Entra a far parte del mercato librario anche il Camaleonte!

Il nuovo marchio Tre60, creato dal gruppo GeMS, si propone di far conoscere ai lettori italiani vari generi che possono variare dal thriller ai romanzi sentimentali, dai gialli ai romance senza dimenticare anche i romanzi storici, gli urban fantasy ed i romanzi d’avventura.

Tre60 ospiterà sia autori stranieri ma senza trascurare gli autori nostrani che meritano un po’ di visibilità in più.

Le proposte editoriali partono da questo mese con 4 libri fantastici a prezzi davvero competitivi solo 9.90 €.

I primi libri che vi presentiamo sono La Ricamatrice di Segreti, una storia dove ci sarà lo sfondo del Titanic e di una ragazza che per salire a bordo della famomissima nave non si farà scrupoli a mentire ma poi tutti sappiamo cos’è successo e la storia racconta la vita di questa ragazza dopo quel tragico incidente che ha sconvolto non solo la vita dei passeggeri ma anche di tutti coloro che all’epoca hanno visto affondare il Titanic.

Il secondo libro è tutto italiano, Lo Specchio del Male scritto da  Davide Simon Mazzoli, un romanzo in cui il protagonista diventa uno scrittore famoso grazie alle conseguenze di un incidente automobilistico, ma non finisce qui, in questo libro ci sarà molto di più.

Non perdeteveli! 

 

 

In occasione del centenario del naufragio del Titanic,

un romanzo emozionante con protagonista una giovane donna sopravvissuta alla tragedia.


Ambizione, Coraggio, Egoismo, Passione, Amore:
Una storia che tocca corde universali e che strega il lettore fin dalla prima pagina

Titolo: La Ricamatrice di Segreti
Autore: Kate Alcott
Edito da: Tre60
Prezzo: 9.90 €
Uscita: 15 Marzo 2012
Genere: Narrativa Straniera
Pagine: 400 p.


Trama:

 Cherbourg, Francia, 10 aprile 1912. È stata una bugia, il biglietto che ha permesso a Tess di salire sulla nave più lussuosa del mondo, diretta in America: stanca di passare le giornate a cucire per pochi spiccioli e dotata di uno straordinario talento come ricamatrice, la ragazza ha trovato il coraggio di avvicinare Lady Lucile Duff Gordon e, mentendo sulla propria identità e sul proprio passato, ha convinto la celebre stilista ad assumerla come segretaria personale. Adesso, davanti a lei, si apre un mondo che sembra uscito da una fiaba: saloni maestosi, tavole imbandite, cabine sfarzose e, soprattutto, sontuosi abiti di velluto cangiante, pizzi raffinati, sete pregiate… Eppure, in quei pochi giorni di viaggio, non sono soltanto la magnificenza e la ricchezza a stupire Tess; ben più sconvolgenti, infatti, sono gli sguardi e le parole di Jim, l’umile mozzo che ha fatto breccia nel suo cuore. Proprio come, di lì a poco, un iceberg farà breccia nell’«inaffondabile» Titanic…

New York, 18 aprile 1912. Giunti negli Stati Uniti, i sopravvissuti al naufragio del Titanic vengono accolti come eroi. Ben presto, però, l’ombra del sospetto oscura proprio la stella di Lady Gordon, accusata da un giornale scandalistico di aver corrotto gli ufficiali di bordo pur di salire su una delle poche scialuppe di salvataggio. E, quando scoprirà che la fonte di quella notizia è Jim, Tess sarà costretta a una scelta drammatica: proteggere la sua benefattrice o combattere al fianco del suo grande amore…

 

Kate Alcott;

Kate Alcott è lo pseudonimo utilizzato per firmare le sue opere da Patricia O’Brien. Si è laureata presso la University of Oregon e per anni ha lavorato come giornalista a Chicago, per poi diventare inviata di politica a Washington D.C., dove vive col marito e quattro figlie.
Il suo romanzo Dressmaker (La ricamatrice di segreti) che racconta la storia di una giovane donna sopravvissuta al naufragio del Titanic, è stato scelto per inaugurare nel 2012 un nuovo marchio editoriale italiano, Tre60.

 

 

Uno scrittore frustrato e senza ispirazione.
Un ragazzino dal volto angelico e dall’animo diabolico
che sogna di diventare come lui.
Un legame morboso che andrà oltre qualsiasi immaginazione.

Orazio De Curtis è un protagonista fuori dagli schemi:
senza peli sulla lingua, arrogante, politicamente scorretto.
E proprio per questo conquista il lettore
con una forza magnetica irresistibile

Un thriller psicologico unico,
in cui niente è come sembra,
dal finale sconvolgente e spiazzante.

Titolo: Lo Specchio del Male
Autore: Davide Simon Mazzoli
Edito da: Tre60
Prezzo: 9.90 €
Uscita: 15 Marzo 2012
Genere: Narrativa
Pagine: 416 p.


Trama:

 Orazio De Curtis odia tutti. Odia la moglie, così gentile e remissiva, e quindi insopportabile. Odia la domestica bulgara, con quella faccia triste da immigrata e quella perenne puzza di cipolle che si porta appresso. Odia la cittadina di provincia dove vive. Odia il suo agente letterario, che continua a tormentarlo per sapere quando consegnerà il nuovo romanzo. E soprattutto odia se stesso, un vecchio flaccido e sporco, per di più zoppo e senza un occhio e due dita di una mano: le conseguenze del terribile incidente automobilistico che, però, lo ha reso ricco e famoso. Perché è stata proprio quell’esperienza a ispirargli il suo romanzo d’esordio, diventato subito un clamoroso caso editoriale. Peccato che ora il peso della fama lo stia schiacciando e lui abbia perso la vena creativa: ammesso che l’abbia mai avuta. Orazio trova un po’ di pace solo la notte, quando si piazza nudo davanti alla finestra per spiare i suoi vicini, in particolare la giovane figlia del giardiniere, che non chiude mai le tende quando si spoglia prima di andare a dormire. Un passatempo tutt’altro che innocente e destinato a costargli caro. Una sera, infatti, Orazio si accorge di essere a sua volta spiato da un ragazzino che si è appena trasferito nella casa di fronte. Un ragazzino che il mattino seguente si presenta alla sua porta sostenendo di avere delle fotografie imbarazzanti: è l’inizio di un vortice di ricatti, minacce e sottili violenze psicologiche che costringeranno il grande scrittore Orazio De Curtis a diventare una marionetta nelle mani del giovanissimo aguzzino, che un giorno gli chiederà persino di uccidere per lui.

 

 

 

Davide Simon Mazzoli;

Davide Simon Mazzoli è nato a Milano nel 1980. Ha iniziato la sua carriera all’età di 4 anni come assistente di Mike Bongiorno nella trasmissione Telemike. Dopo aver frequentato una scuola di cinema a Milano, ha lavorato nell’azienda di famiglia che realizza casinò e parchi di divertimento famosi in tutto il mondo; tra i tanti progetti ha seguito e diretto il «Fantasy Kingdom» di Gardaland. Oggi continua questa attività a Orlando, in Florida, dove vive con la moglie e il figlio. Davide è stato produttore artistico di due importanti opere della Fondazione Prada e, a soli 24 anni, si è affermato come regista e autore di show televisivi e fiction, tra cui una prima serata Mediaset coprodotta da Cinecittà Entertainment. Nel 2004 è stato finalista al Premio Alberto Tedeschi – Giallo Mondadori. Nel 2011 ha scritto col cugino Marco Mazzoli Radio-grafia di un dj che non piace (Rizzoli).

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi