Il Diario di London Lane di Cat Patrick

Cat Patrick

Una volta, in una piovosa notte di novembre, con un bambino appena nato e tante ore di insonnia sulle spalle, Cat Patrick dimenticò improvvisamente cosa stesse facendo. Cercò di ricordarsene, ma invece le venne in mente l’idea per Il Diario di London Lane.
Cat vive vicino Seattle con suo marito e due bambini che ora, fortunatamente, la notte dormono.

Il Diario di London Lane è il suo primo romanzo, in corso di pubblicazione in più di dieci paesi.

Sito dell’Autrice: http://www.catpatrick.com/

Titolo: Il Diario di London Lane
Autore: Cat Patrick (Traduttore:  S. Pellegrini)
Serie: //
Edito da: Fazi (Collana: Lain)
Prezzo: 9.90€
Genere: Young Fantasy, Narrativa straniera
Pagine: 350 p.
Voto: 
   

Trama: Cosa accadrebbe se ogni giorno ci svegliassimo senza alcuna memoria del nostro passato, se i nostri ricordi non fossero altro che frammenti di futuro?

London Lane ha sedici anni e ogni volta che si addormenta sa che al risveglio, l’indomani mattina, il suo mondo sarà svanito. Ogni notte, precisamente alle 4:33, perde ogni traccia della memoria della giornata che ha appena trascorso e quando si risveglia è in grado di “rivivere” solo scene che riguardano il suo futuro. Un diario su cui annotare tutti gli avvenimenti della giornata è l’unico mezzo, insieme al sostegno della sua migliore amica e di sua madre, per tenere insieme la sua vita. Quando London conosce Luke, un nuovo studente del suo liceo, qualcosa dentro di lei cambia: inizia a essere tormentata da strani incubi che sembrano perseguitarla anche durante il giorno. Si tratta di tetre previsioni o traumi legati al passato? La strana forma di amnesia che affligge London può essere in qualche modo curata? Perché non riesce a vedere Luke nel suo futuro?

Recensione
di Momi

“Non c’è nulla che si imprima così vivamente qualcosa nella memoria come il desiderio di dimenticarla.”

Michel de Montaigne

Il Diario di London Lane è l’opera prima di Cat Patrick, edito da Fazi, un romanzo autoconclusivo che unisce il passato al futuro in un modo leggermente diverso rispetto al solito.

La protagonista, London Lane, ogni giorno dimentica tutto ciò che le è accaduto, qualsiasi cosa. La sua memoria, in seguito ad un trauma, si cancella ogni notte alle 4:33.

Solo poche persone sono a conoscenza del segreto di London, sua madre e la sua migliore amica Jamie, che l’aiutano con la sua amnesia.

London vive appuntandosi tutto ciò che per una persona normale sarebbe superficiale, come ricordarsi quali vestiti ha indossato il giorno prima o le cose da fare per il giorno successivo, oppure ancora le note per ricordarle cosa è successo nei giorni passati, come l’aver mangiato troppo gelato o l’aver ordinato dei collant che, se non l’avesse scritto, avrebbe dimenticato di andarli a ritirare.

Pur appuntando tutto ciò che le serve ricordare, capita però che un piccolo evento, come la lontananza forzata dal cellulare (su cui aveva applicato vari promemoria) portano la protagonista a trovarsi smarrita.

Ma se London dimentica completamente il passato riesce però a visualizzare il futuro che, ovviamente, viene tenuto nascosto ai personaggi per evitare di influenzare il corso della storia e della vita delle persone che vivono intorno a lei.

Nelle prime pagine della storia incontreremo un ragazzo, che inizialmente viene ricordato come il pazzoide o il tizio con le converse color cioccolato. Il suo vero nome è Luke Henry e farà parte della vita di London: ma allora perché ogni giorno lei dimentica la sua faccia?

Il volto di Luke non compare nel suo futuro dopo il loro primo incontro, in cui lui le presta la sua felpa per evitare l’assideramento di London, uscita dalla palestra per un esercitazione anti-incendio solo con una t-shirt e dei pantaloncini-ini-ini. Lei decide di non menzionarlo tra i suoi appunti, seppur sembra essere un ragazzo interessante, in quanto non sarà presente nel futuro, quindi che senso ha appuntarselo? O almeno questo è il pensiero che ha London.

Nonostante Luke non sia presente nel suo futuro è bello vedere come entrambi inventino una storia su una loro possibile reincarnazione in una precedente vita dove vivevano felici e contenti insieme visto che il futuro, per loro, non è così roseo.

Nel passato ad “Altroquando” , London e Luke vivevano in Irlanda, si chiamavano William e Caroline ed avevano tre figli. Davvero una bella vita insieme, peccato che non sia reale.

Ancora più divertente è il fatto che durante il primo appuntamento entrambi si addormentano nel van e lei, al mattino, si sveglia terrorizzata non ricordandosi chi è lui e perché è nel van, pensando subito al peggio.

La domanda che il lettore si pone di frequente mentre legge il libro è: Come è possibile ricordare il futuro ma dimenticarsi del passato? E perché accade a London?

Questa amnesia resta un mistero per la maggior parte del libro.

Ma London inizia a fare strani sogni in cui il suo “ricordo tetro” si ripropone più e più volte. Questo ricordo è decisamente il punto fondamentale del libro. La protagonista ricorda di un cerimonia funebre, ma non riesce a capire altro. Chi è la vittima? Verrà dal passato o dal futuro? E perché non riesce a liberarsi di questo ricordo?

Il romanzo è carino e molto scorrevole, la comprensione del meccanismo di funzionamento dei ricordi, soprattutto nella prima parte del racconto risultà un po’ difficoltosa,  ma via via tutto diventa più semplice e il libro si legge in un paio d’ore.

Decisamente una lettura piacevole ad un prezzo davvero interessante. Passare un po’ di tempo in compagnia di London Lane, la giovane ragazza dai capelli rossi che dimentica il passato, vi farà bene, perché oltre al mistero si susseguiranno situazioni rocambolesche nel cercare di mantenere il segreto sull’amnesia e sembrare una persona normale… e fidatevi non è così semplice come sembra.

 

Lascia un commento

Una replica a “Il Diario di London Lane di Cat Patrick”

  1. sofi97 ha detto:

    ero indecisa lo prendo o non lo prendo? beh mi hai assolutamente convinta! ho prorpio voglia di una lettura leggera ma ricca di mistero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi