Il creatore di sogni di Luca Scopitteri

Il creatore di sogni

di Luca Scopitteri

 

Titolo: Il creatore di sogni
Autore: Luca Scopitteri (illustrazioni di Diana Gatto)
Edito da: D.M. Web Studio
Prezzo: Cartaceo 9.90 € // Ebook 3.90 €
Genere: Fantasy, Thriller
Pagine: 174

 Trama: Cosa succede quando il confine tra realtà e fantasia diventa incerto ed i sogni prendono il sopravvento? Lo scoprirà Jay, un giovane come tanti altri, che ripone nella sfera onirica le sue speranze di felicità, tradito da una vita incapace di soddisfare i suoi desideri di adolescente, riuscendo per la prima volta a materializzare un sogno e trovandosi intrappolato in questo suo potere. Una storia avvincente e coinvolgente che vedrà il protagonista alle prese con il mondo impalpabile della fantasia, un mondo irreale popolato di nemici reali e potenti, che il giovane affronterà con coraggio. Il primo romanzo di Luca Scopitteri è un’avventura magica e surreale, capace di trasportare il lettore in un universo che già gli appartiene, perché chi non sogna non esiste.

Recensioneù

di Giupio

 

Quante volte abbiamo avuto il desiderio che i nostri sogni diventassero realtà? Che la ragazza o il ragazzo di cui siamo perdutamente innamorati ricambi il nostro amore come il più bel romanzo o film di sempre? L’avere dei super poteri e fare ciò che abbiamo sempre voluto? Ecco, l’opera di Luca Scopitteri si pone proprio questo compito. 

Ormai è mia prassi dare subito l’annuncio se il libro mi è piaciuto o meno senza giri di parole, in modo da poter dare le varie motivazioni in maniera oggettiva. Il libro mi è piaciuto, complimenti all’autore.

La storia prende il lettore fin dalle prime pagine, non viene spiegato nulla anzi, il tutto resta un mistero per tutta la durata del libro. Un’ottima scelta per tenere incollato il lettore che, preso dalla narrazione, sfoglia le pagine l’una dietro l’altra estraniandosi dal mondo circostante.

Il libro ci porta nel mondo del protagonista, ci fa conoscere il potere di Jay e la sua lotta per conviverci perché, solo dopo spider-man, la frase “da grandi poteri derivano grandi responsabilità” è stata tanto densa di significato. L’autore ci tiene sull’attenti ricordandoci che se i sogni possono diventare reali, allora anche gli incubi lo saranno.

Il libro può essere visto anche sotto un’ottica metaforica, non so se fosse l’intento dello scrittore, ma ho visto la figura degli incubi come le paure dell’uomo quando non si è in grado di affrontarle, mentre i sogni sono i desideri che l’uomo si pone di realizzare e realizza (probabilmente ho detto una cazzata enorme, ma la penso così.

Ora parliamo dell’epilogo senza fare spoiler, ovviamente: purtroppo non mi è piaciuto ma questo è sicuramente un problema mio, dato che un finale del genere l’ho sempre detestato. Il problema del finale, secondo me, è che cambia totalmente rispetto a tutto ciò che eravamo abituati nei capitoli precedenti. È come se fosse il finale di un altro libro per quanto è diverso. Questo distacco dalla narrazione potrebbe tranquillamente portare il lettore a giudicare negativamente il tutto, inutilmente perché il libro è bello, poiché spiazza.

L’autore comunque lascia un mistero irrisolto nelle ultime due righe, portando il lettore a porsi delle domande e dando la speranza di un sequel (in cui spero).

In sintesi: libro ben scritto e di lettura veloce, interessa molto e niente viene mal narrato. Lo stile dello scrittore è semplice e di facile lettura per tutti, la sintassi e la grammatica viene rispettata e le frasi sono rese in modo da essere accessibili in egual modo ai lettori ai primi libri e dai lettori più “esperti”. Perciò il mio voto è

 

VOTO:

 

Luca Scopitteri nasce a Novara il 20 aprile 1977. Laureato in scienze politiche nel 2002, scrive una tesi di ricerca sulla storia di Novara nei primi anni del ‘600 ed inizia, proprio in quel periodo, a coltivare il piacere della ricerca e della scrittura. Da sempre appassionato al fantasy ed ai romanzi storici, trova che età migliore dei 39 anni per scrivere e pubblicare il primo libro, non potrebbe esserci. La fantasia ha sempre fatto parte del suo mondo, ritenendo che perdersi al suo interno sia la via più diretta per la realizzazione dei sogni.

Editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi