Fuoco e ghiaccio di Anne Stuart

Fuoco e ghiaccio

Serie Ice

di Anne Stuartseparatore

 

fuoco e ghiaccio Titolo: Fuoco e ghiaccio
Autore: Anne Stuart
Serie: Black Ice #5
Edito da: Leggereditore
Prezzo: Cartaceo 9,99- ebook 4.99 €
Genere: Romance Suspence
Pagine: 384 p.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-icon

Trama: Reduce da una tormentata storia d’amore, Jilly Lovitz vola a Tokyo dalla sorella Summer per trovare un po’ di serenità e una spalla su cui piangere. Due mesi in una delle metropoli più affascinanti del mondo dovrebbero aiutarla a sfogare la propria frustrazione. Non sa però che quello da cui dovrà salvarsi è qualcosa di più che una cocente delusione amorosa. A quanto pare sua sorella e suo cognato devono averla combinata grossa se sono finiti nel mirino della mafia locale, ma per poco non è Jilly a farne le spese. A salvarle la vita sarà Reno, un uomo del Comitato sexy e imprevedibile, che aveva già incontrato in passato e per il quale aveva avuto un’attrazione fugace quanto fulminante. Ora Jilly e Reno si ritrovano loro malgrado a essere le pedine in una scacchiera pericolosa, intorno alla quale si fa sempre più pericoloso giocare, tra assassini, rapimenti, vendette. Un gioco rischioso, su un terreno caldo come il fuoco, ma scivoloso come una lastra di ghiaccio. Un romanzo sospeso tra pericolo e attrazione, suspense e erotismo, per una storia rocambolesca e coinvolgente, dove non sempre quello che appare corrisponde alla verità.

Serie Black Ice:
 
1. Black Ice (Ghiaccio nero)
2. Cold As Ice (Freddo come il ghiaccio)
3. Ice Blue
4. Ice Storm
4.5 Married to It
5. Fire And Ice (Fuoco e ghiaccio)
6. On Thin Ice

Immagine5

Recensioneùdi Reika Sanjio

Lo ammetto, essendo io un recensore (a tempo perso), sono molto sensibile al clamore mediatico che si scatena in rete prima dell’uscita di un libro giudicato interessante, per cui quando è uscito questo libro mi sono semplicemente detta: “devo leggerlo”. E così è stato. Romanzo sicuramente ben scritto con una trama ricca ed avvincente, ma che purtroppo non è riuscita a coinvolgermi più di tanto, anzi ad un certo punto ho avuto paura di non riuscire a finirlo. Ma partiamo parlando nello specifico del libro, e da qui ATTENZIONE SPOILER.

Jilly arriva a Tokyo per far visita alla sorella per cabbraccioercare una spalla su cui piangere, dopo una patetica disavventura amorosa, e per trascorrere un periodo di serenità. Peccato però che appena scesa dall’aereo la vacanza prende subito una piega inattesa. La sorella ed il cognato sono irreperibili in quanto sono dovuti scappare per nascondersi dai sicari russi che li volevano morti. Jilly si ritrova così, suo malgrado, ad essere una pedina importante per far sì che Taka, il marito della sorella, esca allo scoperto per salvarla. Per fortuna corre in soccorso Jilly Reno, cugino di Taka, che ha conosciuto qualche anno prima al matrimonio della sorella e di cui si è presa una cotta spaventosa. Da questo momento il romanzo è un interminabile susseguirsi di fughe, corse ed agguati. Jilly è una ragazza dolce e più adatta allo studio che alle fughe rocambolesche, mentre Reno è quello che si può definire un bad boy.

Addestrato per assumere un giorno il comando della Yacuza, attività criminale giapponese, di cui il nonno è a capo, e del Comitato, organizzazione internazionale per monitorare gli equilibri mondiali, Reno non è certo un tipo che si fa spaventare facilmente. Capelli lunghi rosso fuoco, lacrime tatuate sugli zigomi, sprizza testosterone da tutti i pori, insomma un vero cattivo abituato ad avere a che fare con la violenza e la morte senza avere il minimo rimorso di coscienza e Jilly ne è perfettamente consapevole. Bastardo fino al midollo, Reno non si fa nessuno scrupolo a servirsi dello sconvolgente effetto che sa di avere sulla dolce Jilly. Ciò di cui non è disposto ad ammettere però è che anche lui è succube a sua volta del fascino della sua protetta. Non solo, ma che lo è stato dal primo momento in cui l’ha vista, a dispetto della promessa fatta a Summer e a Taka di non avere mai una relazione di qualunque tipo con Jilly.

“Quando si addormentò non c’era una parte del suo corpo che non avesse toccato. Giaceva sdraiata sul letto, immersa in un sonno profondo e senza sogni, e Reno si distese accanto a lei, guardandola, mentre il sole nasceva sopra i grattacieli di Tokyo. Mentre la guardava, sentì come un nodo allo stomaco. Paura e desiderio, e qualcosa a cui si rifiutò di pensare.

Tutto il romanzo è impregnato da una forte tensione erotica, seppur le scene di sesso non siano così numerose. Reno non è certo l’incarnazione del principe azzurro tutte moine e smancerie, anzi a parte il fatto che la salva in continuazione, del principe azzurro non ha proprio niente, compreso il fatto che ogni scena bollente presente nel libro si svolge in situazioni a dir poco precarie. Ma dico io, non esiste un letto normale in tutta Tokyo? Anche se Jilly viene più volte definita da Reno “una spina nel fianco” di certo non è il tipo di ragazza disposta a farsi dire cosa deve fare, ed è proprio questo che affascina ed intriga Reno che pur vantandosi di avere la forza di volontà degli antichi samurai, poi di fatto non  riesce a tenere le mani, ed altro, lontano da lei.

Il romanzo è in ogni modo una lettura piacevole, poco impegnativa, adatta ad ogni momento di relax.

Voto

 

Immagine5

anne stuartANNE STUART è nata a Filadelfia, poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, in una famiglia di grande tradizione culturale ed è cresciuta a Princeton, nel New Jersey, in un periodo in cui alle ragazze era ancora precluso l’ingresso alla prestigiosa università. Sin dalla più tenera età ha dimostrato un’innata predisposizione per la letteratura, tanto che ha iniziato a scrivere racconti d’amore quando ancora frequentava le medie inferiori. Ventenne, in seguito si è appassionata al rock and roll e ai romanzi gotici. Quando la sola lettura non l’ha più pienamente soddisfatta, ha scritto il suo primo romanzo d’atmosfera gotica, intitolato Barrett’s Hill. Questo primo romanzo è stato pubblicato da Ballantine nel 1974, quando Anne aveva solo venticinque anni!Successivamente i suoi lavori sono stati pubblicati da moltissimi editori di prestigio, tra cui Dell, Doubleday, Berkley, St. Matrin’s, Pocket Books, Avon, Signet, Zebra, Fawcett, Silhouette, Harlequin e MIRA.Attualmente scrive romanzi ricchi di suspense per MIRA, romanzi rosa per Harlequin American Romance e anche romanzi storici. Anne vive in una proprietà alla periferia di una città settentrionale del Vermont, con l’uomo che è felicemente suo marito da ben venticinque anni, due meravigliosi figli adolescenti (un ragazzo e una ragazza), quattro gatti e uno springer spaniel. Ama particolarmente la tecnologia, infatti ha collezionato un’antenna satellitare, ben sette televisori, sei videoregistratori, un lettore DVD e sei lettori CD. Per non citare i cinque personal computer, indispensabili per scrivere e correggere le sue bellissime storie d’amore. 

Goodreads_iconFacebook-iconBlogger-iconTwitter-icon 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi