Dark Hollow Wolf Pack Series di Shannon West

DARK HOLLOW WOLF PACK

SHANNON WEST

TITOLO: L’Alpha e il suo Pet
TITOLO ORIGINALE: Alpha’s Pet
AUTORE: Shannon West
AMBIENTAZIONE: North Carolina
TRADUZIONE: (Autore), Alessandra Magagnato, Sara Benatti, Francesca Giraudo          
PAGINE: 133 circa
GENERE: Paranormal
FORMATO: E-book
SERIE: Dark Hollow Wolf Pack – Libro 1°
DATA DI USCITA: 23 Marzo 2016

TRAMA: Nicky Anderson sta vivendo una vita normale, anche se frenetica. È un promettente pittore e nel frattempo si arrangia come cameriere part-time in una grande città. Una sera viene aggredito da una banda di balordi che gli tagliano la gola. Quando si risveglia è nudo e circondato da imponenti uomini muscolosi. Nicky prova un’attrazione immediata per Marco, l’uomo più bello che abbia mai visto, il che è strano, dal momento che Nicky è etero. La sua attrazione è travolgente e decisamente imbarazzante, dato che lecca l’uomo e cerca di arrampicarglisi addosso. Ben presto scopre di essere il nuovo arrivato tra i “pet” del Branco dei Lupi Della Montagna, e che Marco è il suo nuovo master. È stato salvato da morte certa solo per scambiare un terribile destino per un altro altrettanto terribile? Tutto quello che sa è che è in calore per quello splendido uomo. Quando scopre il suo nuovo master è un lupo mutaforma che esige il suo amore e la sua obbedienza, comincia a chiedersi che guaio si sia cacciato.

separatore1

TITOLO: Il Grido del Lupo
TITOLO ORIGINALE: Cry Wolf
AUTORE: Shannon West
AMBIENTAZIONE: North Carolina
TRADUZIONE: Alessandra Magagnato, Sara Benatti 
PAGINE: 196 circa
GENERE: Paranormal
FORMATO: E-book
SERIE: Dark Hollow Wolf Pack – Libro 2
DATA DI USCITA: 28 settembre 2016

 

TRAMA: Casey, un giovane lupo mutaforma di bell’aspetto, ha giurato di eliminare l’uomo che ha ucciso suo fratello e si è unito al branco dei Lupi della Montagna per portare a termine la sua vendetta. Assieme ai dettagli del suo primo incarico, scopre che lo splendido giovane al comando è il suo compagno di sangue. Il problema è che l’uomo, il cui nome è Rory, è etero… ed è un lupo. A due lupi è permesso accoppiarsi, ma solo se uno dei due assumerà il ruolo di sottomesso. E nessuno di questi due lupi ostinati è disposto a scendere a compromessi. Come se questo non bastasse, ben presto si scoprirà che Rory è il lupo che ha ucciso l’unico fratello di Casey. Ora Casey deve trovare un modo per aggirare il proprio giuramento. Riusciranno questi due lupi sexy a superare la sfiducia e l’odio reciproci o saranno costretti a rinunciare alla loro felicità e, con essa, al loro unico vero compagno di sangue?
separatore1



TITOLO: La scelta di Logan
TITOLO ORIGINALE: Logan’s Choice
AUTORE: Shannon West
AMBIENTAZIONE: North Carolina
TRADUZIONE: Sara Benatti per Quixote Translations
PAGINE: 196 circa
GENERE: Paranormal
FORMATO: E-book
SERIE: Dark Hollow Wolf Pack – Libro 3°
DATA DI USCITA: 13 Aprile 2017

TRAMA: Come beta del branco di Dark Hollow, Ian dovrebbe essere quello tranquillo e ragionevole ma, quando un giovane Cacciatore viene catturato, la sua irresistibile attrazione per quello splendido uomo, lo fa agire in maniera opposta al suo carattere. In quanto nemico giurato del branco di lupi il prigioniero non può essere liberato, ma il branco odia l’idea di tenere imprigionato Logan. L’unica soluzione è convincerlo ad accoppiarsi con uno dei lupi in un legame indissolubile. Non volendo vederlo accoppiato con nessun altro, Ian prende una decisione: deve farlo innamorare di lui, in modo che decida di rimanere come suo compagno. Logan sarà in grado di affrontare questa difficile scelta e lasciarsi alle spalle la vita che ha vissuto finora? Quando Ian viene catturato e torturato dai cacciatori, Logan deve fare la scelta più ardua della sua vita.
 separatore1

Serie Dark Hollow Wolf Pack:

  1. The Alpha’s Pet (L’Alfa e il suo Pet, 2016)
  2. Cry Wolf (Il Grido del Lupo, Settembre 2016)
  3. Logan’s Choice (La scelta di Logan, Aprile 2017)
  4. Gabe’s Alpha
  5. Wolfsbane
  6. Breaking Up With The Alpha
  7. Bad Moon on the Rise
    + altri a seguire

Recensioneùdi Sil.lav

Ormai sono diversi i libri che parlano di mutaforma, ma è sempre piacevole vedere in che modo la fantasia di uno scrittore riesce a rielaborare un tema ormai consueto. Shannon West ha preso quello che si sa sui licantropi, ci ha aggiunto un po’ di BDSM e ha scecherato il tutto. Da questo cocktail è uscita la serie di Dark Hollow Wolf.

I lupi sono riuniti come al solito in un branco i cui membri si distinguono in due categorie di Mannari: i Dominanti, coloro che possono trasformasi in lupi, e i Pet. Questi ultimi sono sottomessi ai loro master e non hanno la capacità di mutare forma. Esistono Pet naturali, che sono nati all’interno del branco e Pet adottati, umani che sono stati morsi e che hanno subito un cambiamento della loro biologia. Subito dopo la trasformazione i Pet adottati vanno in “estro”, una condizione che può essere descritta solo come una frenesia sessuale, che porta a desiderare il mondo febbrile il proprio master. Solo i continui accoppiamenti possono placare questa pulsione.
I Pet sono tenuti nella più completa sottomissione per il timore che possano diventare
“ferali”, i temuti lupi mannari del nostro folclore. In realtà nello scorrere della serie si scopre che non è ben chiaro agli stessi lupi le dinamiche che portano i Pet a diventare “ferali”.

«Non sono una dannata ragazza!»
«Tu sei qualsiasi cosa io voglia. Sei stato senza un master per troppo tempo e adesso stai cedendo decisamente troppo alla tua natura ferale. Non lo tollererò.»
«Non farmelo indossare, Marco.»
Marco fece un respiro profondo, come se stesse cercando di raccogliersi in se stesso prima di parlare di nuovo.
«Nicky, ci tieni a me?» Nicky si morse le labbra. «Lo sai che la risposta è sì.»
«Allora prova con più impegno, per me. Stai permettendo alla tua natura selvaggia di prendere il sopravvento. È tradizione per tutti i pet indossare l’abito bianco durante la cerimonia di accoppiamento. Tutti i pet, inclusi i maschi. Non sto cercando di fare di te un caso unico o di umiliarti. Significa che stai entrando in una nuova vita e diventi parte dei mannari.»
«Continuate tutti a dire che in me sta emergendo questa natura selvaggia, ma non mi sento per niente diverso. Non so di cosa stiate parlando. Per me non è cambiato niente, in nessun modo. Beh, tranne per la parte dell’essere gay.»

In “l’Alfa e il suo Pet” si narrano le vicende di Nicky, un artista, che lavora come cameriere per sbarcare il lunario. Durante un’aggressione, dei mannari gli salvano la vita e lo trasformato in uno di loro. I lupi non erano lì per caso, lo stavano sorvegliando. L’Alfa aveva riconosciuto in Nicky il suo “compagno di sangue”.

Il mondo di Nicky cambia totalmente, da uomo libero si trova ad essere un Pet sottomesso. Gli vengono dati abiti succinti, gli viene messo un collare e gli viene detto che non potrà più avere una propria autonomia. Ogni ribellione sarà severamente punita, ovviamente, tutto questo per il suo bene, per non farlo diventare “ferale”. Condizione non facile da accettare per il ragazzo.

Nicky deglutì per lo shock. «Lato femminile il mio culo!»
«Nicky, per favore, bada al linguaggio!»
«Ecco, questa è un’altra cosa.» Nicky sbuffò. «Perché devo badare al linguaggio e non imprecare mai? È ancora la questione del controllo?»
«Beh, in un certo senso. Quando un pet impreca ed è arrabbiato, sta cedendo alla sua natura ferale. È una cattiva abitudine e può portare solo a ulteriore rabbia e ferocia. Il tuo master ti farà smettere e non ti permetterà di avere un attacco di collera. Ti sculaccerà molto forte e ti farà chiedere scusa.»

Marco è un Dominante, è l’Alfa del branco, e ha la convinzione assoluta di essere superiore a tutti. Vuole la sottomissione di Nicky, ma gestisce malissimo il loro rapporto, fin da subito. Il ragazzo era un umano e non conosceva nulla del branco. Non è possibile che capisca e accetti da subito uno stravolgimento così drastico della sua vita senza almeno protestare un po’. Questo non viene né capito, né accettato. Marco richiede rispetto ed obbedienza, senza averli meritati. Sicuro della convinzione che i Pet debbano essere dominati, non accetta nessuna ribellione dal suo sottomesso.

Questo primo libro non mi è piaciuto molto, si presenta fin dall’inizio confuso. Il branco con le sue tradizioni vengono spiegate poco chiaramente. Il personaggio di Nicky non mi è piaciuto affatto, anche nei libri successivi non mi ha fatto un impressione migliore. Pur scusandolo visto il pessimo trattamento di Marco, non riesco proprio ad entrare in sintonia con questo protagonista più volte contraddittorio. Marco, non ha riscosso un successo migliore, la sua arroganza e presunzione nel trattare la venuta di un nuovo membro del branco è veramente deprecabile. Se a questo si aggiunge che è pure il suo Pet, che dovrebbe amare e proteggere sopra ogni cosa, si può ben capire la mia poca simpatia nei suoi confronti.

Nel secondo libro, “Il Grido del Lupo” approfondiamo la nostra conoscenza con Rory, il lupo che ha trasformato Nicky. Rory è un Dominante, questa caratteristica si riconosce dalla capacità di mutare forma e dalla peculiarità di avere il nodo, una ghiandola posta alla base del pene, molto importante durante l’accoppiamento. Non è mai stato alto o grosso per essere un lupo, ma va fiero di appartenere alla classe dominante. Quando gli viene affidata la supervisione dei nuovi gamma da poco unitisi al branco, fa la conoscenza del suo compagno di sangue”.
Casey è un lupo, in realtà un alfa sotto mentite spoglie, che con un sotterfugio entra nel branco di
Dark Hollow per vendicare il fratello, morto nel libro precedente.
L’unione tra due lupi è un evento rarissimo, due dominanti non sono mai accoppiati, si sa che può succedere, ma nessuno vorrebbe perdere il suo status gerarchico all’interno del branco,
e in una coppia uno dei lupi, almeno uno dei due, deve essere sottomesso all’altro. Entrambi i lupi combattono questa improvvisa attrazione.
Casey non vuole accettare il compagno per la parte che questi ha avuto nella morte del fratello. Rory non vuole perdere la sua autonomia diventando un Pet,
essendo il meno dominante della coppia.

«…Ti sei fatto un’idea sbagliata su cosa significhi essere un pet. Non c’è assolutamente nulla di cui vergognarsi. Sono preziosi per noi, abbiamo a cuore i nostri pet.»
«Sì, ma non possono prendersi cura di se stessi. Non realmente.»
«Penso che noi lupi lusinghiamo noi stessi con quell’idea. La mia pet era la donna più forte e più intelligente che io avessi mai conosciuto. Non poteva cambiare forma, ma aveva me, per quello. Noi lupi non siamo nient’altro che animali senza di loro. I nostri pet sono la metà migliore di noi stessi.»

Assurdamente, pur essendo molto più crudo del precedente, l’ho apprezzato maggiormente. Il rapporto tra i protagonisti è molto più intenso e sfiora in alcuni momenti il non consensuale, ma risulta più organizzato e credibile della coppia precedente. Rory è un protagonista molto più interessante di Nicky e Casey è più duro e spietato di Marco, ma tutti e due i personaggi sono credibili. La loro storia è lineare e non presenta i continui tira e molla e contraddizioni del primo libro.

Il terzo è decisamente il libro della serie che ho preferito, finora. Mentre i primi due libri si svolgono prettamente all’interno del branco, “La Scelta di Logan” allarga i confini della storia.
Logan è un cacciatore, figlio del Leader dell’ordine e fin da piccolo è stato addestrato alla caccia dei mostri, i Mannari. Pur essendo figlio del capo, non ha ricevuto nessun trattamento di favore, anzi si è dovuto guadagnare da solo una posizione. Durante un incursione, nel libro precedente, viene catturato e memore del suo addestramento si prepara a morire per non tradire il branco. I lupi non vogliono abbassarsi a torturare il prigioniero per strappargli informazioni, ma non possono neanche lasciarlo libero. Per questo decidono di farlo diventare uno di loro, un Mannaro. La scelta su chi deve trasformalo cade su Ian il beta del branco, in quanto lui ha trovato e perso la sua
“compagna di sangue” ed è l’unico che può prendersi questo impegno. Accoppiarsi è per la vita.

Ian diversamente dai protagonisti precedenti è meno intransigente, lascia a Logan almeno una parvenza di scelta. La trasformazione in Mannaro è insindacabile, l’accoppiamento è lasciato in decisione a Logan, peccato che tale scelta gli venga chiesta dopo il morso, quando è cominciato l’Estro.

Una volta passata la frenesia iniziale della trasformazione è naturale pensare che un rapporto tra lupo e cacciatore non sia poi così facile. In realtà, sono le circostanze a rendere più difficile il rapporto tra i protagonisti. I cacciatori sono il nemico, cercare di fermare la loro avanzata è lo scopo del branco. Stufi dei continui attacchi vogliono rendergli pariglia. Logan una volta accettato il cambiamento e compreso l’importanza che ora riveste Ian nella sua vita, cerca di aiutare il branco. Non sarà così semplice, il passato da cacciatore getterà oscurità nel loro rapporto. Entrambi i protagonisti dovranno accettarsi ed imparare la fiducia reciproca.

«Stavo solo metabolizzando che l’unico modo che avevo per sopravvivere era diventare un succhia sangue che viene scopato dai lupi e si veste come una ragazza. Cercavo di decidere se ne sia valsa la pena.» Ian scoppiò a ridere.
«Non lupi, un solo lupo. Me, soltanto da me. E ci metterò molto impegno perché per te ne sia valsa la pena.» Logan lo guardò con timidezza, disposto ad ammettere una cosa. «Forse ci sono delle compensazioni.»

Altro punto di attrito tra la coppia è sicuramente il modo in cui vengono considerati i Pet. Logan è un guerriero addestrato, diventare un Pet inerme non è possibile. I Dominanti dovrebbero imparare dai loro errori e cambiare le passate tradizioni o meglio adeguarle ai tempi.

Rispetto hai libri precedenti questo è molto più articolato. Sarà che siamo al terzo della serie e le dinamiche della storia le abbiamo oramai acquisite, ma la sensazione nel leggerlo è di un racconto completo e per una volta lineare.
Una cosa che mi riesce ancora a stupire dopo tre libri è l’ottusità dei Dominanti, sembra che non riescano proprio ad entrare in empatia con i loro Pet. L’unico meno colpito è Casey, forse perché Rory è a sua volta un lupo e ha ricevuto lo stesso addestramento. Sono così convinti che tutto deve continuare come tradizione vuole, che non accettano nessun compromesso, anche se alla fine del terzo sembra comincino a mettere in discussione le vecchie usanze.

Come serie è interessate, ha degli elementi molto validi, le scene sono di alta sensualità, ma come accennato, in più momenti si sfiora il non consensuale. La cosa che mi lascia ben sperare in questa serie è che i libri sembrano migliorare con il procede della storia, per questo sono proprio curiosa di leggere i prossimi.

Voto

 

Shannon West: si divide tra la Georgia e il North Carolina, è felicemente sposata ed è madre di quattro figli. Ama scrivere e scoprire nuovi mondi grazie alla sua immaginazione

 


Lascia un commento

0 risposte a “Dark Hollow Wolf Pack Series di Shannon West”

  1. […] Logan’s Choice (La scelta di Logan, Aprile 2017) ⇒⇒⇒ Le prime 3 recensioni QUI […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi