Il mio migliore sbaglio di R.S. Grey

Il mio migliore sbaglio

di R.S. Grey

 


il mio migliore sbaglio_copertinaTitolo
: Il mio migliore sbaglio
Autore: R.S. Grey (Traduttore: Simona Brogli)
Edito da: Mondadori
Prezzo: 19,00 €   eBook: 9,99 €
Genere: Contemporary romance, Sport Romance
Pagine: 334 pag.

anobii-icon Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Le selezioni per le Olimpiadi sono alle porte e l’ultima cosa che la diciannovenne Kinsley Bryant deve fare è distrarsi con Liam Wilder. Lui è un calciatore professionista, un bad boy adorato in America e ha tutte le caratteristiche del seduttore di talento: • un viso che fa piangere le ragazze √ • degli addominali su cui si potrebbe grattugiare il parmigiano (quello buono) √ • abbastanza fiducia in se stesso da sfuggire alla forza di gravità √√ Per non parlare del fatto che Liam è assolutamente off limits. Proibito. Gli allenatori lo hanno detto chiaramente a Kinsley e alle sue compagne: “concedetevi qualsiasi forma di fraternizzazione extra-allenamento con lui e verrete sbattute fuori da questa squadra più in fretta di quanto voi possiate contare i suoi tatuaggi”. Ma ciò non ha fatto che renderlo ancora più attraente. E poi Kinsley ha già contato i tatuaggi visibili e non è certo il tipo di persona che lascia le cose in sospeso…
La chimica tra lei e Liam è innegabile e presto si trovano costretti a combattere per tenere segreta la loro storia – tra paparazzi invadenti, compagne di squadra invidiose, dubbi e fraintendimenti. Ma entrambi sono determinati a vivere il sogno sportivo quanto il loro amore e nulla riuscirà a dividerli o scoraggiarli…

Immagine5

Recensioneùdi Alexa G

Quello che era cominciato come uno scherzo – sedurre il Coach Wilder – divenne presto un colpo da mettere a segno.

Scoring WilderHo atteso questo libro per tanto. Finalmente uno sport romance ambientato nel mondo del calcio, ahhhh godevo solo al pensiero. Presto però mi sono dovuta ricredere. Di calcio si parla poco in realtà ma questo non è un problema. Certo è che R. S. Grey non è una novella Susan Elisabeth Phillips e su questo chi ha già letto questo libro converrà con me.

“Scoring Wilder” divenuto in Italia “Il mio sbaglio preferito” – titolo fuorviante così come la copertina – è un romance classico ma con toni decisamente adolescenziali. Mi sono ritrovata a leggere di intrighi e drammi che non mi hanno coinvolta, sarà perché di romanzi così ne ho letti parecchi ma niente e dico niente, a parte l’ambientazione calcistica sullo sfondo, ha reso particolare e indimenticabile questa storia.

Liam WilderLiam Wilder è il classico calciatore famoso e sciupa femmine che guarda caso mette la testa a posto non appena incontra Kinsley Bryant nuova promessa del calcio femminile statunitense in odore di olimpiadi.

Ecco, questa è stata la novità più gradita, una protagonista bella, atletica che si cimenta con uno sport che da noi in Italia è considerato dalla maggior parte della popolazione uno sport tipicamente maschile, cosa che nel resto d’Europa – vedi Francia e Germania – non è così e che negli Stati Uniti è una realtà che frutta alle atlete contratti e sponsor mica male. Ma non divaghiamo.

Le premesse per un romance che si distinguesse dalla massa c’erano tutte. Le uscite si stanno moltiplicando ed essendo un romance non mi aspetto chissà quale storia originale, ma il taglio adolescenziale che l’autrice decide di dare rende i protagonisti meno “adulti” di quello che ci si possa aspettare.

D’accordo che Kinsley ha diciannove anni ma Liam è un giocatore professionista che di anni ne ha venticinque e mi aspetterei da lui uno spessore lievemente maggiore anche se c’è da dire che è un romanticone con addominali niente male.  😎

«Kinsley, nessuna ragazza mi è mai piaciuta più degli M&M’S.»
    Risi e lasciai ricadere la testa contro il muro. «Mi ci avvicino, almeno?» scherzai.
    «Direi che mi piaci più degli M&M’S normali, ma dovrai darti una bella mossa se vuoi battere gli M&M’S con le arachidi.»
    «Mi aspetta un cammino difficile.»
    «Secondo me puoi farcela» scherzò, e io sorrisi con le labbra contro il telefono.
    «Sfida accettata.»

CKingsley_Il mio migliore sbaglioameratismo, feste alcoliche e nonnismo sono tutte caratteristiche che non hanno giovato a questa storia, la scena dello spazzolino da denti era degna di una puntata di “Classe di ferro” ma visto lo stile poteva anche starci se non che improvvisamente tutto cambia quando i due protagonisti si ritrovano da soli e cominciano a comportarsi come amanti navigati. Va bene lui ma lei mi risulta un po’ meno credibile.

Se aspettate di trovarvi di fronte a una serie alla “Chicago Stars” credo proprio che dovrete cambiare i vostri programmi. Lo stile dell’autrice non è minimamente paragonabile alla Phillips, né per trama né per intreccio.

coppia calcioLo so, i paragoni non sono mai belli da fare, ognuno scrive e racconta come vuole le proprie storie ma l’adolescenzialità trovata in questo romanzo rimane la pecca maggiore che ha fatto sì che “Il mio migliore sbaglio” non rientrasse tra i miei sport romance preferiti. Peccato.

Non voglio dire che il romanzo sia da buttare, questo no. Se volete una storia leggera e scacciapensieri va anche bene solo che il prezzo di copertina è esagerato per una storia simile perciò se avete pochi soldini da spendere ponderate bene. Sono sincera perciò non ditemi che non vi ho avvertiti.  😉

VOTO:

 

Immagine5


R.S. GreyR.S. GREY
: È un’amante dei libri, del cioccolato e dei reality. Vive in Texas, dove passa il tempo libero a scrivere e a leggere. I suoi autori preferiti sono Mindy Kaling e Jonathan Safran Foer.

Facebook-iconInstagram-iconTwitter-iconpinterest.pnggoodreads.pngBlogger-icon

 

 

∼ by Alexa G
editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi