Dove sono i bambini? di Mary Higgins Clark

Dove sono i bambini?

di Mary Higgins Clark

Titolo: Dove sono i bambini?
Autore: Mary Higgins Clark
Edito da: Sperling & Kupfer
Prezzo: 9,90 €
Genere: Thriller
Pagine: 240 pag.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Nancy ha saputo affrontare la tragica fine del suo primo matrimonio e soprattutto superare il trauma della macabra morte dei due figlioletti, con il suo terribile strascico: i sospetti, l’ostilità della stampa e dell’opinione pubblica. Ora, dopo aver cambiato nome e perfino aspetto, vive serena a CapeCod, con il nuovo marito e i due bambini avuti da lui. Ma una mattina, quandosi affaccia in giardino per cercare i suoi piccoli e trova solo un guantino rosso, capisce con orrore che l’incubo sta ricominciando…
Immagine5

di AuriCrem

Recensioneù

Questo libro lo lessi in un momento di noia vedendolo fra gli scaffali di mia madre. Non ho mai amato i gialli ma la trama mi ispirava molto e una mia amica aveva letto da poco un libro di quest’autrice e lo aveva lodato, perciò mi sono buttata in questa lettura un po’ al buio. In un paio di giorni ho finito questo libricino che però mi ha deluso profondamente sotto alcuni punti di vista.

La trama è molto semplice: una donna divorziata si ritrova a perdere i suoi due figli in un brutale omicidio. Riesce, però, lottando duramente, a rifarsi una vita risposandosi e dando alla luce altri due bambini che, a loro volta, scompariranno misteriosamente in un déjà vu inquietante.

I colpi di scena sono parecchi ma tutti concentrati nel finale. La narrazione ha una sua struttura tipica. Avendo letto un altro libro dell’autrice ed essendomi confrontata con la mia amica, ho scoperto che è infatti una peculiarità della Clark presentare subito l’assassino e i personaggi principali, non permettendo propriamente al lettore di farsi delle sue opinioni personali poiché l’autrice già ci svela l’identità del killer. Ciò che il lettore avrà la possibilità di indagare all’interno del romanzo è il movente e la nuova identità che ha assunto il killer nella storia, che viene sempre presentato come un personaggio che fa parte della vita di uno dei protagonisti nella storia stessa ma sotto mentite spoglie.

Lo stile dell’autrice è estremamente scorrevole e consente una lettura veloce data la semplicità del linguaggio. Lo schema che, a mio parere, può annoiare il lettore è una struttura prevedibile che ho potuto ritrovare in più libri della Clark ovvero: la presentazione come già detto dei personaggi e del killer, il dipanarsi delle indagini, l’introduzione di personaggi apparentemente inutili che però poi scopriranno di possedere informazioni fondamentali per il caso che cementeranno i sospetti di uno dei personaggi principali che permetterà la cattura del killer e la conseguente spiegazione del movente.

Purtroppo questo tipo di schema palesemente ripetitivo, semplicistico e minimalista non mi consente di apprezzare i romanzi di quest’autrice poiché, come si suol dire, letto uno li hai letti tutti. È certamente una lettura leggera magari da spiaggia o per intervallare libri più massicci e impegnativi sia emotivamente sia a livello di corposità. È inoltre evidente la predilezione dell’autrice per le protagoniste femminili e i killer maschili, ennesimo schema un po’ femminista per altro che non apprezzo particolarmente anche per la banalità a cui si riduce la storia una volta che si è compreso anche questo cliché narrativo.

Non voglio dare un giudizio totalmente negativo perché i colpi di scena sono stati piacevoli e la trama di fondo mi ha molto appassionato, ma non posso certo non notare la banalità di tutti gli innumerevoli schemi ripetitivi che tolgono un po’ il piacere della scoperta al lettore.

Consiglio il libro a chi vuole trascorrere un pomeriggio rilassante al mare, in piscina o al parco, o semplicemente una giornata in serenità dovunque voi siate. Il libro è leggero e per chi ama i thriller un po’ semplicistici è perfetto ed è anche molto breve, da divorare in un sol boccone.

Voto

Immagine5

 

mary higgins clarkMary Higgins Clark: nata e cresciuta a NY ma di origini irlandesi, è nota in tutto il mondo come la regina della suspense. Acclamata autrice di numerosi bestseller internazionali che hanno venduto milioni di copie, ha firmato cinque mistery assieme alla figlia Carol. Vive a Saddle River, nel New Jersey, con il marito. Divide il tempo fra l’attività di scrittrice e quella di nonna di molti nipoti.

Facebook-iconBlogger-iconGoodreads

 

 

∼by AuriCrem
editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi