Inheritance by Cristopher Paolini

Outlandish rewiews

Christopher Paolini (Southern California 17 novembre 1983) è uno scrittore statunitense. Scrisse Eragon, suo romanzo d’esordio ad appena quindici anni spinto dal grande amore per la letteratura fantasy da lui coltivato. Il libro fu pubblicato a spese dei genitori nel 2002. Poi Carl Hiaseen, giallista americano, scoprì il libro in una piccola libreria del Montana, e dopo averlo letto, lo propose al suo editore. Eragon è così arrivato in vetta alle classifiche dei best-seller del New York Times. Nel 2005 è stato pubblicato il seguito di Eragon, Eldest. Il terzo e penultimo libro del ciclo è Brisingr. Il quarto e ultimo libro Inheritance è uscito in America l’8 novembre 2011. Christopher Paolini vive nel Montana con i suoi genitori e sua sorella Angela (a cui si è ispirato per creare l’omonimo personaggio del suo libro), dove i paesaggi mozzafiato gli hanno ispirato i luoghi dell’Alagaësia.

Sito ufficiale: http://www.alagaesia.com/
Booktrailer
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=IrfGaUSDS-I

 

Ciclo dell’Eredità:

  • Eragon
  • Eldest
  • Brisingr
  • Inheritance

 

Ma come? Già dovevano essere tre libri e tu li trasformi in 4 e va bene. Il terzo esce dopo tantissimo tempo ed è una brodaglia allungata proprio perché già non avevi più niente da dire, ma ci mettevi tanto a dirlo. Arriviamo al quarto libro, capitolo conclusivo, dove tutti i nodi dovrebbero arrivare al pettine e ci sono così tanti personaggi che ci serviva un bignami e un vocabolario, perché? Forse stavi pensando che siccome c’era riuscito Tolkien e pure i romulani che male faceva ad inventarsi un’altra lingua? Molto male, dai retta a me…Inheritance

Mi metto a leggere questo libro con le migliori delle intenzioni e ci impiego quasi una settimana per la noia che mi sommergeva ogni volta che mi accingevo ad aprire il libro…

Possibile caro Paolini che non hai pensato che 900 pagine di battaglie e assedi potessero essere un po’ troppe? Davvero credevi che descrivere ogni combattimento di Eragon e dei suoi amici e dei suoi nemici e di ogni perfetto sconosciuto del libro avrebbero fatto salire l’audience? E perché di grazia?

Poi finalmente le cose si sistemano i Varden ritrovano la loro regina e così anche gli elfi e dopo tanti tanti anni (e 4 libri) Galbatorix viene finalmente sconfitto, con una modalità devo dire particolarmente efficace, probabilmente la parte migliore del libro assieme alla storia di Nausada e Murtagh, uno si rilassa e inizia a pensare che dai, magari ne valeva la pena, tutto sommato adesso sappiamo anche come sono andate le cose e poi sta arrivando il finale, di solito basta una buona fine per rimettermi in pace con il mondo e soprattutto con il libro in questione…

Ma invece no, come chi ha troppo tirato la corda e alla fine la strappa, Paolini scrive un non finale dove tutti non vivono nè felici nè contenti; io pensavo che dopo circa 3200 pagine si mettesse almeno una mano sulla coscienza e invece niente. Tutto aperto, magari certo fa comodo se hai imbroccato la gallina dalle uova d’oro, ma personalmente non mi freghi un’altra volta tu e Alagaësia con me avete chiuso e in caso dovesse uscire qualcos’altro con gli stessi personaggi mi leggo la sinossi su internet o, magari, l’inizio del romanzo, considerato che la parte migliore del libro era proprio il riassunto delle puntate precedenti.

Voto: 

InheritanceTitolo:Inheritance
Autore: Cristopher Paolini
Serie: Inheritance
Edito da: Knopf Books for Young Readers
Prezzo:25 euro
Genere: fantasy
Pagine
: 880
Data uscita
: 8 novembre 2011

Lascia un commento

5 risposte a “Inheritance by Cristopher Paolini”

  1. Amyra Hastur ha detto:

    Cristina sei una grande, quando leggo le tue crudelissime (ma vere) recensioni non so mai se ridere o piangere… medaglia al merito che sei arrivata fino alla fine, come ho già ammesso, io ho mollato a pag. 80

  2. ayliss72 ha detto:

    Bella, bella recensione da dentino avvelenato. Ho i primi due libri di questa serie, belli nuovi e intonsi, ho idea che finiranno tra gli scambiabili di anobii.

    bye CI

  3. andrea ha detto:

    Bella recensione, forse troppo cattiva, ma ci sta. Ti segnalo il sito dove ho postato la mia di recensione, fammi sapere cosa ne pensi.

    bello il tuo blog

    ciao

    andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi