I diari della mezzanotte di Scott Westerfeld

Scott Westerfeld

Scott Westerfeld vive tra Sydney, in Australia, e New York. Insieme a Christopher Paolini e Stephenie Meyer è stato nominato da Amazon come uno degli autori che hanno rivoluzionato il mondo e il linguaggio della letteratura young adult.

Ha scritto una quindicina di romanzi tra fantascienza, steampunk e young adult, tra cui (pubblicati in Italia) L’ora segreta. I diari della mezzanotte (Newton Compton 2009), Vampirus (Fazi 2008), Apocalypse Vampirus (Fazi) e i primi due volumi della serie Uglies (Brutti e Perfetti, entrambi pubblicati da Mondadori nel 2006 e nel 2007). Leviathan è considerato un punto di svolta nel suo lavoro. È il primo volume di una trilogia (il secondo volume, Behemoth sarà ambientato a Costantinopoli, nell’Impero ottomano).

Il sito web dell’autore: www.scottwesterfeld.com

I Diari della mezzanotte;

1. L’ora segreta (isbn:9788854114098)
2.
Dentro le tenebre (isbn:9788854115088)
3.
I cacciatori della notte (isbn:9788854115637)

Titolo: I diari della mezzanotte – L’ora segreta
Autore: Scott Westerfeld
Serie: I diari della mezzanotte (1)
Edito da: Newton & Compton
Prezzo: 12,90€
Genere: Young Fantasy, Soprannaturale, Horror
Pagine: 232 p.
Voto: 

Trama: Quando rintocca la mezzanotte gli incubi peggiori avanzano nel buio. Controlla l’ora esatta in cui sei nato. Potresti essere anche tu una creatura della mezzanotte

Strani eventi accadono nella città di Bixby, in Oklahoma. Ogni notte, allo scoccare della mezzanotte il tempo si congela per un’ora. Una venticinquesima ora in cui gli incubi peggiori strisciano tra le vite degli umani. Solo alcuni ragazzi della città conoscono quest’ora segreta: vivono in pace alla luce del sole, ma sono capaci di muoversi furtivi e pericolosi nelle tenebre notturne. Sono le creature della mezzanotte.
Tra brividi d’orrore e suggestioni fantasy, tra lampi di fantascienza e intrighi da thriller, L’ora segreta è il primo capitolo di una saga che vi terrà svegli. Fino a mezzanotte.

Recensione
di Nasreen

Che dire di questo primo volume dei Diari della Mezzanotte? È un libro particolare e assolutamente degno della bravura di Scott Westerfeld.

Ho atteso molto prima di acquistare il primo volume, prendendolo e riposandolo ogni volta… Non so precisamente perchè ma, credo, lo vedessi un po’ come un libretto di poco spessore.

Alla fine mi sono convinta, diciamo in un momento di stizza, e l’ho acquistato. Se devo essere sincera non me ne sono pentita. Certo, è una lettura piuttosto leggera rispetto a quelle a cui sono abituata ma non posso non esaltare l’originalità pressoché assoluta di questo scrittore. Non c’è che dire l’idea di una 25° ora che ripiega su e stessa in cui gli ‘oscuri’ si nascondono e tornano ad essere i predatori che erano sempre stati fin dalla preistoria è affascinante e coinvolgente.

Ho impiegato due giorni per leggere questo libro che, anche se corto per i miei standard (appena 230 pagine), ha saputo tenermi incollata alle sue pagine per tutta una notte ed una mattinata. Volevo capirci di più, volevo riuscire a capire cosa nascondessero questi ragazzi che snobbavano così tanto i ‘normali’ e beh, tanto di cappello!

Ho adorato questa piacevole lettura e senza dubbio comprerò il secondo, già in vendita. Dess, con il suo carisma, la sua mente logica e matematica ed la sua forza insaporita da una leggera punta di strafottenza è una dei personaggi che ho ‘gustato’ (per rimanere in tema) di più. Senza dubbio un altro personaggio che ho amato è Rex, non so perché, ma i suoi occhi mi affascinano da morire come il suo modo di prendere tutto con estrema serietà, là fuori non è un gioco e lui e Malissa lo hanno imparato sulla loro pelle. Loro, si può dire che siano stati i primi mightnaiters, coloro che hanno studiato la 25° ora senza nessuno alle loro spalle e dunque anche quelli più prudenti che cercano, a modo loro, di proteggere Dess, Jessica e, sì, anche Jonathan. Per quanto riguarda l’inquadratura del personaggio ho trovato ancora poco chiara proprio la taciturna e nervosa Malissa.

Come ho già detto, questo primo volume dei ‘Diari della Mezzanotte’ è, chiaramente, una sorta di introduzione che ha raccontato gli eventi in modo veloce, forse anche troppo per i miei gusti, ma non tralasciando nulla di essenziale. Vedremo con i prossimi.

 

Titolo: I Diari della Mezzanotte – Dentro le tenebre
Autore: Scott Westerfeld
Serie: I Diari della Mezzanotte 2
Edito da: Newton Compton
Prezzo: 12,90 €
Genere: Young Adult, Paranormal
Pagine: 336 p.
Voto:

Trama: Quando calano le tenebre, a mezzanotte in punto, solo cinque ragazzi girano per la città, circondati dalle ombre che popolano il buio, mentre il resto del mondo è immobile, congelato. Sembrano ragazzi come tutti gli altri, ma sono Midnighters, Creature della mezzanotte. Ormai hanno imparato a convivere con questo potere e sanno bene che nella loro città, Bixby, in Oklahoma, si annidano molti segreti. Ma ora cominciano a chiedersi perché siano stati scelti proprio loro e perché tutti i midnighters delle generazioni passate siano misteriosamente scomparsi… Mentre indagano alla ricerca della verità si fa strada l’ipotesi di un’antica cospirazione. Contemporaneamente però emergono altri segreti, così sconvolgenti da compromettere l’unità e la fiducia del gruppo. Ma di fronte all’ignoto non è bene separarsi: il prezzo da pagare potrebbe essere la vita stessa.

Recensione
di Reading mind

“Tutto questo poteva significare solo una cosa: la mezzanotte aveva una forma, con increspature e una superficie irregolare.”

L’ora segreta, che prende il via dopo la mezzanotte, ha fatto sì che cinque ragazzi scoprissero interessanti poteri e diventassero amici. Questa affascinante ora presenta però dei pericoli, gli Oscuri, creature pericolose che possono essere tenute a bada dal numero tredici ed inoltre sembra nascondere tanti misteri irrisolti.

Se il primo libro ci aveva lasciati con qualche dubbio, il secondo porta alla luce la storia dei midnighter e quella della città. Vengono finalmente chiariti alcuni quesiti che, però, lasciano il lettore con la sensazione di volerne sapere di più. Ma le sorprese che il libro rivela sono davvero tante e sono proprio curiosa di vedere come andrà a finire. Sembra proprio che ci sia qualcosa di pericoloso all’orizzonte!

La storia non è male anche se non mi ha convinto pienamente. Fin dal primo libro ho oscillato tra pareri contrastanti: mi piace l’idea di un’ora segreta, in cui le regole fisiche e naturali sono sovvertite, e anche i midnighters come personaggi sono davvero interessanti. Solo che… al libro manca quel qualcosa, quella scintilla che ti fa esclamare “Bellissimo!”, o perlomeno questa è la mia opinione. Mi sembrava sempre che stesse per succedere qualcosa di importante e fondamentale, ma alla fine non accadeva mai.

Per quanto riguarda i personaggi, mentre nel primo erano poco più che degli abbozzi, in questo secondo capitolo della serie tutti hanno mostrato molta più personalità ed introspezione e Westerfeld è stato molto bravo nel farci passare tra i vari punti di vista dei ragazzi senza difficoltà. Jessica ha avuto un lieve miglioramento, ma continuo a trovarla poco piacevole, il suo carattere a tratti è insopportabile, però ci sono buone probabilità che nel terzo libro finisca per diventare un bel personaggio. Dess è interessante e divertente e la sua matematica ‘da ora segreta’ mi ha affascinato. Anche Rex è un grandissimo personaggio, molto più sfaccettato rispetto a Jonathan, molto più complesso. Tuttavia la migliore, per me, rimane sicuramente Melissa. Sotto la sua scorza dura e irritante, che nasconde paura e tenerezza, c’è una ragazza forte, concreta e con la testa sulle spalle. Mi piace anche la sua storia con Rex perché, in un certo senso, la trovo più realistica di quella tra Jessica e Jonathan.

Nel complesso il libro è interessante e sicuramente voglio sapere quello che succederà ai ragazzi!

 

Titolo: I Diari della Mezzanotte – I cacciatori della notte
Autore: Scott Westerfeld
Serie: I Diari della Mezzanotte 3
Edito da: Newton Compton
Prezzo: 12,90 €
Genere: Young Adult, Paranormal
Pagine: 328 p.
Voto:

Trama: Quando gli incubi del buio invadono il giorno chi può dire dove finisce la notte?

A Bixby, in Oklahoma, niente è come sembra. Sotto la superficie liscia delle cose c’è un’anima nascosta e ruvida. I Midnighters credevano di aver compreso tutti i misteri legati alla venticinquesima ora che ogni notte, a mezzanotte in punto, scatena le forze del male mentre il mondo intero è congelato e sospeso. Ma di colpo, l’ora segreta scocca a mezzogiorno: i rumori cessano d’improvviso, i passi si fermano a mezz’aria, gli sguardi si perdono nel vuoto, e tutta la città si tinge del blu della notte…

Recensione:
di Reading mind

Siamo giunti al capitolo conclusivo della trilogia di Scott Westerfeld che vede come protagonisti i Midnighters, giovani ragazzi che riescono a vivere nell’ora in più, la venticinquesima ora che prende il via allo scoccare della mezzanotte. I nostri ragazzi hanno ben presto capito che quell’ora così speciale è in realtà piena di pericoli ed insidie e nei libri precedenti hanno dovuto affrontare notevoli difficoltà, ma sono anche venuti a conoscenza della storia degli altri midnighter esistiti prima di loro.

Nell’ultimo libro succede l’improbabile: l’ora segreta scatta nel bel mezzo della giornata, rendendo così la città un posto perfetto per gli attacchi degli Oscuri. I ragazzi si trovano a dover scoprire il perché di questo sconvolgimento e dovranno anche cercare di trovare una soluzione prima che il loro mondo venga gradualmente distrutto. Sicuramente c’è molta (forse troppa?) azione ed il libro va avanti in un crescendo di suspence fino ad un finale che definirei… eclatante.

Parliamo un po’ dei personaggi: Jessica e Jonathan insieme non mi piacciono, presi singolarmente invece sono interessanti. In questo libro viene approfondito anche il rapporto di Jessica con la sorella e devo dire che non mi è dispiaciuto per niente. Rex… che dire? In questo libro Rex è molto cambiato, un cambiamento inquietante, che me lo ha fatto apprezzare ancora di più. Mi piacciono i personaggi complessi e Rex in questo volume si trova a dover fare i conti con un problema alquanto singolare. Melissa si troverà ad affrontare una situazione delicata e devo dire che l’ho apprezzata parecchio anche in questo libro: è cambiata rispetto al primo e decisamente in meglio. Anche Dess ha spazio in questo capitolo, anche se continuo a pensare che si sarebbe meritata di più.

Il finale… su questo ci sono pareri molto discordanti. La mia opinione? Nonostante non fosse il finale che mi ero aspettata, mi ha colpito e, ripensandoci, mi è anche piaciuto. Non ero assolutamente pronta a quello che Westerfeld aveva in mente per i suoi personaggi! Non vorrei fare spoiler, ma per chi non riesce a resistere dico solo questo: non è esattamente un lieto fine. Anzi, direi che non lo è per nulla e ci vuole coraggio, da parte di uno scrittore, a non cadere nella trappola del finale zuccheroso. C’è da dire che tutta la trilogia aveva dato prova di essere un po’ più cruda dei soliti romanzi young adult, con riflessioni spesso amare, quindi direi che il finale è in linea con l’atmosfera dei libri. Ciononostante, un pochino mi è dispiaciuto, specie per certi personaggi.

Sarei curiosa di sentire altri pareri sul finale di questa serie. Quindi, se l’avete letta, commentate con le vostre idee!

Lascia un commento

12 risposte a “I diari della mezzanotte di Scott Westerfeld”

  1. Camilla ha detto:

    E ma basta, dai, ogni volta che metto un libro in WL poi vengo qui e leggo una recensione positiva XD Il mio portafogli piange XDDD

    A parte gli scherzi… E' un libro che mi ispira molto, anche perchè una mia amica che ha letto "Vampirus" mi ha detto che Westerfeld non scrive affatto male 🙂

  2. […] I Diari della mezzanotte – [Ragazzi] – [Recensioni Libri] – […]

  3. Mad Writer ha detto:

    Il libro l'ho letto, e mi è molto piaciuto.
    Complimenti per la recensione, era molto ben fatta, sintetica e hai evitato troppi spoilers.
    Ti volevo avvisare che hai sbagliato, forse per distrazione, lo spelling di midnighters.

  4. Nasreen ha detto:

    Ciao! Grazie mille per il commento XD Io devo ancora cercare di comprare gli altri due, pensa un po' O_O Speriamo di riuscirci prima o poi… Per quanto riguarda la parola midnighters… l'ho cercata ma ho trovato solo le trame … dov'è? O.o sarà l'ora tarda ma non riesco a trovare il punto a cui ti riferisci…

  5. ayliss72 ha detto:

    Quetso libro è stato il mio primo acquisto in formato ebook, la trilogia completa.

    Ne avevo sentito parlare in termini entusiastici, ma come dice Reading Mind, anche alcune idee le ho trovate fantastiche (l'ora segreta, etc…), non è scoccata la scintilla nei confronti di questa serie, non mi è rimasta nel cuore come uno dei libri capolavoro, tra quelli che ho letto. Bye CI

  6. tortorina89 ha detto:

    Io ho adorato questa serie. Mi è piaciuto molto lo stile di W.Scott, leggerò sicuramente altri suoi lavori!

  7. Stefano ha detto:

    Una delle mie saghe preferite, la consiglio vivamente a tutti. Un vero urban fantasy avventuroso, non un paranormal romance travestito

  8. Debora ha detto:

    …interessante…ma ci sarà o esiste già in commercio un volume unico??? :O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi