Intervista a Jennifer L. Armentrout

JENNIFER L. ARMENTROUT;

vive a Martinsburg, in West Virginia. Tutte le voci che avete sentito riguardo al West Virginia sono false. Quando non sta scrivendo, passa il tempo leggendo, facendo sport, guardando pessimi film di zombie e divertendosi con il marito e il suo cane Loki.

Il sogno di diventare una scrittrice è nato durante le lezioni di algebra, visto che passava il suo tempo a scrivere storie… cosa che spiegherebbe i suoi pessimi voti in matematica. Jennifer scrive young adult paranormale, sci-fi, fantasy e romance. Con lo pseudonimo J. Lynn scrive anche per un pubblico adulto.

BLOG dell’autrice

Come forse qualcuno di voi avrà potuto notare, ho postato entusiastiche recensioni di una meravigliosa serie. Sì, sto parlando di Obsidian Onyx della geniale Jennifer L. Armentrout. Ora, è difficile che io mi entusiasmi così tanto per dei libri, al punto da dare il massimo delle stelline e mettere in pre-ordine qualsiasi cosa scritta da un’autrice, ma ci sono casi (rari) in cui mi capita. Questo è uno di quelli. Perciò, è con immenso piacere che vi presento su SognandoLeggendo Jennifer L. Armentrout!

Ciao Jennifer e benvenuta in Italia! Sognando Leggendo è profondamente onorato di averti qui oggi e siamo davvero felici che tu sia con noi! Inoltre speriamo che tu abbia portato Daemon con te, perché siamo sicure che si innamorerebbe dell’Italia (più o meno come l’Italia si innamorerebbe di lui).

Ciao! Grazie per avermi ospitata. Portare Daemon con me? Ah, sarebbe davvero comodo viaggiare con lui.

D: Cominciamo subito con la prima domanda, che sono sicura ti faranno praticamente tutte le volte (perciò non vogliamo farti rimanere male saltandola). Come ti sono venuti in mente gli alieni? C’è qualcosa che ha acceso una scintilla nella tua immaginazione o ti hanno sempre affascinato?

R: In realtà è una storia un po’ strana. Obsidian è il libro che quasi non doveva nascere. Avevo consegnato alla mia editor un manoscritto, un romanzo per un pubblico adulto, e mi fu chiesto se ero interessata a scrivere di alieni che frequentavano le superiori. È stato tutto quello che la mia editor ha detto. La mia risposta è stata mettermi a ridere e dirle di no, perché, seriamente, alieni alle superiori? Ma dopo aver concluso la chiamata ho cominciato a pensarci e poi mi sono venuti in mente i personaggi. Prima Katy e Daemon e poi ho avuto l’idea della storia. Ho scritto i primi tre capitoli, li ho inviati alla mia editor e lei li ha adorati. Ho scritto metà di Obsidian senza avere nessuna idea di come potesse essere un alieno. Perciò ecco perché quasi non veniva scritto.

D: La serie Lux è una delle migliori che mi sia capitato di leggere ultimamente (okay, una delle migliori e basta) e i suoi personaggi sono la forza trainante dietro una storia così bella. Katy, la protagonista, è una ragazza forte ma al contempo timida. E ha un blog sui libri!!! A cosa ti sei ispirata per creare un’eroina che piace così tanto?

R: Grazie mille! Sono una grande fan delle ragazze forti e che sono realistiche. Il che vuol dire che a volte fanno delle scelte stupide, si eccitano per delle cose normali e perdono l’uso della parola quando sono vicine a un ragazzo molto bello, rispondono in maniera realistica alle domande e sono quel tipo di ragazze che potresti incontrare durante una lezione di letteratura a scuola.

D: Hai scritto vari romanzi, sia young adult che per adulti. È stato difficile passare da un genere all’altro? Qual è stato il genere più difficile da scrivere?

R: Non è stato poi così difficile. Quando finisco di scrivere un libro yound adult mi sento pronta a passare a un libro per adulti. E i miei libri young adult vengono considerati young adult ‘maturi’, perciò non c’è una differenza drastica. Ogni tanto entrambi i generi sono difficili da scrivere.

D: Parlaci di una tua giornata tipica; siamo curiose di conoscere qualcuno di quei vezzi che si dice gli autori abbiano. E per favore non mentire, lo sai che Daemon riesce sempre a capire quando si dice una bugia!

R: Daemon è una specie di macchina della verità umana, vero? Di solito mi sveglio e controllo le email (ho questa strana abitudine di svegliarmi alle 3 del mattino per controllare le email, Twitter e Facebook). Poi faccio le mie chiamate perché il mio cervello non è abbastanza sveglio da mettermi a scrivere prima di mezzogiorno. Poi procastino un po’ girovagando per internet. Alla fine comincio a scrivere, per circa 8/10 ore a seconda di ciò che devo fare quel giorno.

D: Cosa dobbiamo aspettarci per Katy, Daemon, Dee e Dawson? Ci puoi dire un piccolissimo spoiler? Ti prego, Daemon, aiutami a convincere la tua meravigliosa e fantastica autrice a darci un piccolo indizio su Opal!

R: Ci sono un sacco di cose che aspettano tutti i personaggi. Posso dirvi che i ruoli si invertono un po’: i nemici diventano alleati e gli amici diventano nemici. Opal è un po’ più dark. Tutti i personaggi dovranno vedersela con eventi importanti, ma ci sono anche momenti divertenti, specialmente tra Daemon e Katy. Penso che i lettori saranno davvero felici di alcune delle loro scene. Perciò ci saranno delle risate. E ci saranno anche lacrime.

D: Questa è una domanda che non c’entra niente e puoi anche saltare, ma… per favore, posso avere Daemon solo per un giorno? Ti prego, ti prego! Prometto di comportarmi bene (anche se non sono sicura di che tipo di comportamento si possa avere quando c’è di mezzo Daemon). Hai creato l’eroe stronzo perfetto, lo sai, vero?

R: Ahah! Grazie. Puoi prendere in prestito Daemon per un giorno, ma penso proprio che nessuno si comporterà ‘bene’.

Un ENORME grazie, Jennifer, per averci dedicato un po’ del tuo tempo! Adesso sei libera di andare (ma terrò qui Daemon per un po’, se non ti spiace!). A parte gli scherzi, speriamo di vedere i tuoi libri tradotti presto, perché non vogliamo che i lettori italiani si perdano una serie così meravigliosa, decisamente una delle migliori in circolazione! E speriamo che tu possa tornare presto a trovarci. Vorremmo anche farti gli auguri per l’uscita di Cursed! Non vediamo l’ora di leggerlo!

Grazie mille, è stato un piacere conoscerti!

Grazie a voi per avermi ospitata.

Cari lettori, ora non vi resta che andare a leggere Obsidian Onyx! Consigliati caldamente dalla vostra Reading Mind!

Lascia un commento

2 risposte a “Intervista a Jennifer L. Armentrout”

  1. Nymeria ha detto:

    Bella intervista!! E quel "i nemici diventano alleati e gli amici diventano nemici" mi mette in ansia! xD

  2. Ines ha detto:

    Bellissima intervista! Complimenti e grazie per averla riportata sul blog! Sono davvero contenta che la Giunti Y abbia deciso di ascoltare tutte le nostre voci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi