Lady Cupido. Gli incontri del cuore di Susan Elizabeth Phillips [Chicago Stars, #6]

Chicago Stars

di Susan Elizabeth Phillips

Finalmente, dopo anni di attesa, è arrivata anche da noi in Italia la scrittrice Susan Elizabeth Phillips ed il merito è della Leggereditore che ha messo a segno un ennesimo colpo vincente! Negli USA ha vinto moltissimi premi, fra cui diversi RITA Awards (gli Oscar della letteratura romantica) ed i suoi romanzi scalano regolarmente le classifiche dei bestsellers.

Semplicemente sensazionale. Ogni suo romanzo è un successo.
New York Times

autrice

Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre del romanzo femminile internazionale. I suoi 20 romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche Usa, conquistando anche quelle di Paesi come la Germania e il Regno Unito. Il suo successo è legato alla capacità di cogliere con estrema delicatezza e con un tocco di ironia le sfumature dell’animo femminile, dando vita a scene di grande sensualità e intensità. Leggereditore pubblica per la prima volta in Italia un’autrice che ha conquistato lettrici in tutto il mondo, con l’intento di diffondere anche qui la magia di storie frizzanti e romantiche che lasciano il segno.

SITO: http://www.susanephillips.com/index.html

serie

1. Il gioco della seduzione (It Had to Be You 1994)
2. Un posto nel tuo cuore (Heaven Texas 1995)
3. E se fosse lui quello giusto? (Nobody’s Baby But Mine 1997)
4. Un piccolo sogno (Dream a Little Dream 1998)
5. Il lago dei desideri (This Heart of Mine , 2001)
6. Lady Cupido. Gli incontri del cuore (Match Me If You Can, 2005)
7. Natural Born Charmer (2007)

Clicca sui titoli per arrivare direttamente alle recensioni.

datilibro

Titolo: Lady Cupido. Gli incontri del cuore
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduttore: Arianna Gasbarro)
Serie: Chicago Stars #6
Edito da: Leggereditore
Prezzo: cartaceo 12.00 € // ebook 3.99 € (dal 10 Aprile)
Genere: Romanzo, romance
Pagine: 382 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

  

Trama: Annabelle ha perso il lavoro, ha rotto col fidanzato e anche i suoi capelli sono fuori controllo. Perdente in una famiglia di vincenti, questa volta ha l’occasione di rifarsi: ha appena ereditato l’agenzia matrimoniale di sua nonna e ha la fortuna di avere come cliente un vero e proprio scapolo d’oro. L’agente delle star sportive, il ricchissimo, fascinoso e arrogante Heath Champion, non a caso soprannominato Python. Lui desidera solo il coronamento di una vita di successi, e cioè una moglie perfetta. Ma l’impresa sembra impossibile, così impossibile da far sospettare che il rapporto di Annabelle col cliente stia diventando un po’ troppo stretto… Fino a quando Heath non incontrerà la donna dei suoi sogni: un successo professionale per Annabelle, ma cosa ne dirà il suo cuore?

Recensioneùdi CriCra

Cosa potranno mai avere in comune una Wedding Planner alle prime armi e un importante e astuto procuratore sportivo? La loro storia è quella che andremo a conoscere nel nuovo appuntamento della serie Chicago Stars scritta da una delle mie autrici preferite: Lady Cupido. Gli incontri del cuore di Susan Elizabeth Phillips.

2Un appuntamento importante, una mattinata tutta da dimenticare ricca di piccoli e irritanti imprevisti, ci daranno subito occasione di capire di che pasta sono fatti i due protagonisti principali della trama. Lei, Annabelle Granger, è una organizzatrice di incontri che sta cercando di far decollare gli affari della vecchia agenzia lasciatale in eredità dalla nonna. Stanca di essere sopraffatta da tutti e di vivere all’ombra della sua ingombrante famiglia, non mancherà di dare prova di sé e delle sue potenzialità mostrando la sua ostinata caparbietà e determinazione. Lui, Heath Champion, è un uomo di successo, forte, affascinante, capace di intimorire con un solo sguardo e sempre pronto a fare un sol boccone della preda designata, non per niente è soprannominato Python. E se non bastasse tanto, tanto… maschio.

Un cliente eccezionale e altrettanto ostico da conquistare per Annabelle che tra l’altro dovrà competere contro la concorrenza spietata ed esperta di una delle agenti più agguerrite della città: Portia Powers, la numero uno nel business degli “affari di cuore”, che sarà il personaggio principale della storia d’amore parallela a quella tra Annabelle e Heath, al fianco di Bodie, un altro protagonista intrigante, molto macho e risoluto nonché migliore amico di Heath.

L’aspetto semplice e la giovialità espressa da Annabelle, ribattezzata scherzosamente da lui “Campanellino” daranno modo a Heath di usarla come un’esca per allodole per spianare la strada alle possibili candidate a diventare la moglie ideale. Ma cosa succede se ognuna di loro non raggiungerà gli standard richiesti? E se, alla fine, questi stessi standard verranno brillantemente superati soltanto da Annabelle?

Heath infilò le mani tra quei capelli che da settimane desiderava toccare. «So che non sei responsabile delle tue azioni.»
Lei sollevò lo sguardo su di lui. «Lo dico solo perché tu lo capisca.»
«Ho capito» disse piano Heath. E poi la baciò.
Lei si inarcò contro di lui, con il corpo arrendevole, le labbra roventi e addosso quel suo sapore piccante. I suoi capelli si arricciarono intorno alle dita di Heath, come nastri di seta. Lui liberò una mano e trovò il suo seno. Attraverso i vestiti, il capezzolo si inturgidì sotto il suo palmo. Lei gli strinse le braccia intorno al collo, premendo le proprie labbra contro le sue e quelle insieme incominciarono un gioco erotico. Heath era eccitato, irrazionale. Aveva bisogno di spingersi oltre e allungò una mano sotto il top per toccare la pelle di Annabelle. Un lieve sussulto soffocato penetrò oltre la nebbia. Lei tremò e premette le mani contro il suo petto. Heath arretrò appena. «Annabelle.»
Lei lo guardò con occhi lucidi e tirò su col naso, mentre gli angoli della sua soffice bocca rosa erano rivolti all’ingiù. «Se solo fossi ubriaca» sussurrò lei.

Due personaggi che creeranno il loro approccio prima professionale e poi, pian piano, sentimentale, senza troppi scossoni con spiccata ironia, menzogne a fin di bene, comportamenti saccenti e scene ora divertenti ora sensuali e intense. Stessa cosa poi gli altri due personaggi antagonisti.

1Un sesto appuntamento di serie che racchiude in sé un pot-pourri di personaggi nuovi e vecchi come Phoebe Calebow, la proprietaria della squadra degli Stars, affascinante, intelligentissima, una delle donne più potenti della NFL (National Football League); sua sorella Molly, il marito Kevin e la loro figlioletta Pippi, una piccola “ladruncola di cellulari” capace di mettere in difficoltà un uomo grande e grosso come Heath.

Per chi, come me, conosce le opere di Susan E. Phillips, ritroverà il suo stile unico e semplice, ricco di umorismo e sfrenata passione capace di dare vita a tanti nuovi personaggi e riabbracciare con piacere quelli già conosciuti, capaci di farti divertire, commuovere e innamorare in ogni nuova avventura. Da non perdere, mi raccomando. Buona lettura a tutti!


Glilatri

TitoloIl Gioco Della Seduzione
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduttore: A. Gasbarro)
Serie: Chicago Stars Series, vol. 1
Edito da: LeggerEditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 €
Genere: Romance, Suspance, Ironico
Pagine: 461 p.
Voto:
   

Trama: Quando gli opposti, non solo si attraggono, ma divengono inseparabili…  Cosa ci fa una donna che stravede per le scarpe, le borse di alta moda e le acconciature all’ultimo grido, al vertice di una delle aziende più prestigiose della città?
Chicago non è pronta per l’affascinante e capricciosa Phoebe Somerville, tuttavia quando il padre le consegna le redini della squadra di rugby della famiglia, tutti, lei compresa, dovranno farsene una ragione. Lei è un vero tornado, ma è possibile che una semplice donna riesca a creare un tale scompiglio in città?
Nessuno pensa che Phoebe riuscirà a risollevare le sorti della squadra, né tantomeno a far capitolare Dan Calebow, il fascinoso allenatore. Ma si sa che spesso la prima impressione è quella meno affidabile…
Lavorando fianco a fianco, i due comprenderanno che il gioco della seduzione è l’unico per cui vale la pena rischiare tutto, anche a costo di imbattersi in guai molto più seri di quanto abbiano previsto. E che forse è giunto il momento di far cadere quel velo di imperturbabile perfezione dietro il quale entrambi si nascondono.

Recensione
di Simog55

Dovendo dare una valutazione a questo romanzo mi sono domandata: posso onestamente dare cinque stelline, e cioè “magnifico”, ad un romanzo cosiddetto “rosa”? Ho guardato attentamente dentro di me e mi sono risposta: Sì !!

Ogni valutazione deve chiaramente tenere presente il genere al quale il libro in questione appartiene e, quindi, in questo caso parlando di un romance, quali sono i criteri che debbono essere presi in considerazione? Il libro deve avere una trama ben svolta, interessante, deve sempre essere dato spazio agli approfondimenti caratteriali dei personaggi, grande importanza anche ai sentimenti.

Quando, perciò, in un romance troviamo tutto questo ma anche una bella dose di ironia – a tratti anche parti comiche – , una scrittura brillante e scorrevole, un finale pieno di suspance e batticuore… e tutto questo ci lascia con un bel sorriso al momento di leggere la parola fine, non si può che dare il massimo del punteggio!

Protagonista principale è Phoebe, una donna di 33 anni che giovanissima, ad appena 18 anni, è andata via da casa e non è più tornata. Pur avendo avuto dei motivi gravissimi nel fare questa scelta, questo fatto l’aveva allontanata da tutta la sua famiglia ed aveva contribuito, ma non era il solo motivo, ad avere un rapporto estremamente conflittuale con il padre.

L’azione inizia proprio al funerale del genitore e, alla lettura del testamento, Phoebe scoprirà che le è stato fatto proprio un tiro mancino: dovrà prendere le redini della squadra di football, i Chicago Stars, di proprietà della famiglia, per un anno ed inoltre è diventata la tutrice della sua sorellastra Molly, una ragazza di 14 anni in piena crisi adolescenziale.

Tutti pensano che Phoebe sia la persona più sbagliata per risollevare le sorti della squadra – infatti ci sono sia problemi economici che di classifica – e soprattutto lo pensa l’allenatore della stessa, Dan Calebow, un uomo con un carattere impetuoso, battagliero ma anche molto affascinante.

Pur con mille ripensamenti, Phoebe si ritroverà coinvolta in questa avventura che la impegnerà su tutti i fronti. Dovrà imparare regole, problematiche ed equilibri sconosciuti – lei si occupava di arte! – ma, piano piano, sarà coinvolta ad un livello che non avrebbe mai potuto ipotizzare.

L’attrazione che si svilupperà, loro malgrado, tra Phoebe e Dan soddisferà l’aspetto “rosa” della lettura e regalerà non poche occasioni di sorriso, grazie anche ad una scrittura ironica e spiritosa, che si esprimerà al meglio soprattutto attraverso i continui battibecchi, vere e proprie gare all’ultima battuta, tra i due.

Entrambi sono stati feriti dalla vita e, soprattutto Phoebe, avrà bisogno di ritrovare fiducia in se stessa e nella possibilità di amare. Sembrano lontanissimi e diversi ma, in realtà, per le cose che contano, sono uguali.

Personaggio fuori da ogni schema, ma decisamente accattivante, è Pooh. È un piccolo barboncino che fin dalle prime scene ci conquista per la sua simpatia e per la bravura nel mettersi nelle situazioni più strane. Alla fine della lettura sarà una delle figure che più ci mancheranno…

Un romanzo appassionante, romantico, commovente, pieno d’azione e di suspance. Dei personaggi che, grazie agli approfondimenti curatissimi della scrittrice,  impariamo ad amare, a rispettare, a comprendere. Un libro che sicuramente farà piacere rileggere quando avremo bisogno di un sorriso.

Altra cosa positiva e da non sottovalutare è che il libro, pur facendo parte di una serie, è AUTOCONCLUSIVO; una bella differenza rispetto alle serie che conosciamo!

Complimenti alla Leggereditore per questa scelta editoriale e per portare tante scrittrici, notissime all’estero, in Italia.

Per chi fosse interessato, Leggereditore ha indetto un concorso per San Valentino, andate SUL SITO e provate a vincere un week-end !

 

TitoloUn posto nel tuo cuore
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduttore: A. Gasbarro)
Serie: Chicago Stars Series, vol. 2
Edito da: LeggerEditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 12,00 €
Genere: Romance
Pagine: 432 p.
Voto:
   

Trama: Gracie Snow ha tre problemi da risolvere: un ex campione di football da proteggere (il buono), un ragazzo diventato ricco e perfido (il cattivo), il suo cuore che comincia a perdere colpi…Riuscirà a sistemare tutto e a capire dov’è l’amore? Una storia divertente, sexy e con un pizzico di malizia. Una lettura imperdibile per chi ha voglia di sorridere e lasciarsi andare. Gracie Snow decide di lasciarsi alle spalle un’intera vita e accetta un’offerta di lavoro a Hollywood come assistente di produzione. Subito però le viene affidato un incarico difficile: deve convincere Bobby Tom Denton, un affascinante ex giocatore di football, a presentarsi sul set per iniziare le riprese del suo primo film. Così Gracie entra in contatto con un mondo fatto di party selvaggi, donne mozzafiato, jet privati e alberghi lussuosi. Dopo qualche fraintendimento e un buffo spogliarello improvvisato, riesce a convincere Bobby a farsi accompagnare nella sua città natale, Telarosa, dove avranno luogo le riprese del film; ma lì tutti cercano in qualche modo di ottenere qualcosa da lui. Tra loro c’è Wayland Sawyer, ex cattivo ragazzo diventato uno degli uomini più ricchi della città, che minaccia di chiudere gli stabilimenti di un’importante azienda e trasformare Telarosa in una città fantasma… Un pericolo da scongiurare e un’occasione per Gracie di capire dove si trova il vero amore.

Recensione
di CriCra

Heaven Texas. Un posto nel tuo cuore è il secondo libro facente parte della serie Chicago Stars scritto da libroSusan Elizabeth Phillips. Tranquilli! Fortunatamente come già annunciato nel primo libro – Il gioco della Seduzione – si tratta di una serie di libri “autoconclusivi”. Urrà!

In questo secondo appuntamento faremo la conoscenza di Gracie, una donna semplice, sempre sincera e schietta verso gli altri. Un po’ insicura di sè, specie per il suo aspetto fisico, ma sempre leale e caparbia in tutto ciò che fa. Gracie avrà l’ingrato compito di diventare l’assistente personale di Bobby Tom Denton, ex giocatore professionista di football, ritiratosi sfortunatamente a soli trentatré anni a causa di un irrecuperabile infortunio sul campo da gioco. Cosa potranno mai avere in comune una donna semplice, un po’ troppo sciatta e insapore con un mega fusto, forte e affascinante e al tempo stesso sicurissimo di sè e alquanto sbruffone?

Aveva così tanti scalpi femminili appesi alla cintura
che avrebbe potuto andarsene in giro senza pantaloni e
nessuno si sarebbe accorto che era nudo.
Le aziende farmaceutiche nazionali avrebbero dovuto aiutare la
popolazione femminile producendo un antidoto contro
Bobby Tom Denton.

Sarà divertente scoprirlo in questa lettura, che in alcuni punti mi ha ricordato episodi divertenti in stile “brutto anatroccolo” come la serie “Ugly Betty” o il film “Miss Detective” con Sandra Bullock. Uno slalom tra battute scherzose, ironiche e irritanti, divertenti e spassose; finti fidanzamenti e continui battibecchi tra imbarazzanti lotte di gelato al gusto di cioccolato e fragola.

Bobby Tom…” Gracie lanciò un urlo quando lui
prese una grossa massa di gelato, glielo riversò sulla pancia
e iniziò a strofinarlo sulla pelle con il palmo della mano.
Ansimando per il freddo, Gracie cercò di divincolarsi.

Leggere questo libro è stato uno spasso data la sua leggerezza, semplicità e scorrevolezza del testo. I dettagli per ilibro luoghi e i personaggi trattati ovviamente non mancano, specie per i due protagonisti principali. Di sicuro la semplicità e l’indole altruista e benevola di Gracie vi conquisteranno come hanno conquistato me. Per non parlare di Bobby Tom.

Faccio solo un piccolissimo appunto personale: il nome scelto per il protagonista maschile non mi è piaciuto affatto. L’ho trovato un nome ridicolo e privo di musicalità e fascino rispetto a quello femminile che invece ho gradito tanto. In un primo momento Bobby potrà apparire agli occhi di chi legge come il classico ragazzone un po’ troppo spaccone ed eccessivo, se vogliamo anche nel suo modo di vestire (vedi la camicia plissettata color lavanda e bottoni di diamanti). Ma a poco a poco scopriremo i suoi lati nascosti come la tristezza e il rammarico celati dietro a comportamenti esagerati, in un continuo sforzo di non cadere mai nell’autocommiserazione.

Cosa dire di più? Una bella storia d’amore carina e simpatica, che vedrà coinvolte non una (signori e signore del pubblico!) bensì due coppie di innamorati, una diversa dall’altra e tutta la comunità cittadina di Telarosa, città natale di Bobby, a fare da contorno. Giusto per arricchire e dare un po’ di pepe in più alla storia. Vedrete e lo ripeto: sarà uno spasso leggere questa storia. 

TitoloE se fosse lui quello giusto?
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduttore: A. Gasbarro)
Serie: Chicago Stars series, vol. 3
Edito da:  LeggerEditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 12,00 euro
Genere:  Romance, Sentimentale, Ironico
Pagine: 416 p.
Votohttp://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

   

Trama: La geniale professoressa di fisica Jane Darlington passa il suo trentaquattresimo compleanno in lacrime. Vorrebbe un figlio, ma non un marito; da sempre infatti la sua grande intelligenza spaventa gli uomini e trovare un candidato adatto al compito non è semplice. Cal Bonner, leggendario seduttore e giocatore di football dei Chicago Stars, non particolarmente acuto, le sembra la scelta perfetta. Jane allora entra in azione, ma rimarrà molto sorpresa: il generoso Cal non assomiglia per nulla all’individuo superficiale che si aspettava e, soprattutto, non è affatto disposto a farsi usare e poi scaricare. Come potrà un determinato campione di football interferire nella vita e nei piani di una professoressa un po’ speciale che non si è mai, ma proprio mai, innamorata? Con un sacco di onestà, comprensione e molto, molto umorismo.

Recensione
by Cerridwen

Scrivere romance non è facile, nonostante quello che si possa credere.

Quando si racconta una storia d’amore, infatti, il rischio di annoiare o di cadere nello stereotipato è sempre dietro l’angolo, pronto a saltare fuori e azzerare la curiosità del lettore non appena gli si presenti l’occasione giusta. Dosare male ingredienti fondamentali quali passione, romanticismo e umorismo può portare a un totale disastro mentre privilegiarne uno, a scapito degli altri, conduce dritto e senza alcun dubbio alla noia.

Scrivere contemporary romance, per come la vedo io, è ancora più difficile. Un buon background storico o una brillante trama suspense possono, alle volte, mascherare alcuni fastidiosi “difetti” come, per esempio, un superficiale approfondimento psicologico dei personaggi. In un contemporary romance, tuttavia, questo non è quasi mai possibile poiché ogni cosa gira proprio attorno all’evoluzione del rapporto fra i due protagonisti e se quest’ultimo non funziona, l’interno romanzo è destinato al fallimento. Ecco perché questa è una sottocategoria romance che, di norma, prendo sempre con le pinze.

Fatta eccezione per Susan Elizabeth Phillips, ovviamente.

Dopo essermi innamorata dei primi due volumi della Chicago Stars Series, non potevo certo lasciarmi sfuggire la storia fra Jane Darlington, inflessibilegiocatore scienziata dalla mente iper-razionale, più avvezza ai meccanismi della fisica che a quelli del cuore, e Cal  Bonner, burbero e solitario giocatore di football professionista.

Jane e Cal sono due personaggi carichi d’insicurezze. Jane non ha fiducia nei sentimenti, non crede nella possibilità di poter ottenere un giorno il proprio happy ending e preferisce trincerarsi dietro un muro di ferrea logica. Cal, d’altra parte, è un uomo afflitto da una profonda solitudine, che è anche la causa principale della grave mancanza di stima in se stesso.

L’aspetto più bello del romanzo è proprio quello che mostra queste due insicurezze incontrarsi ed entrare in conflitto ma poi, lentamente, mettersi a nudo e guarirsi l’una l’altra.

Leggere questo romanzo di Susan E. Phillips è stato come guardare una commedia romantica americana degli anni ’80: forse un po’ surreale e tendente all’eccesso in alcuni punti, ma comunque fresca, divertente ed emozionante.  

Il misunderstanding regna sovrano all’interno della trama fin dalle prime pagine, ma l’eccezionale abilità con cui l’autrice riesce a gestirlo, lo rende un escamotage non soltanto ben strutturato, ma anche piacevole. La deliziosa ironia, che dona linfa vitale agli indimenticabili battibecchi fra i due protagonisti, in realtà pervade ogni singola riga del romanzo e ne fa, da questo punto di vista, il più riuscito della serie.

Impeccabile.

TitoloUn Piccolo Sogno
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduttore: A. Gasbarro)
Serie: Chicago Stars Seriesvol. 4
Edito da: LeggerEditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: 10,00 € 
Genere: Romance, Suspance, Ironico
Pagine: 464 p.
Voto:
   

Trama: Rachel Stone è appena arrivata a Salvation, una città che non ama e da cui è ricambiata con altrettanta cordiale ostilità. Ha la macchina in panne, il portafoglio vuoto e suo figlio di cinque anni che dorme sul sedile tra gli scatoloni del trasloco. Ma Rachel è una giovane vedova molto determinata, pronta a fare qualsiasi cosa pur di lasciarsi alle spalle un passato scandaloso. Qualsiasi cosa, tranne innamorarsi di nuovo. Eppure, quando la sua vitalità invade i confini dello schivo Gabe Bonner, un uomo ostaggio dei propri ricordi, la passione tra i due si accende contro ogni previsione, attirando le critiche dei soliti benpensanti. Benvenuti a Salvation, in Carolina del Nord, dove un uomo che ha smarrito la propria tenerezza incontra una donna con niente da perdere. Un luogo in cui i sogni potrebbero anche avverarsi.

Recensione
di Simog55

Un romanzo perfetto. Un libro che come si è finito si desidera ricominciare a leggere, ecco che cos’è questa stupenda conferma della Phillips, che sa coniugare magistralmente l’ironia e la commedia alla tragedia e al dramma in generale. Un romanzo crudo e, allo stesso tempo, tenero. Insomma, indimenticabile!

Rachel Stone è uno scricciolo di donna con un coraggio da leone. È stata sposata con un predicatore religioso, come ce ne sono tanti in America, che sfruttando la fede e la fiducia delle persone, le aveva truffate sottraendo loro tutto il denaro che gli era stato affidato. L’uomo è in seguito morto in un incidente, ma il maltolto non è più stato trovato. Tutta la popolazione di Salvation, il piccolo paese dove si svolge la vicenda, aveva dato la responsabilità della truffa anche alla sua giovane moglie Rachel, in realtà vittima quanto e più di loro.

Ora la donna è disperata, non mangia da giorni, non ha una casa, un amico, una macchina funzionante. Non ha più nulla e nessuno sul quale poter contare anche minimamente. L’unica luce nella sua esistenza è suo figlio, un piccolo denutrito come lei e reduce da una grave malattia. 

La disperazione, la tenacia, la determinazione di questa donna, però, non conoscono limiti.

DEVE ASSOLUTAMENTE TROVARE UN LAVORO.

Questo è l’imperativo che la sorregge ed è così che vede in Gabe Bonner l’unica speranza di uscire dal tunnel buio che è diventata la sua vita.

Anche Gabe è vedovo ma, a differenza di Rachel per la quale la scomparsa del marito è stata una liberazione, ha sofferto e soffre ancora terribilmente per la mancanza della moglie e del figlioletto morto con lei. È un uomo ormai distrutto, chiuso in se stesso, senza futuro.

Rachel e suo figlio sconvolgono la sua triste routine, lo costringono a vedere cose che non vuole più vedere, a sentire emozioni ormai lontane.

Gabe fu trafitto dal dolore. Era riuscito a diventare insensibile, proprio come aveva desiderato, ma quei due adesso stavano riaprendo tutte le sue ferite.
Accelerò il passo. Quella donna non aveva il diritto di irrompere in quel modo nella sua vita quando lui voleva soltanto essere lasciato in pace. Era quello il motivo per cui aveva comprato quel dannato drive-in. Era un modo per fare un debole tentativo di vivere e allo stesso tempo essere lasciato in pace.

Rachel riuscirà a erodere, giorno dopo giorno, il muro che Gabe si è creato intorno per non essere “toccato” da niente e da nessuno; Gabe si ritroverà, suo malgrado, a difendere la piccola vedova da tanti che proprio non riescono ad accettare la sua presenza a Salvation, il paese che l’ha conosciuta e condannata senza sentir ragioni.

padre e figlio

Come sempre la Phillips ci regala una grande storia. I personaggi, le situazioni, le emozioni e i sentimenti che permeano le pagine di questo libro, sono così incisive che ci sembra di vivere insieme a Rachel. Le pagine dedicate alla protagonista sono tra quelle più toccanti che io abbia letto ultimamente; quando, ormai disperata, pensa di prostituirsi pur di sfamare il suo bambino mi sono chiesta: cos’avrei fatto al suo posto? Chi sono io per giudicare?

Anche le pagine dedicate a Gabe e al suo dolore sono commoventi; chi ha provato cosa vuol dire rimanere soli all’improvviso e con un lutto così straziante, sicuramente si riconoscerà in queste pagine e in quest’uomo desolato.

Ma non si deve aver l’impressione che il libro sia solo questo, anzi, è un inno alla speranza e alla vita. Dal dolore si può passare alla gioia, dalla morte si può tornare a vivere, perché l’amore può compiere miracoli inaspettati. Bisogna avere il coraggio, però, di rimettersi in gioco, di rischiare, di voler provare di nuovo emozioni forti: insomma bisogna desiderare di tornare a vivere e non limitarsi a  sopravvivere.

Gabe in Rachel troverà la compagna perfetta e nel piccolo Edward un nuovo figlio da amare.

Consigliatissimo, perfetto per chi ama il romance, ma anche per chi ama una bella storia di vita vissuta. Un romanzo appassionante e appassionato che sono sicura non dimenticherete facilmente.

Titolo: Il lago dei desideri
Autore: Susan Elizabeth Phillips (Traduzione: A. Gasbarro)
Serie: Chicago Stars, vol. 5
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Prezzo: Cartaceo 12.00 €€ // ebook 6.99 €
Genere: Romance
Pagine: 480 p.
Voto: http://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/4Astelle6.png

Trama: Molly Somerville ha una vita (quasi) perfetta: adora il suo barboncino, il suo lavoro di scrittrice per bambini, il suo minuscolo loft. L’unico neo è la sua cotta storica per un quarterback scavezzacollo: quel detestabile, superficiale, irritante e… meraviglioso Kevin Tucker, che finora non ha fatto altro che ignorarla. Il talento di Molly per ficcarsi nei guai la porterà proprio tra le sue braccia, a farsi spezzare il cuore in una sola notte. Eppure Kevin tornerà nella sua vita quasi perfetta per una vacanza sul lago, dove Molly sarà costretta a vedersela con artisti ipocondriaci, giovanissimi sposi e vecchie pantere hollywoodiane, ma prima di tutto con se stessa. Perché l’amore può far soffrire, sì, ma a volte può anche, a sorpresa, far bene come una risata.

Recensione
di CriCra

Ed eccoci arrivati al quinto appuntamento con la serie Chicago Stars, della bravissima Susan Elizabeth Phillips, dal titolo Il lago dei desideri. In questo nuovo episodio vedremo nascere la storia d’amore tra due personaggi già apparsi nei precedenti libri: Molly Somerville e Kevin Tucker. Conosceremo meglio Molly, la sorella di Phoebe, la quale era stata la protagonista nel primo libro (Il gioco della seduzione) insieme a Dan Calebow, al tempo allenatore della squadra dei Chicago Stars; e lo scorbutico, spericolato ed affascinante quaterback Tucker, già intravisto nel 3° libro  (E se fosse lui quello giusto?).

1Sono passati ben dodici anni. Molly è cresciuta, è diventata una donna semplice ma con un grande spirito fantasioso: infatti, è una scrittrice sulla strada del successo, specializzata in storie per bambini, ripercorrendo, a suo modo, le orme della bravissima Beatrix Potter.

Come in ogni romance che si rispetti, l’approccio iniziale tra i due protagonisti è carico di aggressività e di pungente sarcasmo, che nasconde, però, nei loro animi, una forte inquietudine che li accomunerà più che mai. Ne daranno dimostrazione le loro azioni rischiose e folli, adottate da entrambi come valvola di sfogo. Ed è proprio dopo uno di questi sciagurati gesti che Molly e Kevin si ritroveranno a darsi addosso più che mai, dando il via alla loro rocambolesca storia… d’amore.

Si, c’erano davvero centinaia di insidie pronte a incastrare Mr Kevin I-miei-occhi-verdi-sono-troppo-sexy Tucker. Un rutto… una grattatina allo scroto… anche il più tenue bagliore dorato intorno a quel collo meraviglioso…

2

Come sempre non mancheranno dettagli e descrizioni di ambienti bucolici e pittoreschi. Inoltre, come usanza nello stile dell’autrice, alla storia dei due personaggi principali ne verrà affiancata un’altra, quella di una coppia parimenti insolita e straordinaria, tutta da scoprire.

Un romanzo che a tratti potrà apparire un po’ troppo calcolato, sistematico e intransigente, soprattutto nel comportamento di Tucker, che suo malgrado sarà costretto ad agire di conseguenza alle azioni di Molly; ma almeno, così, il ruolo ed il carattere del personaggio saranno rispettati al meglio.

Molly, invece, si dimostrerà essere una donna caparbia, dal cuore tenero, ma al tempo stesso fragile, che pian piano si renderà conto di preferire un atteggiamento scontroso ma onesto, rispetto a quello accondiscendente, e in un certo senso castrante, derivante proprio dai suoi cari.

Lui era ostinato e presuntuoso, la faceva infuriare in maniera incredibile, ma era riuscito a farla sentire di nuovo viva. Sebbene Kevin non facesse altro che ripetere quanto lei fosse sveglia, lui decisamente non avava alcun problema a tenerle testa.

Stereotipato? Scontato? Melenso? Forse. Ma tanto divertente, stuzzicante, con un pizzico di drammaticità e tanto, tanto dolce. E cosa potrebbe richiedere di più ogni lettrice amante di romanzi d’amore, con tanto di lieto fine? Questo e tanto altro, di sicuro, vi aspetta nel nuovo ed incantevole romanzo di Susan Elizabeth Phillips. Buona lettura a tutti!

Lascia un commento

5 risposte a “Lady Cupido. Gli incontri del cuore di Susan Elizabeth Phillips [Chicago Stars, #6]”

  1. Chiara ha detto:

    Ho adorato questi due libri, ti rimangano nel cuore e quando arrivi a leggere l'ultima pagina, ti dispiace non farne piu' parte.Quando potremmo leggere gli altri?

    • simog55 ha detto:

      Visto il successo della serie, non credo che la Leggereditore ci farà aspettare tanto tempo ^_- , certo che questa è proprio una serie "spumeggiante", ironica e romantica.

  2. […] Gioco della Seduzione (It Had to Be You) 2. HEAVEN TEXAS. Un posto nel tuo cuore (Heaven Texas) 3. E se fosse lui quello giusto? (Nobody’s Baby But Mine) 4. Un piccolo sogno (Dream a Little Dream) 5. Il lago dei desideri (This […]

  3. […] Il romanzo in palio, in versione cartacea, è Il Lago dei Desideri di Susan Elizabeth Phillips, che abbiamo recensito qualche settimana fa, e di cui potrete leggere l’opinione della nostra CriCra a questo link.  […]

  4. cristina s. ha detto:

    Proprio una bella serie.. in ogni libro vi sono storie d amore incrociate.. chi non ha mai sognato di vivere una storia d amore con le farfalle nello stomaco e tutto il resto??.. quello che a volte si immagina e si fantastica nella propria mente in questa serie è scritto nero su bianco.. i personaggi a volte strani ti coinvolgono..e magari a volte ti fanno anche capire che nella vita tutto può succedere.. a me è piaciuta tanto.. e poi leggerli tutti di un fiato non ha prezzo.. 🙂 🙂

    • CriCra ha detto:

      Hai perfettamente ragione Cristina. Susan E. Phillips ha una capacità tutta personale di dar vita a dei personaggi unici e delle storie splendide nelle quali è davvero molto semplice immergersi con la fantasia. 😀

  5. Simona ha detto:

    Ciao a tutti sono una nuova entrata. Sto leggendo l’ultimo libro di questa bellissima saga e vorrei sapere se è in uscita anche in Italia il settimo libro e come si intitola.
    Grazie

  6. […] Chicago Stars: 1. Il gioco della seduzione (It Had to Be You 1994) 2. Un posto nel tuo cuore (Heaven Texas 1995) 3. E se fosse lui quello […]

  7. […] Chicago Stars:   1. Il gioco della seduzione (It Had to Be You 1994)2. Un posto nel tuo cuore (Heaven Texas 1995)3. E se fosse lui quello […]

  8. […] 1. Il gioco della seduzione (It Had to Be You 1994) 2. Un posto nel tuo cuore (Heaven Texas 1995) 3. E se fosse lui quello giusto? (Nobody’s Baby But Mine 1997) 4. Un piccolo sogno (Dream a Little Dream 1998) 5. Il lago dei desideri (This Heart of Mine , 2001) 6. Lady Cupido. Gli incontri del cuore (Match Me If You Can, 2005) 7. Seduttore dalla nascita (Natural Born Charmer 2007) […]

  9. […] Lady Cupido. Gli incontri del cuore di Susan Elizabeth Phillips [Chicago Stars, #6] […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi