Il Diario del Vampiro di Lisa Jane Smith [Fantasmi]

Lisa Jane SmithLisa Jane Smith

Lisa Jane Smith è una delle scrittrici di urban fantasy più amate al mondo, e con i suoi libri, ha conquistato due generazioni di fan. La Newton Compton ha pubblicato Il giorno del solstizio (il suo primo romanzo) e le sue saghe di maggior successo: Il diario del vampiro, I diari delle streghe, La setta dei vampiri, Dark Visions e Il gioco proibito. Dalla saga Il diario del vampiro, un bestseller internazionale, è stata tratta la serie TV The vampire diaries, creata da Kevin Williamson e Julie Plec,  in onda anche in Italia.

Sito dedicato ai romazi dell’autrice in italiano

«Una storia intensa, passionale, crudele, che inchioda il lettore.»
Ragazza Moderna

Titolo: Il Diario del Vampiro – Il Risveglio
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: V. Gorla)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.1
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 224 p.
Voto: 

  

Trama: Elena Gilbert è una ragazza d’oro, è bella, è brillante, ha tutto nella vita. Ma le sue giornate non hanno nulla di eccitante. Così, per cercare un po’ di brivido, intreccia una relazione con il bel tenebroso Stefan. Ma Stefan nasconde un segreto, un segreto misterioso che potrà sconvolgere per sempre la vita della protagonista… Ha inizio così per Elena la più affascinante e pericolosa delle avventure. Una storia d’amore e odio, di luce e ombra, in cui Stefan e Damon, due fratelli vampiri, contrapposti in una millenaria guerra, si contenderanno il suo cuore e il suo destino.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – La Lotta
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: D. Di Falco)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.2
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 208 p.
Voto: 

  

Trama: Due fratelli vampiri, avvolti nell’ombra di un mistero millenario, si contendono l’amore della giovane Elena. Damon è determinato a fare di lei la regina delle tenebre, ed è pronto anche ad uccidere suo fratello per riuscirci. Stefan è alla ricerca di un potere più grande, che gli consenta di eliminare il suo odiato rivale, ma non ha intenzione di cedere alla sete di sangue umano che lo assale. Elena sa che deve prendere una decisione fatale: deve scegliere tra la fedeltà a Stefan e la tenace attrazione per Damon. Nel buio, dentro di lei, è battaglia aperta tra sentimenti contrastanti. Fuori, infuria una lotta senza esclusione di colpi.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – La Furia
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: D. Di Falco)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.3
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 224 p.
Voto: 

  

Trama: Vertici di un fatale triangolo d’amore, Elena e i due vampiri fratelli Stefan e Damon, hanno un unico destino. Ora che Elena ha ceduto al fascino del crudele Damon, ora che l’odio di Stefan per il fratello sembra ormai inestinguibile, i tre dovranno stipulare una tregua e unire le loro forze, per affrontare una terribile ed oscura minaccia. Una furia malvagia che potrà essere sconfitta soltanto da un’alleanza solida. Odio e amore, sangue e vendetta: sono questi i marchi che segnano la paurosa nuova avventura e ne sigillano la sorte.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – La Messa Nera
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: D. Di Falco)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.4
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 240 p.
Voto: 

  

Trama: Non c’è più traccia di Stefan e Damon da quando è scomparsa la bellissima Elena, l’amore che ha unito e diviso i due fratelli vampiri. Intanto Caroline è decisa a riconquistare le sue vecchie amiche: Bonnie, dotata di poteri paranormali, e la risoluta, sfuggente Meredith. Ma Bonnie sa che qualcosa sta per accadere. Sente che l’immane forza malvagia che ha già seminato tanto terrore sta tornando. Altro male sta per abbattersi sugli abitanti di Fell’s Church, un male inaudito: l’Altro Potere si prepara a mietere nuove vittime, e i nostri giovani eroi combatteranno una dura battaglia in cui, per fermare in tempo il male, dovranno essere pronti a tutto, anche a mettere da parte le passioni personali, così brucianti e così distruttive.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – Il Ritorno
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: R. Prencipe)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.5
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 240 p.
Voto: 

  

Trama: Elena Gilbert ha scelto di morire. Si è sacrificata per salvare i due vampiri fratelli innamorati di lei, il bello e tenebroso Stefan e l’astuto e infido Damon. Ma ora è di nuovo viva: una misteriosa entità l’ha riportata in vita donandole poteri sovrumani. Nel suo sangue pulsa una nuova forza, unica e travolgente, irresistibile per qualsiasi vampiro. Stefan ne è ancora perdutamente innamorato, e spera di poter iniziare una vita con lei, ma Damon non cede: spinto da un’insaziabile sete di potere, la vuole per sé come sua amante. E quando Stefan verrà costretto con l’inganno a lasciare Fell’s Church, Damon potrà finalmente convincere Elena che è lui in realtà il suo vero amore. Ma le tenebre incombono sulla città e anche Damon sta diventando preda di una creatura crudele, terrificante, che può fare di lui ciò che vuole e che di Elena desidera non solo il sangue, ma anche la morte.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – Scende la Notte
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore: R. Prencipe)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.6
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 240 p.
Voto: 

  

Trama: Qualcosa di sinistro e crudele si è abbattuto su Fell’s Church. Elena e le sue amiche hanno trovato forse un nome alla forza che sta travolgendo come un fiume in piena le vite di tutti gli abitanti: Streghe di Salem. Ma quale può essere il collegamento tra le streghe e i malach, le mutevoli creature del male che si sono impossessate di Caroline e Tamra, trasformando le due tranquille ragazze in spaventosi e ambigui mostri senza vergogna? Ora che al fianco di Elena non c’è più Stefan, allontanato con l’inganno e sparito senza lasciare traccia, solo il vampiro Damon può aiutarla. Ma quegli occhi di tenebra nascondono una luce spietata e oscura: un potere più grande minaccia di controllare anche la sua mente…

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – L’anima Nera
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.7
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 220 p.
Voto: 

  

Trama: A Fell’s Church le cose non sono mai come sembrano: la verità è sempre ammantata di mistero, e anche le più consolidate certezze possono crollare sotto i colpi dell’amore, della passione e della vendetta. Elena, contesa dai due fratelli vampiri, è tornata dal mondo dei morti con nuovi incredibili poteri. Stefan è scomparso, e adesso Damon, il vampiro malvagio, ha campo libero: ora che la creatura che lo possedeva è stata sconfitta e il fratello non può più frapporsi tra lui ed Elena, sembra che il suo trionfo sia vicino. Ma tutto può cambiare, se anche il più crudele dei vampiri si scopre capace di piangere, e rivela dei sentimenti che non credeva di poter provare… Dubbi che non hanno risposta, normali ragazze che trovano nel loro animo la forza di combattere le battaglie più spaventose, amicizie che confinano pericolosamente con la passione: il bene e il male sono sempre più simili tra loro, e il volto del vero amore, per Elena, è celato da una fitta nebbia.

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – L’Ombra del Male
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.8
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 240 p.
Voto: 

  

Trama: Dopo mille battaglie, anni di scontri e rivalità in amore, qualcosa sta cambiando nell’eterna lotta tra Damon e Stefan. I due fratelli vampiri sono ancora innamorati di Elena, ma Stefan è stato rapito e confinato in un luogo oscuro. Elena è disposta a tutto pur di salvarlo e al suo fianco, insieme ai suoi più cari amici, c’è proprio Damon: ha rinunciato al suo orgoglio e alle sue ambizioni e ha rinnegato i suoi poteri. Dopo aver imparato a piangere e ad amare come un umano, Damon deve portare a termine la sua trasformazione interiore. L’ultima lezione che gli resta da imparare è la più difficile, e lo cambierà nel corpo e nell’anima, in un modo che lui non sospetta neppure.

Recensione 1°/8° libro
di Ran Yuu

Ed eccoci arrivati alla recensione della saga più conosciuta e meglio rappresentata sul piccolo schermo di Lisa Jane Smith : Il Diario del Vampiro. La storia che viene descritta in questi primi otto libri può venir suddivisa in due serie sia per la trama che per lo stile sicuramente più maturo e consapevole della scrittrice nella seconda parte. Ne Il Risveglio conosciamo la biondissima, snobissima, occhi-di-lapislazzuli, giovane Elena Gilbert che si infatua di Stefan proprio per la sua natura soprannaturale. Noterete quindi che il telefilm segue un percorso a sé stante, e che la Elena del libro si differenzia per frivolezza e superficialità dall’altra. Intreccia una relazione con il vampiro solo per il brivido del proibito, e solo nel corso del tempo, capisce quanto invece tenga a lui (odiando con tutta sé stessa Damon, come odia le doppie punte dei suoi lunghi capelli). Chi salva la situazione con battute e gag è Bonnie seguita dalla seriosa e intellettuale Meredith, amiche della protagonista, mentre i fratelli Salvatore si stanno già scannando per la pollastrella, ops, per la dolce donzella che ricorda alla perfezione Kathrine, loro antico e condiviso amore.

Ne La Lotta, Caroline e Tyler, sono due bastardoni di prim’ordine che cercano in tutti i modi di cacciare Stefan da Fell’s Church, minacciando di rivelare il contenuto del diario di Elena. Fra Elena che grida “Oddio che facciamo?” e Stefan che nel frattempo scrive sul suo diario così tanto, per non far sfigurare il titolo della saga, arriva Damon e salva tutti, come sempre. Ma niente va’ come sperato, ed Elena viene trasformata.

Ne La Furia, infatti, leggiamo la sua reazione e quella dei suoi cari fra pagine zuppe di lacrime e sconcerto, poiché la sua esistenza non dovrà essere rivelata ora che è una vampira a tutti gli effetti. Non solo: Stefan in uno scatto furioso vuole staccare la testa a Damon (ma ci ripensa, in fondo il suo dolce amore pucci pucci esiste grazie a lui) senza però sapere che la minaccia è ben altro e Elena ci rimane secca. Vabbé, per dirla poeticamente si sacrifica per l’amore che prova per entrambi e per la gioia sadica di chi non la sopporta.

Pensavate di esservela tolta dalle scatole? E invece no! Ne La Messa Nera torna sotto forma di Angelo con un potere mai visto prima e un’amnesia da far sbattere la testa contro al muro a più di qualche lettore. La sua bontà disarmante e i suoi continui abbracci come un Furby non mi avrebbero urtato tanto, se non fosse per il fatto che per più della metà del libro non fa’ altro che volteggiare per la casa a dispensare baci a chiunque. Ma arriviamo a Il Ritorno: Elena non ha nemmeno il tempo di riprendersi e far riprendere tutti i maschi (diventati falene attorno ad una lampadina) da quanto successo, che una nuova minaccia si abbatte in quell’angolino remoto, ma tanto sfigato d’America. Caroline viene posseduta dallo stessa entità che farà diventare Damon un burattino. Nel libro successivo, Scende la Notte, scopriamo che, come un virus, la sindrome da videogioco giapponese horror-splatter si espande a macchia d’olio e ben presto,tutte le ragazze della cittadina si infilano chiodi e spilli in faccia e camminano come salamandre impazzite. Devo dire che la trama che si delinea diviene a mano a mano sempre più raccapricciante e solo per capire come si evolve il triangolo amoroso Stefan-Elena-Damon ho continuato a leggere. Da prendere, insomma, a stomaco vuoto.

Ne L’Anima Nera i demoni-volpe, fratelli demoniaci colpevoli di aver scatenato questo caos, vengono sconfitti, ma Stefan è intrappolato chissà dove nella Dimensione Oscura. Una bella gitarella nell’altro mondo non gliela toglie nessuno ai nostri protagonisti, e Damon, in quanto capo-gruppo apre le porte a Elena e le sue amiche. Et voilà: un luogo perennemente assolato al tramonto, ricco di situazioni pericolose e trappole mortali. Sorge spontanea la domanda.. “Può mancare la descrizione di un party? Risposta: “Ovvio che no!” Così, ne L’Ombra del Male, li vediamo tutti agghindati per la festa con tanto di descrizione delle pietre preziose usate per abbellire i vestiti e dei gioielli strabilianti indossati dalle ragazze. Ah! Beata Elena, che pensando a quel poveraccio torturato in una cella (Stefan) si sbaciucchia con l’altro (Damon) fra pailettes e ricevimenti. Quest’ultimo, però, subisce una trasformazione caratteriale fenomenale, quasi catartica, e probabilmente,  il mio tifo per lui, è stato il motore trainante per la lettura. Ma si sa, quando parteggi per qualcuno, quello viene sempre preso di mira.

Ma cosa mai può succedere a Damon dopo aver salvato il fratello ed esser ritornato sulla Terra? Ovviamente tocca quello che non deve, e combina un guaio… beh… a sé stesso. Salva tutti e chi finisce per rimetterci? Lui, ovvio! Una saga che, per come prosegue nei prossimi libri, lascia un po’ di amaro in bocca, ma sicuramente una fra le più avvincenti.

«Temevano che si sarebbe avvicinata a lui, per annusare il suo profumo familiare ed esotico, fatto di bergamotto italiano, mandarino e cardamomo, e che lo avrebbe guardato nei suoi occhi neri, che potevano contenere l’intero universo, e si sarebbe lasciata andare, tremante, risvegliandosi come un vampiro.»
[L’ombra del male]

 

Titolo: Il Diario del Vampiro – Mezzanotte
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.9
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 199 p.
Voto: 

  

Trama: Con l’aiuto del tenebroso e affascinante Damon, Elena è riuscita a salvare il suo amore, Stefan, e a portarlo via dall’inferno, la Dimensione Oscura. Ma nessuno dei due fratelli vampiri è uscito illeso da questa terribile esperienza. Stefan è debole dopo la lunga prigionia, e ha bisogno di molto sangue. Più di quello che Elena può dargli. E Damon, a causa di un potente incantesimo, è diventato umano. Disperato, è disposto a tutto pur di tornare a essere un vampiro. Perfino a scendere ancora una volta nei terrificanti abissi della Dimensione Oscura. Né suo fratello, né Elena, la donna della sua vita, potranno far nulla per impedirglielo…

Recensione
di Ran Yuu

Siamo arrivati al quarto volume del secondo ciclo di una delle innumerevoli saghe di Lisa Jane Smith o, se vogliamo farla breve, è il nono libro del ciclo de I Diari del Vampiro. Mezzanotte, quindi, è il penultimo capitolo di questa sempre più ingarbugliata storia vampiresca.

Capirete quindi che riassumere tutto diventa abbastanza difficoltoso, figuriamoci spiegarla a qualcuno che non l’ha mai nemmeno sentita nominare. (Che poi, qualcuno che non ha letto i primi libri, andrebbe mai a leggere la recensione del nono? Non credo, quindi posso star tranquilla! XD).

Riprendendo le fila del suo predecessore, L’ombra del male, posso dire che la lotta per sconfiggere i kitsune rimane in stand-by, mentre le vicende personali dei protagonisti prendono il sopravvento. I demoni-volpe che hanno portato il caos a Fell’s Church con i loro inganni, infestato i boschi circostanti di creature terrificanti di nome Mallach e ridotto i giovani del luogo a raccapriccianti riflessi di loro stessi, rimangono quindi lo sfondo delle vicende di questo libro.

Nella versione italiana, il romanzo termina al 21° capitolo e come molte serie tv, ogni tanto mi sembra di guardare (anche se in questo caso dovrei dire leggere) un telefilm con puntate programmate a sei mesi di distanza l’una dall’altra. ‘Sai quando inizia ma non quando finisce’, e la pazienza, per una Smith-fan, è tutto.

Ma torniamo alla storia: Elena continua ad avere dubbi riguardo i sentimenti che prova per i fratelli Salvatore (ma non quando rimane da sola con una dei due, anzi…). Per quanto mi riguarda Stefan poteva rimanere ancora un po’ nella Dimensione Oscura, sulla Terra è capace solo di attaccare assi di legno alla locanda della signora Flowers, perdere tempo prezioso “fondendo” la mente con Elena e peggiorare la situazione psicologica di Meredith. È quest’ultima infatti la protagonista di Mezzanotte, in cui la saggia e taciturna del gruppo, riscoprirà avvenimenti riguardanti l’oscuro passato che aveva cancellato dalla mente, e terribili segreti torneranno a galla. Le azioni compiute da Klaus, l’Antico sconfitto qualche libro fa’, continuano a ricadere sui protagonisti. Il povero Mutt, ops, volevo dire Matt, nel frattempo esorcizza bambini indemoniati a suon di post-it e deve anche vedersela con la polizia poiché ritenuto colpevole della violenza subita da Caroline. Non capisco se la Smith abbia messo intenzionalmente altra confusione alla confusione che già c’era perché, a mio parere, con gli accadimenti di questo libro potremmo aver materiale per tanti altri libri da farne un’altra collana (e tutti in coro: “NOOOO!”).

Ma dov’è finito il mio beniamino che ho voluto deliberatamente lasciare per ultimo? Damon vuol tornare ad essere quello di una volta (cerco di non fare spoiler ma ci siamo capite, no?) quindi dopo pochi capitoli decide di farsi un altro bel viaggetto nella Dimensione Oscura e si trascina dietro quella (perdonatemi il termine ma non ne posso più di lei) citrulla di Bonnie. La mia idiosincrasia per questo personaggio è pari a quella del telefilm, quindi non mi dilungherò molto sul fatto che rovina qualsiasi trama. Finale quindi da occhi spalancati, in cerca di altre pagine da leggere. Ma tranquilli, fra pochi mesi conosceremo il finale. Di questo ciclo.

Tre stelline per un libro che da finale mozzafiato, qual era il predecessore, passa a mozza-pazienza.

Titolo: Il Diario del Vampiro – L’Alba
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro, vol.10
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 9.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 238 p.
Voto: 

  

Trama: Il male incombe su Fell’s Church. Basterà l’amore a fermarlo? Stefan è salvo. Elena, con il suo amore, è riuscita a strapparlo alle tenebre. Ma Damon e Bonnie sono ancora nella Dimensione Oscura, e per salvarli, Elena e Stefan saranno costretti ancora una volta a scendere in quel mondo infernale. Nel cuore di Elena però, l’attrazione per Damon non si è mai spenta, e lui è ancora deciso a conquistare l’amore della sua vita. Intanto, a Fell’s Church, spiriti demoniaci hanno preso possesso della città. Matt e Meredith combattono con tutte le loro forze, ma presto capiranno che la fonte di quel terribile male è più vicina di quanto avrebbero mai potuto immaginare…

«-Cos’è l’Ultima Mezzanotte? Che cosa accadrà?
-È quando tutto avrà inizio. E, in meno di un’ora, sarà tutto finito[…] Non rimarrà nessuno che possa vederla.»

Recensione
di Ran Yuu

L’alba è l’ultimo libro della saga, nonché l’ultimo scritto da Lisa Jane Smith prima del suo licenziamento. I protagonisti finalmente scopriranno quali saranno le conseguenze dell’Ultima Mezzanotte annunciata dai bambini indemoniati assoggettati dai Kitsune e l’alba che verrà sarà traumatica e difficile da affrontare.

 

Preparate quindi i fazzoletti, sia per le lacrime di commozione, sia per creare delle palline di stoffa da tirare strategicamente verso il libro. Sì, perché io ho sentito emozioni contrastanti e credo che tanti si ritroveranno nella mia stessa situazione: da un lato la curiosità e l’emozione di giungere al punto di svolta tanto atteso nella trama, dall’altro il finale, che è stato… no, non c’è stato e basta. Il nostro gruppo di esorcisti sgangherati (armati di post-it e tanta fortuna) dovrà affrontare ancora tante difficoltà: Meredith e Matt in una Fell’s Church trasformata in un campo di battaglia dalle forze del bene e del male, ed Elena, Bonnie, Stefan e Damon ancora una volta nella Dimensione Oscura a cercare il manufatto che salverà le sorti del mondo.

Ma come ogni storia strappalacrime che si rispetti, pretendevo un capitolo intero fatto di abbracci e rassicurazioni del genere “In estate andiamo a prenderci quel gelato” oppure “Ti telefono domani“, invece nulla. Come dopo un turno sfibrante in fabbrica, i nostri eroi o quelli che sono rimasti vivi, se ne andranno a casa sconsolati e nessuno urlerà allegramente: “Ce l’abbiamo fatta!“. Più semplicemente, Elena dagli occhi di lapislazzulo più lapislazzulo non si può, ripenserà a chi non c’è più, a chi è ritornato, a cosa ha perso e quale prezzo ha dovuto pagare per poter sconfiggere quei demoni. Caratteristica immutabile del personaggio: convincersi che tutto gira intorno a sé stessa (nella foto, la faccia sveglia di Elena quando le spiegano cosa deve fare durante una missione qualsiasi – anche fare le pulizie di Pasqua). Ebbene: Elena ci riesce benissimo, ma le vogliamo bene (?) quindi possiamo sopportare i suoi piagnistei tanto quanto quelli dell’adoratissima (notare la vena di sarcasmo) Bonnie, che combina guai fino alla fine, e che guai!

Da sempre ho pensato che la Smith abbia strutturato la storia su un’unica persona, su quell’outsider che tanto ci ha affascinato: Damon. Ha creato così una cornice perfetta per raccontare la vita di un uomo divenuto vampiro che è in continua lotta con sé stesso e vive il proprio presente con dolore e rabbia. In questo libro, e sopratutto in questo, si può vedere un’evoluzione prodigiosa del nostro bad boy tutto chiodo e RayBan che si trasforma in Salvatore (nomen omen) del mondo intero… o almeno delle persone che lui ritiene siano il suo mondo. Perfido e pungente con il fratello Stefan, sempre con la battutina pronta con Elena, protettivo nei confronti di Bonnie, ma sempre disposto a sacrificarsi per loro. Sconfitti i cattivoni di turno e terminati i vari conciliaboli celesti, la città sembra non aver mai vissuto quell’esperienza, mentre rimane in sospeso una domanda: il cuore di Elena & co riuscirà a colmare una così grande, inaspettata perdita?

«E la cosa peggiore era che una parte di lei sapeva che Damon avrebbe compreso la sua pazzia, mentre non era sicura che anche Stefan potesse capirla.»

Titolo: Il Diario del Vampiro- La Maschera
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro. The Hunters : Phantom, vol.1
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 197 p.
Voto: 

Trama: Elena Gilbert e i suoi amici sono riusciti a salvare Fell’s Church dalle forze del male, ma hanno dovuto pagare un caro prezzo: la morte di Damon, l’affascinante vampiro che ha lottato con tutte le forze contro suo fratello Stefan per conquistare il cuore dell’amata Elena. Ora Elena e Stefan sono finalmente insieme e nulla sembra poter ostacolare la loro felicità. Eppure Elena non riesce a dimenticare Damon, e di notte continua a sognarlo. Mentre la ragazza sente crescere dentro di sé la passione e il tormento, segni inquietanti, come presagi, rivelano un pericolo imminente per Elena e i suoi amici: i loro nomi cominciano ad apparire uno dopo l’altro in strane circostanze, come in un nefasto annuncio di morte. E questo non è che l’inizio di un altro terribile incubo, perché una nuova minaccia incombe su Fell’s Church: una catastrofe di proporzioni immani si sta avvicinando…

Recensione
di RanYuu

SPOILERS in agguato!

Facciamo finta che non abbia letto il blog di Lisa Jane Smith e non sia venuta a conoscenza del suo licenziamento proprio mentre il libro era già stato abbozzato. Ora: dal punto di vista stilisco, la sostanza non è cambiata, se vi è piaciuto prima vi piacerà anche adesso. Il punto, è che la storia ha preso una piega diversa, più “intraprendente” e meno “trascendentale” e, forse, è questo che a molti lettori ha fatto più piacere. Se non avessi saputo di tutto il casino dietro a questa parte della saga,  forse non mi sarei posta tante domande, ma invece eccole qui: come sarebbe risultato se fosse stato scritto da lei e non da un presunto ghost writer? Fino a che punto qui dentro non ci sono la sua mano e le sue idee? Qualcuno ha gridato “Miracolo! La Smith se ne va’ e la saga riprende quota!”, ma chi può dire quanto non ci sia di suo?

Io ho una mia teoria, ma non mi va’ di fare la cospirazionista. Dico solo che questo libro in Italia è stato diviso, come già successo in passato (quindi gli ultimi capitoli nostri, per gli americani, sono metà del libro, per intenderci).. Perché c’era tanto bisogno di far comparire Damon già a metà storia? Cavolo, è morto da appena un libro, non potremmo avere un altro libro di pausa per elaborare il lutto? No, torna in carne e giacchino nero ai piedi del letto di Elena. *Inserire musichetta stonata* Ho pensato immediatamente che avessero voluto assicurare i fan Delena: “Tranquilli, lui c’è, continuate a leggere, comprare, e urlare in modo isterico appena sentite il nome di Damon Salvatore in nome del dio del marketing vampiresco“. Ecco il punto: credo ci sia stata una forzatura dal punto di vista dei tempi, non della struttura della trama, che di per sé la Smith aveva già abbozzato. Non mi sembra nemmeno tanto complicato poi, parlo ovviamente di chi ha le qualità per farlo, continuare una storia già collaudata e portarla avanti con punti ben precisi e già stabiliti, una sorta di fan fiction curata nei minimi dettagli. In molti siti di fan fiction alcune storie, sequel/prequel e quel che vi pare, sono scritte veramente bene, tanto che risulta difficile notare le differenze, quindi in questo caso, il ghost writer ha avuto la capacità di introdursi nel mondo della Smith senza stravolgerlo, ma continuando a far evolvere la trama.

Stefan non ci vede più dalla fame Dopo il sacrificio estremo di Damon nella dimensione Oscura, la combriccola (composta da: Elena, Stefan, Bonnie, Meredith e Matt) si piange addosso e, alle spalle sparla e cospira… Ah, gli amici! Elena ha perso tutti i suoi poteri, tranne quello di non capire mai un fico secco né di quello che provano le persone intorno a lei, né di saper tenere la bocca chiusa quando serve. Stefan, santo vampiro dalla pazienza ultracentenaria, pur di non ascoltare i piagnistei della sua bella innamorata sul fratello più figo, più tenebroso, più sexy e più più, se ne va alla disperata ricerca di conigli da uccidere, come fossero patatine fritte. Ma veniamo alla “beniamina” sia del telefilm che del libro: Bonnie. Ma quanto poco si fa’ sopportare? Cerca di fare la fattucchiera senza successo, combina guai di dimensioni bibliche e si permette pure di lamentarsi e invocare chissà che spettri. Brava, continua così, che il 10% dei fan che non ti odia si accoderà al restante 90%.

Mentre tutti sono occupati a ritrovare la vita che avevano lasciato prima che i kitsune e Klaus passassero di là per una vacanza, strani presagi di morte aleggiano sul gruppetto. Compare un nome, e tutti fanno spallucce pensando a una suggestione; quando poi la suddetta vittima sta per morire, tutti urlano e vanno a salvarla. Questo è più o meno quello che succede per l’intero libro. Ma chi ne è l’artefice? Un fantasma? Un buontempone supernaturale? O quel nuovo personaggio inserito a random nella storia, dall’aria misteriosa e dallo sguardo enigmatico? Ma chi lo sa! Sappiamo solamente che è tutta colpa di Elena e di quello che aveva chiesto alle Guardiane… vi siete stupiti, eh?

Titolo: Il Diario del Vampiro- Fantasmi
Autore: Lisa Jane Smith (Traduttore:  M. Amodio)
Serie: Il Diario del Vampiro. The Hunters : Phantom, vol.2
Edito da: Newton Compton (Collana: Nuova Narrativa Newton)
Prezzo: 12.90€
Genere: Adult Fantasy, Vampiri, Paranormal Romance
Pagine: 199 p.
Voto: 

  

Trama: Elena non riesce ancora a credere che Damon sia di nuovo con lei: pensava di averlo perso per sempre. La felicità per il ritorno del vampiro però è offuscata dall’oscura minaccia che incombe su tutti loro. Quando Bonnie cade in un sonno profondo e inquietante dal quale sembra impossibile svegliarsi, Elena e i suoi amici capiscono che non c’è tempo da perdere: devono agire in fretta per salvare la ragazza e le loro stesse vite, e fermare il male una volta per tutte. Ma prima bisogna scoprire la natura dell’entità maligna che li perseguita e che si nutre delle loro emozioni più meschine. Chi ha risvegliato questa misteriosa creatura che vuole metterli uno contro l’altro? Può averla evocata Caleb, che discende dai licantropi e conosce alcuni segreti della stregoneria? I ragazzi riusciranno a superare la rivalità che li acceca e a cambiare il terribile destino che sta per travolgerli?

Recensione
di RanYuu

SPOILERS in agguato!

Delusione e sconcerto, ecco le mie prime reazioni quando ho chiuso il romanzo. Poi sono passata a “Ma che roba è???” e anche a “Vi prego riprendetevi!”

Sì, queste 200 pagine scarse mi hanno fatto soffrire come il libro di sociologia che studiavo per l’esame questo inverno. Non stavo male per una sorta di osmosi con i personaggi, ma per quello che leggevo e che credevo fosse una brutta copia della storia originale. Successivamente alla distruzione della Luna nella Dimensione Oscura da parte di Elena, qualcuno (o qualcosa?) si è liberato e ha cominciato a deviare la percezione reale dei fatti e delle emozioni rendendo tutti più o meno dei papabili concorrenti di qualche reality : irascibili, nervosi e con un mucchio di parolacce in bocca.

In un barlume di buon senso però, i nostri piccoli amici umani (per dirla alla Damon), riescono a capire chi sta dietro a queste misteriose aggressioni dopo essersi tirati i capelli, fatti le linguacce e qualche sgambetto. Siete curiosi di scoprire chi è, non è vero? Se state scuotendo il capo fa niente, tanto ve lo dico lo stesso : è Gelosia  *parte il tango della Gelosia come sottofondo musicale*.

Già… una sorta di fantasma originale venuto apposta per sminuzzare la pazienza come fa uno chef con la cipolla. Un essere che sembra un incrocio fra un demone delle W.i.t.c.h. e un alieno di un b-movie, che si nutre del rancore che provano le persone, vampiri compresi. I protagonisti quindi, per distruggerla, dovranno fare una sorta di confessione (e ritorniamo al tema del reality, ma senza sfondo rosso e poltroncina girevole) sulle gelosie che uno ha provato nei confronti dell’altro. Ma veniamo al momento clou : con non poca difficoltà, le confessioni arrivano, il male viene sconfitto, ma sopratutto Damon chiede scusa…SCUSA. Sta lì, accanto al fratello che accarezza Elena che guarda Bonnie che guarda lui e sorride, si scusa per il suo comportamento, per non aver detto fin da subito che era vivo, per non aver lavato i piatti quando toccava a lui e di aver lasciato aperto la finestra anche se c’era il vento.

Ma seriamente?

Damon è tornato per annientare l’immagine oscura e affascinante che aveva, per trasformarsi in Stefan 2.0 e continuare a chiamare le sue vallette Principessa e Pettirosso (rispettivamente Elena e Bonnie)?

Dato che ci saranno ancora due libri, che in Italia diventeranno quattro e sulla mia mensola un peso eccessivo, spero di non leggere un Damon alle prese con i preparativi per una cena galante e il dubbio su quale cravatta indossare, anche se arrivati a questo punto non so più cosa aspettarmi…

Tre stelline solo per le battutine di Damon che smorzano i toni isterici degli altri e la coerenza intellettuale di Meredith, tutto il resto è rimandato al prossimo romanzo.

Lascia un commento

7 risposte a “Il Diario del Vampiro di Lisa Jane Smith [Fantasmi]”

  1. Nasreen ha detto:

    della serie: sia ringraziato iddio che l'hanno licenziata O_O Una saga infinita, così, si chiude xD

  2. ..Mary.. ha detto:

    Io ho letto i primi 6, li ho abbandonati, dio mio!!!mi annoiavano!!!

    preferisco di gran lunga il telefilm!!!!

  3. RanYuu ha detto:

    La casa editrice ha deciso di licenziare La Smith perché la storia finale che stava andando a delineando (i rapporti del terzetto, per intenderci) non corrispondevano alle esigenze dei piani alti. Si vocifera infatti che intendessero allineare i libri al telefilm (che adesso è del tutto differente con le scelte della scrittrice).

  4. sofi97 ha detto:

    LA SERIE più brutta del mondo!

    • RanYuu ha detto:

      Invece di dare una risposta così laconica almeno potresti essere più esaustiva e spiegarti meglio? O una persona commenta in modo sensato o è meglio che passi ad un'altra recensione. Se non ricordo male, lo scrivere una recensione oltre a dare la propria impressione sul libro serve a scambiarsi pareri e il tuo, immotivato, non lo fa.

  5. Dee ha detto:

    E' una delle saghe più belle che abbia mai letto, e mi sento in dovere di proteggerla e sostenerla, avendo letto anche Dark Vision e I diari delle streghe.

    Come tale, non può essere assolutamente paragonata con il Telefilm, visto che hanno scombussolato tutto (dalla Caroline bionda all'Elena mora!), ma meritano entrambi di essere letti/visti.

    Se ha ''qualcuno'' annoia o non piace una saga così..bho ._. i libri del domani saranno tutti così.

  6. ramona ha detto:

    quanti volumi ci sono in totale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi