Incontro sulla Neve di Ethan Day

LGBT Love is Love

Incontro sulla neve

di Ethan Day

 

TitoloIncontro sulla neve 
Autore: Ethan Day (Traduttrice: Valentina Chioma)
Serie: Summit City#1
Edito da: Triskell Edizoni (Collana: Triskell Rainbow)
Prezzo: Ebook  3,99 €
Genere: Contemporaneo, gay, lgbt
Pagine: 101 pag.

  amazon-iconTrama: Sembra che Boone Daniels faccia fatica a finire le cose. Oltre alla mezza dozzina di romanzi che ha iniziato, solo per abbandonarli a metà, la sua vita amorosa potrebbe essere descritta come una serie di mordi e fuggi. Boone ha passato l’ultima settimana in una baita nella piccola cittadina montana di Summit City. Ha usato il periodo di solitudine per scrivere, aspettando l’arrivo del suo ragazzo per il loro anniversario. Cosa succede a Boone quando viene scaricato proprio la vigilia del suo primo anniversario, e si ritrova in un bar a bere qualche cocktail di troppo? Incontra Wade Walker.

Serie Summit City:

  1. Incontro sulla neve, 2017 (Son-Ho)
  2. Life in Fusion (inedito)
  3. A Summit City Christmas (inedito)

Immagine5

Recensioneùdi Sil.lav

Boone Daniels è uno scrittore se così si può definire, un narratore che ha 7 romanzi incompiuti in attivo e nessuno terminato o pubblicato.
Gli viene regalata una vacanza a Summit City e all’inizio utilizza questi momenti rubati alla routine quotidiana per cercare di terminare almeno un libro, intanto che aspetta il suo fidanzato per il loro anniversario. Poi a sorpresa viene scaricato telefonicamente e scopre che questa vacanza è la sua buon uscita… alla faccia dei festeggiamenti previsti!
Da qui parte il libro: Boone che si risveglia nel letto di uno sconosciuto; non sa come è finito in questa situazione o meglio sa di non avere nessuna tolleranza all’alcool e che se tale ingrediente era presente la sera precedente in qualsiasi cosa abbia bevuto la sua già minima razionalità è volata fuori dalla finestra. Così, nasce il suo rapporto con Wade.
Il libro è narrato in prima persona da Boone, i dialoghi che fa con se stesso sono già quelli assurdi e i suoi comportamenti direi totalmente pazzi, ma poi nel proseguire nel racconto cominci a comprendere questo personaggio strano e contraddittorio.

«Lo scii acquatico è per le fighette!» Mi punzecchiò su un fianco, facendomi ridacchiare. Sembrò prendere nota del fatto che soffrissi sul serio il solletico e inarcò le sopracciglia verso di me. Poi si alzò e attraversò la stanza fino ad arrivare ai suoi vestiti. «Non riesco a credere che tu sia convinto che lo scii d’acqua richieda anche solo un decimo dell’abilità che serve per sciare sul serio.»
«Va bene,» dissi, sollevandomi sui gomiti. «Ma con il mio modo saremmo seminudi, a riscaldarci sotto il sole caldo e tutti unti, profumati di dolce burro di cacao.» Lo guardai, un po’ confuso dal fatto che vederlo sollevarsi le mutande mi rendesse triste. «Con il tuo modo, abbiamo addosso più strati di una cipolla e dobbiamo sopportare temperature orribilmente fredde che causano sgraditi restringimenti.»
«Io non mi devo preoccupare del restringimento.» Wade si alzò fissandomi, tenendosi i pantaloni con una mano mentre si afferrava l’inguine con l’altra.

Boone è il protagonista assoluto del libro, agisce d’impulso, sembra che le situazionI gli cadano addosso. L’imbarazzo di alcune scene, e i suoi comportamenti cosi sopra le righe, te lo fanno amare o odiare, io stessa sono rimasta in bilico tra questi due sentimenti, ma alla fine le situazioni che vengono narrate sono talmente spensierate da accattivarsi le simpatie del lettore.
Wade, ci viene descritto attraverso gli occhi di Boone, come tutti del resto (essendo il libro narrato in prima persona), è un istruttore di sci, salutarista. Tra i due non c’è nulla in comune, ma come si sa gli opposti si attraggono, e tra loro la chimica è veramente alta, le scene hot sono molto descrittive. Il tutto condito con la solita auto-ironia del nostro narratore.

Come posso scrivere dell’amore se me ne tengo lontano? Emisi un piccolo gemito quando Wade mi attirò più vicino a sé. Sorrisi per il suo tempismo, immaginando che avesse istintivamente capito che avevo bisogno di un abbraccio, anche da addormentato. Respirai il suo profumo, che ormai mi faceva disperare. Non riuscivo a pensare con lucidità quando ero insieme a lui, e avevo bisogno delle risposte a quelle domande. Wade era diverso, o era solamente un altro uomo a cui mi ero attaccato, sapendo bene dentro di me che non avrebbe funzionato?
Mi girai su un fianco e incastrai il mio corpo contro il suo, avvicinandomi il più possibile. Il calore del suo corpo si propagò al mio, un brivido mi attraversò la schiena facendomi sussultare, stretto dal suo braccio muscoloso mentre un basso gemito gli sfuggiva dalle labbra. Sorrisi, sentendo le palpebre iniziare a farsi pesanti e perdendomi nel ritmo del suo respiro. Non volevo che fosse un altro uomo con cui non avrebbe funzionato. Sentii i pensieri sfuggirmi in una nebbia mentre il sonno mi avvolgeva.

Il libro è simpatico e divertente, non è uno di quei libri toccanti o estremamente dolci anzi alcune scene sono decisamente disgustose come i muffin al mirtillo, e prima di dire qualcosa in merito leggete come lo mangia Boone e poi mi saprete dire…
Un’altra cosa importante è che questo è un primo libro, il finale non è la fine tra la storia di Boone e Wade ma solo l’inizio. Una vera fortuna perché così il finale rimane aperto. Questa in fondo era una vacanza.

VOTO:

Immagine5

Ethan Day: vive in Missouri ed è orgogliosamente gay. Ama scrivere in particolare romanzi a tematica GBLT, ma non esclude di esplorare nuovi genere nel futuro. E’ in perenne ricerca dell’amore della sua vita, ma sfortunatamente sembra trovarlo solo nei suoi romanzi, dove ama mescolare, amore, sesso e humour. Quarto di una famiglia assai numerosa e rumorosa, Ethan è cresciuto a pane e Star Wars, di cui è un grandissimo appassionato, immaginando già da bimbo tenere love story fra Luke Skywalker e Han Solo, la Principessa Leia guardava disperata. Sopravvissuto al suo paese di origine, una cittadina di cui non è dato sapere il nome nel sud-est del Missouri, razzista, omofoba e tremendamente chiusa, Ethan ha tentato la strada del college e dei corsi di scrittura creativa, che hanno ripagato finalmente la sua fantasia. Oggi passa le giornate scrivendo e non mettendo mai limiti alla sua immaginazione e spera di trovare lettori curiosi ed estremamente affamati di libri come lui.

Lascia un commento

0 risposte a “Incontro sulla Neve di Ethan Day”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi