Ichnôussa di Letizia Loi

Letizia Loi:

Letizia Loi, 23 anni sotto il segno dei Gemelli, inciampò nella scrittura un decennio addietro, quando – stanca d’attendere che uscisse in tutte le librerie – decise di provare a scrivere la sua versione del sequel di un famosissimo libro, non sapendo, nella sua illibata innocenza, che qualcosa del genere già esistesse e si chiamassero Fan Fiction. Fonti sicure attestano che quel primo lavoro venne dato alle fiamme, ma in seguito la giovane scoprì le suddette Fan Fiction e perse tutta la sua innocenza, votandosi all’erotismo più dissoluto. Attualmente pubblica sia a suo nome che sotto lo pseudonimo Hikaru Ryu e lavora come editor per La mela avvelenata.

Pagina Tumblr: Letizia Loi
Blog: Dentro lo specchio delle brame

 

 

Titolo: Ichnôussa
Autore: Letizia Loi
Serie: (Titolo in definizione)
Edito da: LaMelaAvvelenata Book Press (Collana: Fantascienza)
Prezzo: paperback 11.00 €  // epub 1.49 €
Genere: Sci – Fi
Pagine: 50 p.
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/4Astelle69.png

Trama: Ἰχνοῦσσα, Ichnôussa o Icnussa, antica denominazione greca della Sardegna, sulle cui spiagge si schianta un albino, letteralmente piovuto giù dal cielo davanti a casa di Antonio Svevo, uno scrittore frustrato alle prese con un pessimo divorzio. Tocca proprio a lui salvarlo e ospitarlo, solo per scoprire di essere caduto nel suo personalissimo racconto fantascientifico, quando l’albino si presenta come Skandar, figlio di Skar, erede al trono di Albione, un pianeta lontano seicentomila anni luce dalla Terra. Gli alieni sono tra noi, nascosti in piena vista.

Recensione
di CriCra

Oggi sono qui a commentare per voi in anteprima, lo splendido regalo di un’amica ed entusiasmante autrice. L’inizio di una nuova avventura fantastica e fantascientifica che sarà disponibile sul sito de LaMelaAvvelenata e sugli store a partire dal 22 di NovembreIchnôussa di Letizia Loi è la storia di un incontro sorprendente ed inimmaginabile. La nascita di un’amicizia davvero particolare, insolita e praticamente ai confini della realtà. Antonio Svevo è uno scrittore, oramai in crisi, bloccato nel suo genio creativo dopo il vile tradimento della moglie, donna amata da sempre e oramai perduta. Durante una notte tempestata dal cattivo tempo, uno strano fenomeno atmosferico provocherà proprio davanti alla casetta sulla spiaggia di Antonio un bizzarra apparizione. Skandar, un extra terrestre dalle fattezze di un autentico albino, si è materializzato come fuori dal nulla. È ferito. E adesso tocca a Tony prendersi cura di lui, dando il via così a quest’incredibile avventura “spaziale.”

w

In uno stile personale, dal linguaggio limpido e scorrevole, Letizia Loi ci accompagnerà nello splendido scenario di una delle più belle isole italiane, la Sardegna. Le descrizioni dettagliate e usate nel modo e nel momento giusto daranno il via ad una sorta di caccia al tesoro tra le strade e stradine tipiche e caratteristiche della città di Cagliari.

Vestito in abiti terrestri, Skandar continuava a essere una delle visioni più bizzarre che Tony si fosse mai trovato davanti. Perfino più strano di quando lo aveva visto nei vestiti con i quali era caduto giù dal cielo. Forse sono i colori, considerò, lanciando uno sguardo al sedile passeggero, dove l’albino sembrava essersi incastrato a fatica. Perfino le tinte più pallide risaltavano come neon sulla sua pelle. Lo scrittore cercò di non sorridere troppo apertamente. Un terrestre e un alieno in una vecchia Fiat 500 sulla strada per Cagliari. Sembrava l’inizio di una barzelletta.

Attraverso gli occhi meravigliati ora di Antonio e poi di Skandar, riusciremo a cogliere tante nuove verità e le svariate emozioni che proveranno nel conoscerle. Due esseri viventi, così diversi nell’aspetto ma molto simili sotto altri punti di vista, che in un breve lasso di tempo riusciranno, loro malgrado, a dare vita ad un’amicizia particolare, unica nel suo genere, facendo nascere a poco a poco nei loro animi la consapevolezza di sentimenti profondi e autentici.

Diamine, Skandar, non puoi precipitare nella vita delle persone, mettere sottosopra tutto quello che hanno sempre creduto di sapere e pretendere che non sia cambiato nulla! Pretendere che possano andare avanti come se nulla sia accaduto. È successo. Tu sei successo. E io non so come tornare a fare quello che facevo prima. Non voglio tornare a farlo» sbottò.

et

Non è la prima volta che ho l’opportunità di leggere uno dei lavori di Letizia Loi. Questa giovane autrice ha una mente abilmente creativa, sorprendente e direi molto poliedrica. Questo nuovo (purtroppo) breve romanzo, non fa altro che mettere in risalto queste sue potenzialità, dando vita a quella che sarà una vera e propria serie sci-fi, dedicata a questi interessanti personaggi che hanno già catturato tutta la mia curiosità di mangiatrice di libri. Ultima notazione per la bellissima copertina a cura di Daniela Barisone, la quale è riuscita a dare perfettamente l’idea dell’aspetto extraterrestre trattato nella storia. Quindi non mi resta che sfregarmi le mani, aspettando di leggere al più presto le nuove avventure di Antonio e Skandar. Letizia complimenti davvero per il tuo lavoro e non farmi attendere troppo, mi raccomando! Da non perdere, ve lo consiglio. Buona lettura a tutti!

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi