Ink by Isabelle Rowan

r

fIsabelle Rowan è nata nel nordest dell’Inghilterra nel 1960 ma, quando era ancora piccola, si è trasferita in Australia dove vive, vicino Melbourne, e dove insegna sceneggiatura e fotografia. “A black cat for a witch may be a cliché, but add a whole bunch of tribal tattoos and an intolerance to garlic (seriously), and you have Isabelle Rowan” questo è quello che scrive la scrittrice nella sua biografia e, dice anche, che la vita va vissuta pienamente e questo spiega la sua passione per i viaggi e i buoni film.

Blog dell’autrice: http://isabelle-rowan.livejournal.com

 

            Life is too short for fear and regret…even for a Vampire

 

fLa copertina e il titolo hanno catturato subito la mia attenzione: un’immagine inquietante e seducente, tre lettere che riassumono la storia. Dominic è un vampiro. Il suo creatore è Galen che l’ha sedotto e trasformato all’epoca dell’imperatore Adriano, quando Dominic era un centurione.

Abbandonato il suo sire, ritroviamo Dominic nella Melbourne dei giorni nostri, bramoso di un contatto che possa alleviare il dolore di una lunga esistenza solitaria. Michael è un giovane e solare tatuatore che lavora insieme ai suoi amici, Abby e Scott, in un locale che si chiama INK. Anche se i tatuaggi andranno via e Michael dimenticherà tutto Dominic non riesce a stargli lontano, ed ormai è  tardi, perché il collegamento profondo tra le loro anime è stabilito e nulla riuscirà a tenere lontano Michael da quello che lui riconosce essere il suo compagno di vita, o meglio per l’eternità.

Se pensate che questo sia l’ennesimo libro sui vampiri vi ricrederete. Dominic non è il solito bello e muscoloso vampiro dotato di poteri straordinari perché è un’essere tormentato, solo, alla ricerca di un’umanità che crede perduta in lui, cerca un sole che possa riscaldarlo come quello che fa crescere i fiori nel suo giardino. Michael rappresenta il sole, la vita e, forse, la speranza. 

La scrittura poetica della Rowan culla il lettore e lo accompagna in questa storia dove i pensieri, i sentimenti, i colori e perfino gli odori  dicono più delle parole. Una storia delicata e spietata che ci porta a riflettere su quello che ci rende umani e sul ruolo dell’amicizia e dell’amore che, forse, sono le riposte alla domanda.

Niente scene di sesso, ma solo casti baci e carezze, che ci fanno capire l’intensità delle emozioni e delle sensazioni che provano i due protagonisti. Importante è anche il rilievo dato all’amicizia che lega Micheal ai suoi amici e soprattutto ad Abby. Un sentimento che porta all’accettazione e al sostegno dell’amico in difficoltà e che, per Michael e Dominic, rappresenterà la salvezza.

Il finale lascia spazio a prossime storie: forse i nostri beniamini non sono salvi e al sicuro dalla minaccia che tanto paventavano e  che credevano superata. Come per A note in the margins, di cui vi ho già parlato, Ink è un’altro grande libro di questa autrice che pare dare voce ai sentimenti e pensieri più profondi, sussurrando più che ad alta voce, la sua scrittura poetica.

VOTO: d

 

Titolo: Ink
Autore: Isabelle Rowan
Serie: ###
Edito da: Dreamspinner
Prezzo: 6,oo euro
Genere: gay, paranormal
Formato: Kidle

Data uscita: Dicembre 2011

Lascia un commento

Una replica a “Ink by Isabelle Rowan”

  1. Ayliss72 ha detto:

    Come al solito mi trovo ad invidiare un poco le tue letture, e poi sai che i vampiri sono le mie creature preferite…lo leggero' sicuramente e mi vien da dire che ultimamente in questa classificazione di letteratura gay ci sono veramente degli ottimi scrittori che vengono un po' snobbati per puro pregiudizio.

    Bye Ci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi