DEAD MAN – Il fuorilegge della magia nera di Domino Finn

DEAD MAN

IL FUORILEGGE DELLA MAGIA NERA #1

di Domino Finn

 

Titolo: Dead Man
Autore: Domino Finn
Serie: Il fuorilegge della magia nera #1
Edito da: Dunwich Edizioni
Prezzo: 3,99 € ebook, 12,90 € cartaceo
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 296 p.

 Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Il mio nome è Cisco Suarez: negromante, incantatore di ombre, fuorilegge della magia nera. Sembra abbastanza fico, vero? Lo era, fino a quando non mi sono risvegliato mezzo morto in un cassonetto. Ho detto mezzo morto? Perché intendevo morto al 100%. Non faccio le cose a metà. Perciò eccomi qui, ancora vivo per una qualche ragione, in un altro giorno assolato a Miami. È un paradiso perfetto, se non fosse che mi sono immischiato in qualcosa di brutto. Ricercato dalla polizia, avvolto dal fetore della magia oscura, con creature dell’Altrove che sbucano da tutte le parti… per non parlare delle gang voodoo haitiane. Credetemi, è tutto molto divertente fino a quando non hai un cane zombie alle calcagna.
Il mio nome è Cisco Suarez: negromante, incantatore di ombre, fuorilegge della magia nera… e sono totalmente fottuto.

Immagine5

Recensioneùdi Arybook

Miami, la città del sole, della luce, l’ultimo posto al mondo dove penseresti di sentir parlare di zombie, riti voodoo e dominatori di ombre… ma d’altronde, come si usa dire: “Tutto il mondo è paese”.

Svegliarsi in un cassonetto, dolorante, accanto ad un ratto morto, senza memoria e con dei tatuaggi strani non è di sicuro il miglior modo per sorridere ad un nuovo giorno, e di questo Cisco Suarez ne è perfettamente consapevole, soprattutto se sei un animista, lavori con il mondo delle ombre ed hai un potere potenzialmente fatale.

Aggiungiamo pure, a questo mix esplosivo, una gang armata che vorrebbe la sua testa su un vassoio d’argento, un bokor che ha sete del suo sangue, la polizia che lo insegue perché dovrebbe essere morto e dei tatuaggi che non ha mai visto ma che hanno un potere eccezionale di difesa, anche se lui non sa come funzionano, un misterioso artefatto magico scomparso da anni ed il quadro è completo.

Ma chi avrà mai fatto arrabbiare per farsi ridurre in questo modo? A chi può aver mai pestato i piedi per essere trasformato in un guscio vuoto, senza memoria alcuna e praticamente un morto vivente? Cosa nasconde davvero la sua morte ed il suo ritorno dal mondo dell’Aldilà?

Può essere che ciò che è sempre sembrato impossibile (resuscitare dalla morte con una volontà propria), sia semplicemente dato dal fatto che non c’ è mai stato nessuno di abbastanza potente per farlo accadere?

Ma, domanda più importante, chi è davvero Cisco Suarez?

“L’ultima volta che mi ero vegliato con i postumi di una sbronza del genere, ero nudo, bagnato fradicio e avvolto in una bandiera cubana. Adesso almeno avevo i vestiti addosso. Nell’oscurità non riuscivo a vederli, ma potevo sentirli. Ero in grado di sentire anche altre cose. Un’emicrania pulsante. Abbastanza rigidità al petto da farmi soffrire a ogni respiro. Avvertivo dieci tipi di dolore diversi. E c’era dell’altro. Il freddo, l’umidità e lo sporco. le mosche mi ronzavano intorno al viso, volteggiando nel fetore di morte. Il mio braccio era viscido. Spostai il peso e qualcosa scricchiolò sotto di me. Mani e piedi premevano contro i confini stretti di una scatola. Puzza di morte e decadimento. Okay. Una specie di bara gigante.”

Era da parecchio tempo che aspettavo di leggere un libro così. Ha tutti i requisiti necessari per essere classificato come un ottimo libro fantasy. Non gli manca nulla: avventura, magia nera e una buona dose di vendetta.

Mi è piaciuto molto come l’autore riesca a coinvolgere il lettore nella storia di Cisco, al punto che ti sembra davvero di stare accanto a lui nel cimitero oppure quando scappa da quelli che vogliono ucciderlo, ti viene quasi spontaneo guardarti in giro…

Una cosa che ho apprezzato parecchio dell’autore è stato che, all’inizio della storia, ogni volta che zombieutilizzava un termine particolare del voodoo e della magia nera, abbia speso due parole per spiegare, in modo che lo capiscano anche gl’ignoranti nel campo (come me), i vari significati attribuiti da ogni cultura a questi ruoli. Ha utilizzato un linguaggio per lo più semplice e scorrevole, e la storia non ti annoia mai, anche perché sembra ci sia sempre un imprevisto che blocca il protagonista quando sembra sia finalmente il suo momento di vendicarsi.

Sinceramente, a parte tutto il coinvolgimento sulla magia, a me ha fatto anche riflettere su quanto le nostre azioni, nonostante siano il risultato di scelte apparentemente solo nostre, alla fine arrivano a coinvolgere tutte le persone a cui teniamo, anche se noi non ne siamo completamente consapevoli.

Un ottimo libro, una lettura interessante e adrenalina. Buona lettura!!

 

VOTO:
4Bstelle.png

Immagine5

Domino Finn è un veterano del settore dell’intrattenimento, un collaboratore di premiati i videogiochi, e un autore di fantasia contemporanea. Se Domino potesse gridare un messaggio al mondo, sarebbe che si fa bene a prendere sul serio la fantasia.

Pinterest-iconsGoodreads_iconFacebook-iconTwitter-icon

 

 

∼ by Arybook
Editing by CriCra

Lascia un commento

2 risposte a “DEAD MAN – Il fuorilegge della magia nera di Domino Finn”

  1. .::Nasreen::. ha detto:

    Lo leggo anche io, al 100% *_*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi