Il libro della vita di Luca Ventura

Luca Ventura;

Luca Ventura nasce a Roma nel 1982.
Diplomato in un ITAS come dirigente di comunità ha svolto svariati lavori in molte parti d’Italia: dall’animatore al lavoro d’ufficio, dal call center al dog sitter, dal lavaggio cani alle ripetizioni di informatica. Lo scorso anno ha svolto il Servizio Civile Nazionale presso la Biblioteca Civica della città di Vercelli, dove attualmente vive con la sua compagna.

Da sempre interessato alla scrittura nel 2007 ha pubblicato il romanzo di fantascienza “Ombra di Luce”, nel 2010 il suo racconto “dopo” è stato pubblicato nell’antologia “I Brevissimi” della Freaks Edizioni e nel novembre dello stesso anno è uscito il romanzo per ragazzi “Il libro della Vita” della 0111 Edizioni.


Titolo: Il libro della vita (isbn:9788863073249)
Autore: Luca Ventura
Serie: #
Edito da: Zerounoundici Edizioni
Prezzo: 12.00 euro
Genere: Fantasy per ragazzi (da 14 anni)
Pagine: 94 pg.
Voto:


Trama:

E se trovaste un libro con le biografie di tutti gli abitanti della Terra, tranne la vostra?
È la situazione che deve affrontare un ragazzo che troverà un libro che contiene la storia di tutte le persone nate in Europa.
Al posto della sua, però, c’è quella di un coetaneo statunitense, che il ragazzo deciderà di andare a cercare. Comincerà  così una magica avventura in giro per il mondo che, fra risate e misteri, lo porterà  a scoprire il suo destino.

La prima versione di questo libro risale a quando l’autore aveva 13 anni, anche se poi andarono disperse tutte le copie. Magicamente alcuni anni dopo una di esse è tornata e da allora il libro ha subito diverse correzioni fino a farlo diventare la storia che avete ora in mano.

Citazione: “Sono in strada e tutto è esattamente come lo avevo lasciato: le persone che aspettavano l’autobus,la nuvoletta che mi augurava buon ritorno a casa, persino il mio corpo, un attimo prima del passo che mi aveva fatto cadere nel tombino, è lì davanti a me; tutto immobile, tutto in bianco e nero. Mi avvicino al mio corpo incuriosito e spaventato e ne vengo risucchiato; tutto ricomincia a muoversi come se niente fosse successo, ma ho il libro in mano.”


Recensione:

Il libro è consigliato a ragazzi di 13 anni quindi durante la lettura ho cercato di tornare indietro con la mente alla mia fanciullezza cercando di ricordare quello che più apprezzavo nei libri e nelle pagine scritte. Ho cercato di non leggere da lettrice adulta ma  ritornando a quando leggevo unicamente per il desiderio di sognare e fare le cose più impensabili.

Probabilmente i ragazzi di oggi  potrebbero trovare la storia un po’ banale poichè sono assuefatti a personaggi di gran lunga più interessanti e articolati come Harry Potter e sono ormai abituati a storie scontate come queste ,dove i ragazzini volano in giro per il mondo. Qualche anno fa forse, quando ancora non eravamo sommersi da storie fantasy nella letteratura per ragazzi, avrei apprezzato molto il libro perchè mi ha dato la possibilità di volare in tutti i continenti, di conoscere persone di diverse culture. Troviamo poi un particolare che può suscitare nei ragazzi dei sentimenti contrastanti: i genitori che non si preoccupano affatto dei propri figli.

Non ho avvertito un insegnamento preciso in questo libro e credo sia essenziale trovare, invece, qualche tematica su cui riflettere e su cui soffermarsi nei libri per ragazzi. Si cerca un pretesto, ad un certo punto del romanzo, di trattare la tematica della libertà, del destino e ho trovato la cosa molto forzata perchè tutta la storia è molto semplice, a volte anche troppo. Questa importante riflessione viene un pò buttata li e a mio avviso è inutile data la leggerezza di tutto il romanzo.

Direi che l’autore avrebbe dovuto un po’ pensare ai ragazzi di oggi che sono molto esigenti, quasi come un pubblico adulto.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi