Il Club delle Seconde Occasioni di Dana Reinhardt

Il Club delle Seconde Occasioni

di Dana Reinhardt

 

Il club delle seconde occasioniTitolo: Il Club delle Seconde Occasioni
Autore: Dana Reinhardt
Edito da: DeA
Prezzo: 14,90 €   eBook: 6,99 €
Genere: Young Adult
Pagine: 288 pag.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Cosa c’è di peggio che essere scaricati di punto in bianco dalla ragazza che si ama disperatamente? Niente, River Dean ne è convinto al cento per cento. Perché è proprio quello che gli è capitato in un inaspettato pomeriggio di fine primavera: Penny l’ha mollato, senza una parola, una spiegazione. E senza nemmeno un passaggio a casa. Se n’è andata, lasciandolo da solo, a piedi, dall’altra parte di Los Angeles. River si mette quindi in cammino, deciso ad autocommiserarsi per il resto dei propri giorni. Finché un’insegna richiama la sua attenzione. Un’insegna che promette una Seconda Occasione a chiunque abbia il coraggio di mettersi in gioco. L’insegna di un gruppo di supporto per ragazzi problematici. Senza pensarci due volte, River si unisce al club. È pronto a tutto pur di guadagnarsi la sua seconda occasione. Anche a mentire spudoratamente e a innamorarsi, di nuovo. Pieno di equivoci esilaranti e personaggi irresistibili, Il Club delle Seconde Occasioni è un vero e proprio caso editoriale: acclamato dalla critica ancor prima della pubblicazione negli Stati Uniti, diventerà un film per Paramount Pictures. Un romanzo che vi farà piangere, ridere e riflettere. Ma soprattutto che vi rimarrà nel cuore per molto, molto tempo.

Immagine5

Recensioneùdi Arybook

Un cuore spezzato, un lago ed un pedalò, ecco come inizia la storia di River Dean, o almeno l’inizio della storia che lo porta al Club delle seconde occasioni.

River farebbe di tutto per Penny, la sua ormai ex fidanzata che gli ha spezzato il cuore in un caldo pomeriggio in mezzo ad un lago, per poi lasciarlo a piedi dall’altra parte di Los Angeles.

Convinto che la miglior cosa sia tornare a piedi, nella sua passeggiata forzata, River passa davanti ad un’insegna che recita ” IL CLUB DELLE SECONDE OCCASIONI” e si blocca come se quella scritta fosse un salvagente in mezzo alla tempesta. Entra nel locale e un’altra scritta lo colpisce ancora più della prima:

QUI: È IL LUOGO A CUI APPARTIENI

QUESTO: È IL POSTO DOVE INIZIA IL CAMBIAMENTO.

ORA: È IL MOMENTO.

ENTRA

Ma cosa vuol dire entrare in questo club? River non si ferma nemmeno a riflettere, sa solo che vuole entrare e capire se può lenire il dolore che ha nel petto, e se davvero è possibile per tutti avere una seconda possibilità.

Si rende conto quasi subito che quello non è il suo posto. Lì si trovano ragazzi più o meno della sua età, ma con problemi differenti dai suoi: qualcuno è obbligato a frequentarlo per problemi avuti con la legge, altri perché hanno una dipendenza da qualche sostanza dannosa (droga, alcol) ed altri che hanno problemi legati all’alimentazione, ma nessuno è lì per un cuore spezzato. Vorrebbe andare via ma non ci riesce. Allora s’inventa una dipendenza, ma tutti sappiamo che le bugie hanno le gambe corte.

River fa di tutto per riconquistare Penny, e nel frattempo si accorge che per gli anni in cui è stato fidanzato con lei ha perso i suoi migliori amici anche se, appena lui se ne rende conto e chiede scusa, lo riprendono con loro. C’è però una nuova presenza nella vita di River da quel sabato al club, cioè Daphne, una ragazza dai mille problemi che non ha una vita facile.

River avrà davvero la sua seconda occasione? Oppure il destino aveva già fatto un altro progetto per lui?

what are you afraid of

“Ciao, River” fece l’uomo. “Raccontaci perché sei qui.” “Uhm…” Deglutii a fatica. Non volevo sembrare di nuovo una rana. “Beh… credo di avere dei problemi. Tipo, non rifletto abbastanza sulle cose? E la mia vita sta… andando a rotoli.” Mi bloccai e inghiottii un’altra volta. Avevo la gola così secca. Perché non avevo comprato quel tè? ” E poi ho… ho visto l’insegna. Quella sul palazzo, no? E, bè… ho bisogno di una seconda occasione.”

Ho trovato questo libro molto commovente e riflessivo. L’autrice cerca di fare capire ai ragazzi l’importanza di parlare dei propri problemi perché tutti in un modo o nell’altro ne abbiamo, che sia un cuore spezzato o una dipendenza dalla cocaina, senza paura di essere giudicati e presi in giro, anzi li spinge a parlarne per poterli risolvere ed avere una vita felice.

Tutti i presenti seduti in cerchio, la maggior parte della mia età tranne il Poeta/Pirata, fecero uno strano movimento, qualcosa di simile a un gesto rassicurante, agitando la mano con il mignolo rivolto nella mia direzione e il pollice verso di loro. “Significa che sentiamo una connessione” spiegò il Poeta/Pirata. “Sentiamo un legame fra quello che dici e il nostro autentico io interiore.”

Mi piace molto l’idea di un libro su questi argomenti difficili e molto spesso messi in disparte. Ciò che non mi ha convinto del tutto è il procedere che dà l’autrice alla storia. Intendo dire che sì, questo è un bel libro con una storia emozionante, ma non mi ha convinto del tutto la scrittura, un po’ piatta e un po’ priva di suspense. Mi aspettavo sinceramente una storia più scorrevole e coinvolgente.

È stata comunque una buona lettura e consiglio questo libro soprattutto per far riflettere sulle problematiche che ragazzi (e non solo) si apprestano a dover affrontare ogni giorno.

VOTO:

3Astelle.png

 

Dana Reinhardt

Dana Reinhardt originaria di Los Angeles, vive a San Francisco dove quando non è impegnata a scrivere un suo nuovo romanzo, si districa tra le faccende domestiche come ogni donna. Le piace molto camminare nei pressi del Golden Gate Bridge e in estate torna molto volentieri a L.A alla ricerca del sole. Prima di diventare un’autrice ha svolto vari lavori: da cameriera ad assistente sociale. Ha lavorato per la Frontline sulla PBS e per Peter Jennings alla ABC. Ha frequentato inoltre i corsi per studiare legge. Le piace scrivere al mattino presto e dare vita a i suoi personaggi protagonisti di storie di narrativa per adulti.

 goodreads.png Blogger-icon

∼ by Arybook
Editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi