Evoluzione del genere: Il Cinefumetto

dietrolapenna

Il Cinefumetto
l’evoluzione del genere cinematografico 

separatore1

Il cinefumetto, oggigiorno, viene considerato un genere cinematografico a sé stante. Tratta, come dice il nome stesso, la trasposizione al cinema dei fumetti.

Con il seguente articolo esporrò per voi come questo genere, nel corso degli anni, è riuscito a farsi strada e come si è evoluto dal giorno del suo avvento.

Origine

Per poter analizzare il fenomeno dobbiamo tornare indietro nel 1966 quando venne mostrato il primo film del genere: Batman con Adam West nel ruolo del cavaliere oscuro e Caesar Romero nel ruolo di Joker. Fu la prima trasposizione di un fumetto presentandoci un Batman più solare e comico (visto il periodo e visto che è un cult, alziamo le mani e nessuna lamentela). La serie televisiva e il film destarono molto scalpore e fu un successo. Grazie a Batman arrivò anche la serie televisiva di Superman, l’icona della DC Comics. Fu proprio l’uomo d’acciaio a ricevere la prima trasposizione del genere (mantenendo le tematiche e l’atmosfera dei fumetti) nel 1978 per la regia di Richard Donner e l’interpretazione di Christopher Reeve nel ruolo del figlio di Krypton. Il film ebbe tanto successo da avere tre sequel. Oltre Superman arrivò anche il turno di Batman che, grazie alla regia di Tim Burton, ebbe finalmente i toni cupi e notturni che tutti noi conosciamo. Nel 1989 uscì Batman con Michael Keaton nei panni dell’uomo pipistrello e Jack Nicholson nel ruolo di Joker. Anche Batman ebbe tre sequel, uno diretto ancora da Burton e con Keaton e altri due che… meritano l’oblio per quanto brutti. Tra alti e bassi (i supereroi marvel nel periodo erano relegati in tv: Hulk con Lou Ferrigno ne è un esempio) si arrivò agli anni duemila e in quel periodo iniziarono a muoversi le acque.

Dal 2000 al 2005 

Il 2000 fu una rivoluzione per il genere. Finalmente mostrarono al cinema molti più supereroi, per lo più Marvel (anche se una nota di merito va a Superman Returns che, bene o male, è un film godibile). Finalmente arrivarono i film di Brian Singer sugli X-MEN e la trilogia di Spider-Man diretta da Sam Raimi. Purtroppo però a queste trilogie belle si affiancarono dei veri e propri orrori cinematografici: Daredevil con Ben Affleck, Elektra con Jennifer Garden e Cat-Woman con Halle Berry. Ci furono anche film decenti e che spaccarono il pubblico a metà come Hulk e I Fantastici 4. Questo fu il periodo iniziale e di miglioramento del genere, qualcosa già stava cambiando nell’aria e l’esplosione si ebbe nel 2005 con Batman Begins di Nolan, la tanto acclamata e amata trilogia.

p35903_p_v8_ae

2008: Marvel Cinematic Universe

Batman Begins fu l’esplosione del genere ma tutta la trilogia girava intorno al personaggio dando anche alcuni toni e tematiche riprese anche in altri ambiti del fumetto ma, mentre Nolan edificava la sua trilogia, la Marvel, finanziata dalla Disney, già lavorava ad una nuova rivoluzione. Kevin Feige, capo dei Marvel Studios, aveva in mente e su carta un piano che avrebbe cambiato la visione del cinema: creare un universo condiviso. Così nel 2008 uscì, diretto da Jon Favreu e con Robert Downey Jr. come protagonista, Iron Man. Il successo fu talmente grande che venne annunciato il sequel e vennero mostrati al pubblico i film: L’incredibile Hulk e Thor. Il piano dei Marvel studios è ben curato e dopo Iron Man 2 e Captain America: il primo vendicatore arriviamo nel 2012 quando uscì al cinema il primo crossover corale: The Avengers. I Marvel Studios adattarono il termine “it’s all connected” per poter riunire ai film, con storie parallele, anche delle serie tv. Infatti dopo Iron man 3, primo film della seconda fase ideata dai Marvel, in tv arrivò la serie Agents of S.H.I.E.L.D e, con l’inizio della fase tre, anche le serie targate Netflix di Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage (in uscita il 30 settembre) Iron Fist (nel 2017) The Defenders (che racchiude i quattro prima citati: 2017) e The punisher (2017). A seguito della rivolta del MCU anche la DC, con la Warner Bros, seguì la stessa strada formando il DC extended Universe.iron_man_official_poster

Questa era l’evoluzione del Cinefumetto, un genere che ci ha sempre accompagnato negli anni e che solo da poco ha ricevuto un nome proprio.separatore1

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi