli elementi che ti conducono a leggerlo dalla prima all'ultima pag.

  11. Yami Sanada ha detto:

    Un paranormal romance ambientato a Palmi! Questo non me lo posso perdere: sono siciliana, a Palmi ci sono stata… sarebbe come "vedere" la storia man mano che la si legge. Poi mi incuriosisce la storia del manufatto. Ho anche letto che il romanzo è autoconclusivo… alleluja! Mi piace anche di più 😉

  12. Veryx ha detto:

    Questo libro imperdibile lo avevo notato d amolto tempo, sentivo le mie amiche parlarne circa la trama e questo mi ha spinta ad approfondire sempre di + l'argomento. Scopro che la trama è mozzafiato e l'autrice è italiana, non posso chiedere di meglio…

  13. Martina ha detto:

    Avevo letto "Non c’è niente che fa male così" e mi era piaciuto veramente tanto, sono sicura che "cuore nero" non deluderà le mie aspettative. Non vedo l'ora di leggerlo. Incrocio le dita!!!

  14. I love books ha detto:

    Ciao 🙂 questo libro è molto promettente, nonostante la presenza degli ormai stereotipati vampiri la trama sembra originale a suo modo e le recensioni sono quasi tutte molto positive; e poi finalmente il fantasy italiano sta prendendo piede, sosteniamolo!

    Fra

  15. Jewel69 ha detto:

    In questi ultimi tempi sono davvero contenta di vedere così tante scrittrici italiane che si dedicano al genere fantasy…Sono certa che Cuore Nero conquisterà tanti cuori per la sua storia e i suoi personaggi.

    Il primo amore è proprio vero che non si scorda mai. Questo libro ce lo ricorda, soprattutto a chi ormai quel tempo l'ha già superato da un po'…

    E finalmente dopo tante saghe un libro autoconclusivo.

    Jewel69

  16. […] desiderate tentare la fortuna allora correte sul Blog Sognando Leggendo e leggete la pagina del concorso per scoprire come vincere questo libro. Avete tempo sino al […]

  17. katia860 ha detto:

    Non c'è un triangolo amoroso ma tra i due contendenti non manca la rivalità?, Finale impensabile? … già questo fa ben sperare. Comunque io oltre a questa ho già letto diverse altre recensioni e per ora tutte piuttosto positive… ciò fa davvero ben sperare.

    Ciao

  18. Cla ha detto:

    Ciao a tutti!!!Mi piacerebbe proprio leggere questo libro, in particolar modo perchè l'autrice è italiana ed è raro per questo genere di libri (che è quello che preferisco). Inoltre mi piace il fatto che la protagonista abbia a che fare con due ragazzi, spero non sia scontata la sua scelta….

  19. Vishous's shell ha detto:

    Questo libro è inserito nella mia wish list da quando è uscito. La trama mi attira tantissimo, ma soprattutto ho voglia di leggerlo perché è scritto da una autrice italiana.

  20. Kla505 ha detto:

    Ho sentito molto parlare di questo libro ma dalla trama credevo che non facesse per me.. sembrava una delle solite storie legate ai vampiri che finiscono con la ragazzina che si fa salvare alla fine del libro per un qualche motivo particolare..

    La tua recensione invece fa capire che non è così e che vale la pena di leggerlo 🙂

    Che dire, spero di poterlo leggere e darne un'opinione anch'io! 🙂

  21. Bina's Wonderla ha detto:

    Chi non ha mai sofferto per amori perduti a 17 anni ? Ma sappiamo anche com'è facile buttarsi tra le braccia di un nuovo amore.. E se lui fosse un vampiro ? Ancora meglio, direi 🙂 Avercela questa fortuna 😉 😉

  22. Phoebes ha detto:

    Devo ammettere che non amo molto i romanzi con protagonisti adolescenti. Ma non faccio altro che leggere recensioni positive per questo libro, e soprattutto recensioni che mi fanno pensare che, nonostante il genere non sia il mio preferito, "Cuore Nero" dovrebbe proprio piacermi!

    Insomma, partecipo anch'io! 😀

  23. acqua ha detto:

    l'amore a 17 anni è davvero travolgente..sono curiosa di seguire la storia della nostra protagonista! poi è scritto da una scrittrice italiana, quindi spero di vincerlo!

  24. […] recensioni accattivanti, per cui, mi son detta: proviamo a partecipare!!! 😀 E grazie infinite a Sognando Leggendo e a The Book-Lover che mi stanno dando questa possibilità! […]

  25. […] Trovate i dati e le presentazioni dei libri ->> *QUA* […]

  26. […] Dopo il suo romanzo d’esordio, Non c’è niente che fa male così (La Tartaruga edizioni), con Cuore nero ha conquistato pubblico e critica; romanticamentefantasy.blogspot.it l’ha eletta Best Young Adult […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi