Frostbite di David Wellington

E stasera, mentre L’Inter vince la Champions io pubblico questo articolo che parla di una nuova saga che ho appena iniziato sutta sui nostri amici Licantropi. Da quello che ho letto in giro per ora anche in America sono solo al secondo libro che ancora deve uscire quindi non ci sono molte informazioni.

 

David Wellington;

David Welligton nato a Pittsburgh, ha frequentato la Syracuse University e ha ricevuto un diploma in scrittura creativa alla Penn State University.
Vive a New York dove ha pubblicato la trilogia sugli Zombie: Monster Island, Monster Nation e Monster Planet e una serie sui Vampiri: Thirteen Bullets”, “Ninety-Nine” Bare, “Vampire Zero” e “Twenty-Three Hours, inedita in Italia.

Il sito internet dell’autore: http://www.brokentype.com/davidwellington/

 

Frostbite;

  1. Frostbite. L’alba del licantropo (isbn:9788817040341)
  2. Overwinter: A Werewolf Tale (in USA a  Ottobre  2010)

Titolo: Frostbite. L’alba del licantropo
Autore: David Wellington
Serie: Frostbite, 1
Edito da: Rizzoli
Prezzo: 16,00 €
Genere: Adult Fantasy, Horror, Urban, Licantropi
Pagine: 370 p.
Voto: :

Trama: Cheyenne è una donna che ha perso tutto, l’unica cosa che le resta e che l’accompagna sempre, è la sete di vendetta. Una vendetta che le fa compiere una spedizione nelle zone desolate e ghiacciate del nord del Canada, per ritrovare il licantropo che uccise suo padre.
Una missione punitiva, questa, che le costerà caro.
Cheyenne viene morsa e infettata dalla belva, la lotta tra i due diviene una caccia. Una caccia in cui i ruoli, a volte, possono scambiarsi…

 

Opinione Personale: Frostbite è quello che io definirei un buon libro ma senza infamia e senza lode. È un bel libro, senza dubbio e David Wellington sa scrivere molto bene ma, aldilà di questo, non lascia strascichi, né sfavorevoli né entusiastici.

Prima di tutto dobbiamo dire che, almeno per quanto mi riguarda, la trama mi aveva tratta in inganno ed era leggermente forviante. Quello che mi ero realmente aspettata era un libro dove la Lupa in questione,Chey, si ritrova ad essere cacciata dal Lupo che l’aveva trasformata. Non mi aspettavo certo un paranormal romance né un urban fantasy ma credevo che avremmo visto il confronto fra un Alpha che vuole far fuori la Lupa che lui stesso ha creato e non certo… beh, evitiamo di spolverare tutto il libro.

Un aspetto assolutamente positivo è che Wellington  gioca bene con i colpi di scena anche se, diciamola tutta, pochi sono caduti nella bugia della povera avventuriera smarrita che ha propinato a Powell. Era ovvio che ci fosse di più.

La genesi dei licantropi inventata da Wellington è originale e piacevole. L’idea della maledizione, nel vero senso della parola, la duplice essenza del maledetto, il Lupo che odia l’Umano… E che dire dei frammenti in cui la narrazione passa al Lupo? Semplicemente superlativi.

Direi che sono stati i punti in assoluto più belli di tutto il libro! Ecco perché credo che, se la cosa fosse rimasta al rapporto odio/amore/necessità/diffidenza fra i due lupi di Chey e Powell il libro avrebbe acquistato un altro valore!

Wellington è bravo! E’ freddo e deciso e primitivo quando parla della bestia e abbastanza umano e confuso quando narra le vicende degli umani, peccato che abbia perso un po’ nel volerci inserire la caccia da parte dei Bob, ex compagno profittatore di Chey, ai Lupi.

Diciamo che il punto che ho apprezzato meno, credo, sarebbe dovuto essere quello di maggior tensione. Sto proprio parlando di quando Chey viene tradita dagli umani e finisce per trovarsi fra l’incudine ed il martello. Tra chi ha tradito e chi l’ha tradita. Non saprei, forse avrebbe potuto svilupparlo meglio, dare più importanza al Lupo, ad entrambi i Lupi.

Questo è, ovviamente (che lo dico a fare), il primo libro di una saga. Vedremo come evolveranno le cose ora per Chey e Powell.

 


***In Aggiornamento***

Lascia un commento

0 risposte a “Frostbite di David Wellington”

  1. […] Series – [Adulti] – [Recensioni Libri] – […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi