Dietro la penna: L’evoluzione del genere. Il Thriller

dietrolapenna

IL GENERE THRILLER
Evoluzione: dalla nascita ad oggi 

Il thriller è un genere cinematografico dove vi è una grande presenza di temi, dinamiche psicologiche, di suspense e di colpi di scena. I personaggi si ritrovano a vivere esperienze di pura tensione e la stessa si ripercuote sullo spettatore.

Parlare di genere thriller però è molto generico poiché esistono molti sottogeneri ma, almeno per questa volta, ci basiamo in linea generale per poi, a tempo debito, analizzare l’evoluzione di tutti i sottogeneri.

il padre fondatore 

540px-hitchcock_alfred_02

A creare il genere abbiamo Alfred Hitchcock (1899-1980) soprannominato il “maestro del brivido”. Hitchcock riuscì a far appassionare gli spettatori grazie alla miscela vincente di sceneggiature maestose e tecniche di regia che riuscivano, perfettamente, a filmare il tutto nel modo migliore. Altro grande punto a favore nei film di Hitchcock è la sua ironia. Il regista riusciva a usare battute brillanti nei momenti giusti usando il così detto: “understatement” ovvero il trattare dei momenti drammatici con toni più leggeri.

I successori: dal 1970 ad oggi 

Il successo di Hitchcock portò, ovviamente, altri registi ad abbracciare il ruolo, a migliorarlo e personalizzarlo. Tra questi ricordiamo dei nomi importanti che analizzeremo velocemente:

576px-brian_de_palma_venice_2007Brian De Palma: il meritato successo arriva con Carrie – lo sguardo di Satana nel 1976. Il film è la trasposizione del romanzo di King e, fortunatamente, De Palma è riuscito a farne un ottimo lavoro. I suoi film risultano sempre all’altezza dando un tocco personale al suo genere. Bisogna ricordare la sua gaffe nel tentare di smontare “Star Wars” all’anteprima ufficiale del film.498px-david_lynch_cropped_edit

David Lynch: Parlare di Lynch mi risulta sempre complicato (farò una bella analisi del regista e delle sue opere sicuramente prima del ritorno di Twin Peaks) perché i suoi film sono complicati ed è difficile parlarne. Il regista è riuscito a prendere solo il punto essenziale del genere e poi ritrasformare tutto. Oltre alla suspense, che in opere come Twin Peaks è proprio tangibile, il regista spinge lo spettatore direttamente nella sua mente per confonderlo e appassionarlo ancora di più dandogli diversi punti di vista. Qui, invece, è doveroso citare un mio amico: “Bello. Non ci ho capito nulla ma bello.”

Quentin Tarantino: Eccolo, il mio regista preferito. Tarantino Ingloba nel suo genere la cultura che lo circonda. Il regista riesce a creare quentin_tarantino_by_gage_skidmoretensione anche nei momenti di silenzio facendo parlare le inquadrature e gli occhi degli attori. Basti pensare a “Le iene” o ad “Hateful Eight” dove la tensione è praticamente una protagonista nel film, sempre presente.

Differenza tra Thriller e Horror

La differenza tra i due generi è spesso sottile. Poiché il thriller si basa su deviati mentali e su serial killer il passaggio all’horror risulta una linea molto poco marcata. La presenza di sangue, di scene raccapriccianti e un lieve senso di timore nella pellicola segnano l’avvenuto passaggio.

Sintetizzando: Il thriller è uno dei generi più amati e comprende almeno tredici sottogeneri. Questa varietà permette al genere di essere uno dei più vasti e importanti del cinema.

separatore3

By Giupio

Editing by CriCra

Lascia un commento

3 risposte a “Dietro la penna: L’evoluzione del genere. Il Thriller”

  1. Simog55 ha detto:

    sono curiosissima di leggere altre puntate! I Thriller sono tra le mie letture preferite 😉

  2. >Giupio< ha detto:

    Siamo in due. Adoro il thriller sia nei libri che nei film e nei telefilm. 😀

  3. .::Nasreen::. ha detto:

    Ho iniziato la mia carriera di “lettrice” come mangia-thriller con Michael Connelly XD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi