‘Fidanzato di scorta’ di River Jaymes

Fidanzato di scorta

Serie The Boyfriend Chronicles

di River Jaymes

LGBT Love is Love

 

Fidanzato-di-scortaTitolo: Fidanzato di scorta
Autore: River Jaymes
Traduttore: Barbara Cinelli
Serie: The Boyfriend Chronicles #1
Edito da: Triskell Edizioni
Prezzo: 5.99 €
Genere: M/M romance
Pagine: 224 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Professionalmente parlando, il dottor Alec Johnson ha quasi raggiunto tutti i suoi obiettivi. Insieme al suo ex, il dottor Tyler Hall, è anche il vincitore di un premio a loro destinato per il lavoro che svolgono con i senzatetto. Purtroppo, però, la sua vita privata fa un po’ pena, soprattutto perché ci sono in previsione per lui diversi eventi ai quali dovrà partecipare insieme a Tyler e al suo nuovo fidanzato. Nel tentativo di sollevarsi l’umore, Alec acquista una moto, ma non ha nemmeno idea di come si usi. Dylan Booth non ha tempo per il dottor “Incapace” e per la sua Harley del 1964, ma nonostante sia un meccanico un po’ arrogante, non riesce a dire di no alla sua richiesta di aiuto. Dopo aver trascorso la sua adolescenza per le strade e aver perso il suo migliore amico a causa dell’HIV, Dylan decide che dare una mano a quell’uomo impegnato a fare del bene sia il minimo che possa fare. Ma vedere Alec interagire con il suo ex rende Dylan stranamente protettivo nei suoi confronti, tanto che invece di presentarsi come meccanico dichiara di essere il suo nuovo fidanzato. L’ex sospetta che Dylan stia mentendo. Alec sostiene che Dylan sia pazzo. E Dylan non è sicuro di riuscire a fingere di essere gay.

Serie The Boyfriend Chronicles:
 
1. Fidanzato di scorta, 2014 (The Backup Boyfriend)
2. The Boyfriend Mandate

Cliccare sui titoli per leggere le altre recensioni pubblicate.

Immagine5

Recensioneùdi CriCra

Chi di noi non conosce cosa siano le “etichette”? Oramai nella quotidianità ogni cosa, ogni oggetto ne è provvisto, l’etichetta è ormai un simbolo necessario per la distinzione, vero? Ma se dovessimo buttare l’occhio nel campo sentimentale, degli affetti, dell’amicizia, dell’amore in ogni sua forma, siamo proprio sicuri che le ‘etichette’ siano poi così necessarie? Di sicuro Alec e Dylan, i protagonisti di questo incantevole romance M/M, vi faranno capire come a volte non ce ne sia bisogno.

“Etichette. Dylan aveva ragione. Non avevano bisogno di etichette. O di un titolo. Voleva solo invecchiare con Dylan al suo fianco e dire “lo voglio” davanti a un giudice non avrebbe reso il suo impegno più serio di quanto già non fosse. Non avrebbe fatto sì che Dylan si definisse gay. O bisessuale. O qualsiasi altra variante che rifiutava di scegliere. E se Dylan avesse passato il resto della vita con Alec rifiutandosi di essere chiamato “compagno”, beh, Alec si sarebbe comunque considerato l’uomo più fortunato al mondo. Quando tolse tutto il non necessario, restò ciò che sentiva per Dylan. Era l’altra metà di loro due, la parte vitale che Alec aveva avuto la sensazione gli mancasse.”

Questa è una storia che parla di un’intesa reciproca che nascerà istantanea come un interruttore della luce posizionato in modalità ON. L’unica differenza è che una volta acceso sarà impossibile spegnerlo. Ad Alec e Dylan basterà un solo sguardo, anzi ‘Lo Sguardo’ come lo intendono loro, a far sì che ciò avvenga.

garageLa scena del loro secondo approccio intimo è davvero dirompente: c’è passione, forza, calore, sudore, pretesa maschia e offerta scambievole per collimare poi nel più totale e piacevole appagamento reciproco. Per non parlare di una improvvisata e approfondita lezione di studio dell’uomo ‘vitruviano’ del Da Vinci, fatta nel garage di Dylan tra moto, olio motore e grate di metallo… curiosi, vero? Leggere per credere, miei cari! 😉

Altro punto a favore è stato il fatto che i sentimenti, le gelosie, le preoccupazioni, i limiti e i desideri, siano stati esternati uno dopo l’altro, senza cadere nel classico rapporto d’amore stereotipato rendendolo così più umano e realistico. Certo, i momenti in cui gelosie, incomprensioni e rabbia non mancheranno, per non parlare di quelli più toccanti, tristi, dolci e commoventi che contribuiranno ad evidenziare agli occhi di chi legge la fragilità di questi splendidi personaggi.

È stato toccante vedere come dietro la facciata di Dylan, questo affascinante, super sexy meccanico di moto, dall’aria dura che rasenta il ‘rozzo’ – inteso in senso positivo e accattivante tra l’altro –, si nasconda un passato miserabile che nessuno mai avrebbe dovuto subire. E di questo Alec se ne renderà conto molto presto.

“Non solo Dylan lavorava in garage, praticamente ci viveva. Gli anni che aveva passato sulla strada avevano lasciato un buco più grande di quanto Alec avesse pensato. Non c’era da stupirsi che l’idea di una relazione lo mandasse fuori di testa. Sapeva a malapena come vivere in una casa. Alec non riusciva a decidere cosa gli facesse più male: la testa o il petto.”

Ad accompagnarli in questa loro avventura ci saranno due personaggi altrettanto importanti: Noah, amico di entrambi, irriverente, sempre tra i piedi anche in momenti meno opportuni, geniale nel proprio lavoro, sempre alla ricerca di qualche fonte di divertimento per se stesso e di nuove forme di guadagno per l’associazione benefica in cui lavorano oltre lui Alec e il suo ex Tyler, un uomo ligio al dovere, posato, calcolatore, forse eccessivamente freddo nel non mostrare mai apertamente i suoi sentimenti. Sarà interessante scoprire di più su quest’ultimo personaggio poiché sarà il protagonista nel prossimo capitolo di questa serie romance. Io di certo non me lo lascerò scappare. 🙂

capitoloL’unica piccola nota di demerito che mi sento di muovere è verso qualche disattenzione nell’editing. Qua e là si nota la presenza di qualche refuso che tende a spezzare fastidiosamente il ritmo della trama. Mentre ho trovato splendida la semplicità della cover e mi è piaciuto molto la piccola macchia di sporco che accompagna l’inizio di ogni capitolo. Davvero simpatica come idea!

In conclusione, una sublime storia romantica specie ai miei occhi innamorati per questo genere letterario. L’autrice ha uno stile fluido, di grande impatto, senza troppi giri di parole, schietta e audace dove serve. Protagonisti veri, autentici e che si fanno conoscere per quello che sono. Assolutamente un libro da leggere. 😉

Voto

 

 

Immagine5

autrice

 

River Jaymes, di giorno, River è un medico dai modi – quasi – gentili in una lontana cittadina dell’Alaska e ha accumulato diverse storie stravaganti durante la sua esperienza lavorativa. Di notte, la sua tosta autrice interiore esce e si fa sentire. River ama leggere e scrivere libri che comprendano umorismo e un sacco di sesso bollente tra due bei pezzi d’uomo. Altri interessi di River sono la medicina, la neve, i cani da slitta, la neve, le motoslitte, la neve, esercitazioni per evacuazioni mediche nel bel mezzo della notte, la neve… insomma avete capito.

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon

Lascia un commento

0 risposte a “‘Fidanzato di scorta’ di River Jaymes”

  1. […] Sognando Leggendo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi