Due Chiacchiere con… Francesco Bandinu autore de: “Il Potere del Qui e Ora”

duecchiacchiereconseparatore

Due Chiacchiere con…
Francesco Bandinu

intervista microfono

Carissimi lettori,  con questo articolo inauguriamo una nuova fase della mia collaborazione con SognandoLeggendo.

Oltre a presentarvi i libri che maggiormente attirano la mia attenzione e commentarli insieme, ho chiesto agli autori di condividere con noi le loro esperienze, i loro pensieri più intimi che li hanno portati a creare le loro opere.

Il mio intento è quello di rendere le loro esperienze più vicine alle vostre, aiutarvi a comprendere come, quello che leggete, può capitare ad ognuno di voi, sperando che questo vi porti un pizzico di ispirazione in più nelle vostre giornate.

Questo perché spesso chi scrive di crescita personale/spirituale, non è uno scrittore di professione, ma un ricercatore che utilizza la scrittura solo come mezzo per comunicare agli altri le sue esperienze.

E ricercatore ama definirsi Francesco Bandinu, autore de “Il Potere del Qui e Ora”.

Un libro che definirei “basic”, ma adatto a chi muove i primi passi nell’ambito della crescita spirituale, per chi vuole conoscere i concetti base, appunto, della filosofia del saper stare nel presente, dei corpi sottili, della meditazione e del silenzio.

separatore

Chi è Francesco Bandinu?

Francesco dice di sé: Da oltre 15 anni, di cui sette passati accanto ad una vera guida, mi occupo di crescita personale e svolgo un lavoro di ricerca su me stesso, quindi sono stato io stesso il primo a sperimentare tutto quello che leggerai e che ti propongo.Conosco le tecniche, i benefici, i risultati e soprattutto ti indico la strada più semplice per raggiungere te. Nel momento in cui ho compreso che non ha alcun senso trattenere, ho deciso di condividere con quante più persone possibili la mia conoscenza.

Facebook-iconBlogger-icon

 … Bene, ora che abbiamo qualche informazione in più su Francesco avanti tutta con questa piccola intervista!

intervista imm separatoreIntervista1. Raccontaci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita.

Sono in molti a chiedermi “chi sono”, ma a dire il vero sono stato io il primo a chiedermelo tantissimi anni fa. E dopo anni di ricerca, la mia ricerca interiore, è finalmente giunta la risposta. Oggi amo definirmi un ricercatore, un ricercatore del vero. Non della verità, ma del VERO. Quello che amo fare oggi è condividere la mia esperienza di crescita personale con quante più persone possibili al mondo ed è proprio grazie alla scrittura, che oggi ricopre un ruolo importantissimo per me, che sono riuscito in questo intento.

2. Come ti è venuta l’idea di questo libro?

Durante il mio percorso di crescita personale mi sono imbattuto in stati della coscienza che non avrei mai immaginato potessero esistere, condizioni in cui l’individuo è già, ma del quale ha perso il ricordo. Desideravo che tutti avessero la possibilità di raggiungere questa consapevolezza ed è per questo motivo che un giorno ho deciso di condividere tutto quello che avevo appreso e vissuto nei diversi anni della mia ricerca interiore e quando ho capito che scrivere un libro sarebbe stato uno dei modi con il quale avrei potuto raggiungere tantissime persone con il mio messaggio, non ho potuto fare altro che accendere un computer e iniziare a scrivere.

3. Chi è il tuo lettore ideale, a chi ti rivolgevi quando l’hai scritto?

In realtà non ho scritto questo libro pensando ad un lettore ideale, ma l’ho fatto immaginando che quanto scrivevo sarebbe potuto essere utile a chiunque, me stesso compreso, senza distinzione di età, di genere o razza. Sapevo che tutti gli esseri umani, almeno una volta nella loro vita, si erano posti delle domande provando a cercare delle risposte, quindi ho pensato che il mio messaggio avrebbe aiutato di certo qualcuno.

4. Qual è il messaggio principale che dobbiamo trarre dalla lettura di questo libro?

Il messaggio principale che ho voluto trasmettere è che c’è qualcosa qui davanti a noi che ci sfugge ogni istante, il Qui ed Ora, e che se sappiamo coglierlo, viverlo ed esserlo, in questo istante possiamo manifestare tutto il nostro potere. Un potere che, come spiego nel libro, non è controllo su qualcuno e nemmeno manipolazione, ma semplicemente espressione dell’essere e tu stesso sei potere manifesto.

5. Cos’ha significato nella tua vita scoprire il concetto di Qui e Ora?

Il Qui e Ora non è soltanto filosofia, ma è davvero l’unica cosa vera che conta. Prendere la consapevolezza che esiste solo questo istante, il Qui e Ora, è stato uno dei tanti risvegli avvenuti in me. E da quel momento la consapevolezza del Qui e Ora ha significato per me una rinascita, l’inizio di una nuova vita nella quale avevo la totale consapevolezza di vivere nel tempo presente e, credetemi, ha tutto un altro sapore.

6. Tre parole risaltano tra tutte: risveglio, tempo e silenzio interiore. Come le metti in relazione?

La relazione è molto semplice e intuitiva: il silenzio interiore vissuto nell’unico tempo che conta, ovvero questo istante, il Qui e Ora, produce inequivocabilmente un risveglio.

7. Nel tuo libro definisci la vita come un perpetuarsi di silenzio, suono e luce. Come sei arrivato a questa definizione?

Quando acquisisci l’abilità di spostare il tuo punto di osservazione, entri in uno stato di “attenzione diversificata”, ed è li che sei nella condizione di poter “vedere” il mondo in maniera diversa, o meglio prendere la consapevolezza che il mondo, che fino a ieri osservavi con i soli occhi, è solo un’illusione e parte una realtà molto più ampia. In uno dei miei tanti risvegli ho potuto espandere la mia consapevolezza e giungere alla definizione del ciclo della vita.

8. Che libro stai leggendo al momento? Puoi consigliarci dei libri che ultimamente hai apprezzato?

Al momento sto leggendo un libro di Osho “Con te e senza di te”. Lo suggerisco a tutti in quanto Osho riesce a trasferire con parole molto semplici il concetto di amore, quello incondizionato. Consiglio di leggere anche i libri di Carlos Castaneda, tutti, ma in particolare suggerisco il mio preferito “Viaggio a Ixtlan”.

9. Hai un sogno nel cassetto o un desiderio particolare? Cosa c’è nel tuo futuro? 

Chi leggerà il mio libro avrà modo di comprendere che il futuro non esiste, così come non esiste il passato. Esiste solo questo istante, il presente, il Qui ed Ora. Pertanto nel Qui ed Ora il mio sogno del cassetto è già presente e si sta manifestando nei miei libri: condividere tutta quella che è stata la mia esperienza di crescita interiore e di risveglio. Sono certo che aiutare le persone a prendere la consapevolezza del Qui ed Ora sia un modo per contribuire all’evoluzione dell’essere umano.

10. Cinque righe per spiegare a chi ci segue perché non può assolutamente perdere questo libro.

Se almeno una volta nella vita ti sei chiesto chi sei e perché sei qui in questo mondo, ti suggerisco davvero di leggere questo libro perché in esso comprenderai la struttura dell’individuo, cosa ci allontana dal risveglio e alcune chiavi per avvicinarti a quella parte di te che hai sempre cercato. Tutto questo ti porterà a vivere il Qui e Ora ed essere finalmente libero!

E con questo inno alla libertà e alla consapevolezza, non mi resta che ringraziare Francesco per averci dedicato il suo tempo e buona lettura a tutti voi!

IL POTERE DEL QUI ED ORA 

il potere del qui e ora

“Evoluzione Olistica”

separatore

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi