Dream di Dorotea De Spirito

Dorotea De Spirito

Dorotea De Spirito ha ventuno anni. Frequenta il secondo anno del corso di laurea in Lettere all’Università Cattolica di Milano. Ha esordito con Mondadori nel 2008 con il romanzo Destinazione Tokyo Hotel, ottenendo subito un grande successo di pubblico: 25.000 copie e cinque ristampe in pochi mesi. Con Mondadori ha pubblicato Dream (2011), Angel (2009) e Destinazione Tokyo Hotel (2008).

Forum: http://doroteadespirito.forumcommunity.net/
Facebook: Dorotea De Spirito
Intervista: http://alberodellegocciole.blogspot.com/2011/05/intervista-dorotea-de-spirito-e.html

Titolo: Dream
Autore: Dorotea De Spirito (Traduttore: //)
Serie: Angel series, vol.1
Edito da: Mondadori (Collana: Chrysalide)
Prezzo: 15,00 € 
Genere: Young Fantasy, Onirico
Pagine: 288 p.
Votohttp://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/5Astelle.png
  

Trama: È possibile innamorarsi di un ragazzo conosciuto in sogno? Esperia pensa di sì, perché sta succedendo proprio a lei. Diciotto anni, una vita normale tra la scuola e gli amici e, improvvisamente, il colpo di fulmine. Lui si chiama William Holden, l’ha incontrato in un suo sogno e da allora non riesce più a toglierselo dalla testa. Un amore davvero impossibile, perché nella vita reale William è una pop star londinese: come dire, quanto di più lontano dalla vita di Esperia. E il loro amore svanisce con l’alba, ogni mattina.

 Una storia d’amore senza confini, dove l’immaginazione è più intensa della realtà.

 

Recensione
di Nasreen 

Esperia ha una vita normale, perfettamente sana e simile a quella di tante altre ragazze adolescenti come lei, fino a quando, dormendo, non finisce per incontrare il suo principe azzurro, William, il cantante per cui stravede. Si incontrano in sogno e ovviamente i due si innamorano (come il bel sogno che chiunque vorrebbe avere oppure che, molto prosaicamente, qualunque ragazzina fa), ma possono stare insieme solo nei sogni. I Sogni di Esperia, almeno apparentemente.

William sembra non sapere nulla di questi sogni quando, per puro caso, finisce per incontrare Esperia (non la riconosce neanche, come è giusto che sia) e questo è un duro colpo per la ragazza. Come andrà a finire?

Riuscirà il sogno ad avere la meglio sulla realtà?

E’ per un pubblico di lettori molto giovani questo “Dream”, ma non per questo “brutto o insulso” come tanti altri libri young presenti sul mercato..
Come già accaduto con Angel, Dorotea De Spirito si dimostra un’ottima narratrice capace di avvolgere timidamente i lettori, abbracciandoli quasi e trasportandoli lungo il dipanarsi della storia. Ha decisamente ancora molta strada da fare per potersi definire una “scrittrice”, ma onestamente la capacità di narrare con eleganza e delicatezza l’ha sempre avuta, anche nel suo precedente romanzo “Angel”.

Non che sia particolarmente migliorata, stilisticamente parlando, ma, di fatto, considero la sua capacità di scrivere evocando emozioni e riflessioni molto significative il punto forte di questa autrice.

Quello debole invece sono le trame e alla fine i personaggi.

In questo caso però il miglioramento dell’autrice si è visto e percepito pagina dopo pagina quindi non mi sento di “condannare”.

I personaggi sono interessanti, anche se molto pochi, e si giostrano abbastanza bene nelle scene ma, di fatto sono piuttosto piatti. Risulta quasi impossibile affezionarsi realmente ad uno di loro ed è un vero peccato.

La storia, come sempre, ci mostra delle falle logiche o meno, che infastidiscono un lettore più attento o pignolo.
Questo le accade…
Ma perchè? Esiste una motivazione logica ad almeno uno degli eventi che hanno colpito la tranquilla esistenza di Esperia?
Non lo sappiamo o semplicemente l’autrice non vuole dirci nulla perchè il suo scopo è appositamente quello di creare un romanzo onirico, impalpabile, incorporeo e leggero.
In tal caso c’è riuscita.

Molto positivo il finale, veramente “maturo” nel complesso e particolarmente significativo.
Consigliato ma, come già detto, solo ad un pubblico molto giovane ed amante di letture romantiche e non troppo impegnative.

   

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi