I love fashion di Angela Clarke

I love fashion

di Angela Clarke 

Angela Clarke

inglese, ha lavorato per dieci anni nel mondo dell’alta moda. Parallelamente, ha tenuto sul Daily Mail la rubrica «Confessions of a Fashionista», rigorosamente anonima, in cui raccontava le sue folli disavventure nel fashion system, conquistando il pubblico con il suo stile brillante. Ora che ha lasciato quel mondo per dedicarsi alla scrittura, dalla sua esperienza è nato I love fashion, il suo primo romanzo.

Sito: Angela Clarke

Pagina FB dell’autore: Angela Clarke

I love fashionTitolo: I love fashion
Autore: Angela Clarke (traduzione di Ilaria Katerinov)
Serie: //
Edito da: TEA
Prezzo: 13,00 € oppure 9,99 € in formato ebook
Genere: Fiction, Chick lit
Pagine: 320 p.
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/4Astelle111.png

Trama: Dopo essere stata lasciata dal fidanzato storico, Angela ha il cuore spezzato e il morale a terra. Essere assunta da una prestigiosa agenzia di moda londinese sembra proprio l’occasione ideale per ricominciare e dimostrare a tutti quanto vale. In realtà Angela non sa proprio nulla di moda, ma è piena di entusiasmo e pronta a imparare. Ben presto si renderà conto di essere atterrata su un altro pianeta, abitato da alieni un po’ folli: un posto dove al colloquio di lavoro il fattore determinante è indossare le scarpe dello stilista giusto; le torte di compleanno si annusano, non si mangiano; dove i cagnolini viziati delle star viaggiano in prima classe; dove a trent’anni il botox è già un must; dove dettano legge l’hair stylist e il make up artist, e dove se non stai molto attenta tra una vendita esclusiva e una scorpacciata di shopping compensativo ti ritrovi con il conto in rosso. Ma I Love Fashion non è solo questo, perché oltre a farvi scoprire i retroscena più assurdi, divertenti e piccanti dell’industria del glamour, vi racconterà anche la storia romantica di una ragazza che dopo una cocente delusione sentimentale riesce a ritrovare l’amore. E soprattutto, dopo aver rischiato di perdere se stessa vendendo l’anima al diavolo (che veste Prada), impara a riconoscere la strada che porta alla felicità.

Recensione
di RoRò

«Chi ha parlato di carriera?» dico, irritata. «Puntavo a un posto di lavoro. Sulla mia lista c’è scritto “trovare lavoro”.» E la mia lista profuma di fragola.

Angela Clarke è una spiritosissima ex-fashionista che ha deciso di mettere nero su bianco la propria esperienza nell’ambiente della moda e lo fa con un esilarante romanzo d’esordio in cui mescola alla perfezione ironia, romanticismo e vanità. I love fashion, il primo spero di una lunga produzione, mi ha totalmente conquistata senza riserva alcuna. Con uno stile ironico e a tratti  irriverente troverete tutti gli elementi cari al genere Chick lit e non solo.
La storia è quella di Angela, lei medesima per l’appunto, che fresca di laurea si perde in romantici sogni sul suo perfetto fidanzato. Non chiamerà mai nessuno col proprio nome ma vi ritroverete a ridere a crepapelle leggendo di Riga Da Una Parte, Coinquilino, Ghiromoda, Avvocato sexy, Mr. Tesoro, Vampira e tantissimi altri perché, assecondando la via dell’anonimato, Angela ha deciso di affibbiare un appellativo in base alle caratteristiche più spiccate di ogni personaggio; ognuno avrà quindi ciò che si merita e se nella vita sei un untuoso e viscido perfettino il tuo nome sarà Riga Da Una Parte, se invece sei una megera sanguinaria che non guarda in faccia nessuno sarai Vampira.

«Non poteva funzionare. Tutti i miei amici diventeranno banchieri, avvocati e commercialisti. Tesoro, non ti troveresti a tuo agio. Meglio chiudere ora, prima che tu ti faccia venire un complesso d’inferiorità.»

Dunque, quando Angela verrà scaricata da Riga Da Una Parte, comincerà la ricerca frenetica del suo posto nel mondo e dopo alcuni timidi tentativi verrà folgorata da un’illuminazione: lei ama la moda, quindi lavorerà nella pentacolare macchina del fashion! Ma come ogni favola che si rispetti, non è tutto oro quel che luccica e la povera Angela si troverà a far fronte a situazioni talmente assurde e stressanti che nemmeno la più fervida immaginazione avrebbe potuto inventare. Gente che sniffa torte, perennemente a dieta in bilico sull’orlo dell’anoressia, gente che prenota suite di lusso e poltrone in prima classe per il proprio cane, gente che non balla e non mangia alle feste perché significherebbe rovinare la propria reputazione, gente che si alza alle cinque del mattino e si indebita fino all’osso per le svendite delle griffe più acclamate.
Il romanzo mantiene sempre un ritmo alto e scorrevole e in un batter baleno ci si ritrova all’ultima pagina, con le lacrime agli occhi per il troppo ridere. Un libro che è stata una piacevolissima sorpresa, a metà strada tra Il diavolo veste Prada, I love shopping e Bridgette Jones ma con uno stile più ironico e mordace, capace di eclissare i suoi più celebri fratellastri.

Lui avvia una relazione con la sua nuova ragazza in carriera e io avvio una relazione con l’alcol.

Soprattutto all’inizio troverete delle scene esilaranti che in più di un’occasione mi hanno fatto ridere fino alle lacrime, situazioni in cui quasi tutte noi, da giovani, ci siamo ritrovate e che la Clarke sa sfruttare sapientemente creando un’aura di comicità irresistibile, come per esempio quella in cui devono scardinare la porta del bagno in cui Angela, ubriaca, viene ritrovata svenuta con la gonna fin sull’ombelico. Una vera chicca del genere, assolutamente imperdibile.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi