Il Testimone di Nora Roberts

Nora Roberts

Nora Roberts è nata nel 1950 a Silver Spring, nel Maryland, ed è universalmente considerata ‘la regina del rosacrime’. La sua carriera è disseminata di numerosi premi letterali e riconoscimenti ufficiali. Per Fanucci Editore sono già usciti Luci d’inverno, Due vite in gioco, Il mistero del lago e Un dono prezioso. Per Leggereditore L’amore ritrovato, Un’ombra dal passato e i quattro volumi della serie Il quartetto della sposa. Con questo thriller perfettamente ruscito esordisce in Timecrime.

Sito: Nora Roberts

TitoloIl Testimone
Autore: Nora Roberts (Traduttore: S. Brambilla)
Serie: //
Edito da: TimeCrime (Collana://)
Prezzo: 16,90 € 
Genere:  Thriller
Pagine: 576 p.
Votohttp://sognandoleggendo.net/wp-content/uploads/5Astelle114.png
   

Trama: Chicago, 2000. La sedicenne Elizabeth Fitch è dotata di un’intelligenza superiore alla media e si attiene scrupolosamente alla rigida tabella di marcia ideata per lei dalla madre. Finché un giorno decide di trasgredire le regole: si ubriaca in un locale notturno e si lascia trascinare in una villa sulla Lake Shore da un seducente uomo dall’accento russo. Ma lì assiste a qualcosa che non doveva vedere e che cambierà radicalmente la sua vita. Arkansas, 2012. Abigail Lowery vive in una piccola città abbarbicata tra le montagne della regione degli Ozark. Nella sua casa tra i boschi, progetta sofisticati sistemi di sicurezza, e i suoi unici compagni sono un cane feroce e un vasto assortimento di armi da fuoco. Conduce un’esistenza appartata, parla poco e non racconta mai nulla di sé. La sola presenza che tollera è quella del commissario di polizia Brooks Gleason, affascinato dalla sua natura solitaria. Gleson è il solo che abbia intuito il bisogno di protezione di Abigail, anche se non immagina che le sue difese servano a nascondere una storia che un giorno, fatalmente, dovrà essere rivelata…

Recensione
di CriCra

Torna Nora Roberts con uno dei suoi racconti, questa volta prodotto dalla casa editrice TimeCrime. Il TestiIl testimonemone è un thriller che definirei appropriatamente un suspense romance molto ben riuscito. E posso fin da ora anticiparvi che i contenuti sono davvero tanti e magistralmente concatenati uno con l’altro.

L’inizio della storia è come una lunga premessa introduttiva a quella che è la vita della protagonista di questa avventura. Elizabeth Fitch è una ragazza quasi diciassettenne con un quoziente intellettivo fuori dalla media. La sua vita è fatta di schemi e di regole. Come se vivesse ogni giorno in una vera accademia militare. Una madre fredda e calcolatrice controlla ogni minimo aspetto della sua vita: cibo, vestiario, scuola, studi. Praticamente tutto.

Elizabeth vuole essere come le normali ragazze della sua età. Proprio per infrangere tutte queste rigide regole di vita e andare contro a tutto ciò che la madre fino ad ora le aveva imposto, Liz si caccerà in un guaio molto grosso. La sua vita cambierà per sempre. Moriranno delle persone e lei diventerà un testimone in fuga, con l’unico scopo di proteggersi da chi vuole farle del male.

Non voleva diventare un medico. Non voleva vivere
rispettando una tabella di marcia, o nascondere
uno stupido paio di jeans perché non adatto al
codice di abbigliamento di sua madre. Voleva degli amici,
non delle occasioni di socializzazione
approvate dalla madre. Voleva ascoltare la musica.
Non voleva essere un genio o un prodigio.
Voleva essere normale. Voleva essere come tutti gli altri.

Con un salto temporale di ben dodici anni, l’autrice cambia scenario. Conosciamo così una nuova Liz, una donna che in tutto questo arco di tempo, crescendo, è maturata, è cambiata ed ha ricostruito la sua identità. Liz è diventata Abigail Lowery, una programmatrice informatica dedita alla creazione di impianti di sicurezza. Trasferitasi da poco più di un anno nella tranquilla cittadina di Bickford, immersa nei boschi, Abigail incontrerà il commissario della polizia locale, Brooks Gleason.

Da questo incontro gli eventi inizieranno a cambiare e a prendere una svolta che Abigail non aveva pianificato e non si sarebbe mai aspettata potesse accadere. Brooks riuscirà, con la sua tenace spavalderia e insita sicurezza, a infrangere gli schemi, prefissi e riIl testimonegidi, che oramai costituiscono la vita quotidiana di Abigail.

Con un lavoro davvero eccellente, l’autrice è riuscita a creare la giusta curiosità verso la modalità di approccio e il conseguente interagire dei due personaggi. Abigail si ritroverà ad essere sempre più coinvolta da Brooks e non solo. Anche la sua famiglia e la loro spontaneità faranno breccia nelle sue difese e nel suo cuore.

Inoltre, scoprirà l’amore. Quello vero, finalmente! Scoprirà cosa significa dire “Ti Amo” per la prima volta e allo stesso tempo comprenderà quanto è gradevole, gratificante e sconvolgente sentirselo dire. Specialmente quando è autentico come quello che provano entrambi.

Si ritroverà sempre più coinvolta e allo stesso tempo frustrata e impaurita da questi nuovi sentimenti. L’amore di un uomo. L’affetto di una vera famiglia. L’amicizia sincera. Abigail prenderà coscienza di tutti questi nuovi sentimenti e proverà nuovamente a fidarsi di qualcuno, dopo non averlo fatto per tantissimo tempo.

Per una dozzina d’anni aveva funzionato.
Aveva funzionato finché non aveva conosciuto Brooks.
Lui aveva visto qualcos’altro, qualcosa di più, ma adesso
Abigail lo riteneva una benedizione. Se Brooks non l’avesse
fatto, lei non avrebbe avuto la possibilità di avere una vita vera.
Non aveva mai creduto nell’amore.
Non aveva mai creduto nei miracoli.

Tuttavia aveva trovato l’amore. Aveva trovato il suo miracolo.

In questo libro nulla è stato lasciato al caso. A cominciare ad esempio dalla copertina. Ad un primo sguardo può apparire quasi anonima. Ma è proprio questo dato di fatto che la rende accattivante, spronando l’attenzione a leggere il suo antefatto e di conseguenza tutta la storia.

Il testimone

Ogni minimo particolare è stato precisamente dettagliato. Sia nei riguardi dei personaggi che in ogni luogo e ambiente di cui l’argomento tratti in quel determinato passaggio della trama. Un libro completo e “adrenalinico” sia nella primissima parte, sia verso il suo epilogo studiato in tutti i suoi dettagli. Ogni pedina svolgerà al meglio il suo compito. Suspense e azione. Coraggio e tensione. Odio e passione. Tutti insieme in un mix alternato e amalgamato alla perfezione.

La Roberts, anche questa volta, è riuscita a conquistarmi con il suo stile preciso e articolato senza mai essere complicato. In pratica ti da la possibilità di metterti comodo, aprire il libro e lasciarti appassionare dalla trama e dai suoi personaggi. Le loro storie e le loro emozioni ti affascinano e ti trascinano via. Un “rosa crime” davvero da non perdere. Ve lo consiglio spassionatamente. Buona lettura a tutti!

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi