La maledizione della famiglia De Rose di Noemi Bardella

 

La maledizione della famiglia De Rose

di Noemi Bardella

Titolo: La maledizione della famiglia De Rose
Autore: Noemi Bardella
Edito da: Selfpublishing
Genere: Romanzo, avventura, passion
Pagine: 186 p. || Prezzo: Ebook 4.99 € // Cartaceo 14.90 €

Trama dell’editore:
Anne de Rose è una ragazza francese intraprendente, che per scappare dalla madre che la opprime fugge a Londra, cambia cognome e si rifà una vita. Poi, quando ormai pensa che il passato sia alle spalle, riceve una lettera da sua madre che la costringe a ritornare al paese natale. Qui dovrà fare i conti con la perdita di qualcuno di molto importante, con dei vecchi scandali di famiglia, con il suo ex e il suo nuovo fidanzato e, ciliegina sulla torta, la scoperta di un mortale male di famiglia. Con una guida piuttosto particolare al suo fianco, deve riuscire a spezzare il maleficio prima che questo abbia gravi conseguenze: sarà in grado di sconfiggere la Maledizione della Famiglia De Rose, prima che questo le porti via le persone a lei più care?

 

Recensione

di Morgane Le Faye

Il libro inizia con l’introduzione del personaggio di Anne e della sua nuova vita a Londra dopo una fuga dalla sua opprimente famiglia e dai suoi segreti. La scrittrice ci parla della nuova vita che Anne è riuscita a costruirsi, del suo nuovo lavoro e del suo nuovo fidanzato con cui va tutto a gonfie vele, ma a cui ancora non ha rivelato il suo vero cognome, (e neanche lui ha ancora rivelato il suo a lei) cosa che secondo lei avverrà presto ma non subito.

Tuttavia, la sua vita felice viene spezzata da una lettera con cui sua madre, gravemente malata, la richiama a casa e la invita a prendersi le sue responsabilità.

Che fare? Anne non odia sua madre malgrado sia fuggita da lei e proprio questa mancanza di odio fa si che la poveretta non si possa opporre a questa richiesta per cui non le resta altro da fare che recarsi dal fidanzato, parlare col proprio datore di lavoro e prendere quel volo per lei prenotato per tornare in Francia.

Proprio mentre si trova in coda al gate dell’aeroporto scopre che anche il suo fidanzato è stato convocato in Francia con un volo prenotato, per cui i due affrontano il viaggio insieme per poi separarsi una volta giunti all’aeroporto con la promessa di vedersi presto.

Tornata a casa scopre che il destino le ha riservato due pessimi scherzi, sua madre è morta due giorni prima che lei ricevesse la lettera e Daniel il suo ragazzo si rivela essere il fratello del suo ex ragazzo, figlio adottivo della sorella di sua madre e quindi suo cugino.

Si può quindi notare come già dai primi capitoli si entri subito nel vivo della storia e nel mistero che avvolge la famiglia De Rose, mistero che si infittisce con la lettura del testamento della madre dal notaio.

Nel corso dell’appuntamento infatti, grazie ad una lettera lasciata dal nonno di Anne, si scopre che sulla famiglia grava una maledizione lanciata da un amico del bisnonno di Anne, una maledizione di cui è stata lasciata una traccia scritta ma non il modo di risolverla.

Anne si chiese cosa aveva fatto per dare inizio alla maledizione? Un flash le esplose davanti agli occhi. Un’invocazione alla divinità, la poca esperienza di una persona con un’estrema attitudine alla magia a lui del tutto sconosciuta, mischiate con il terrore e la paura del peccato che aveva sempre accompagnato una religione basata sul mantenere le persone dipendenti da un potere superiore, ancor di più in quel periodo che oggi, avevano originato un mix letale. Una maledizione, posta su delle persone che avevano avuto come sola colpa quella di amare. Come spesso accadeva allora, ma anche nei giorni odierni, l’ignoranza e la paura erano all’origine del male. L’invidia e il risentimento avevano fatto il resto.

Da leggere tutto d’un fiato, è un libro che tiene il lettore inchiodato dalla prima all’ultima pagina, le scene di sesso, molto presenti sono comunque descritte in maniera dolce e per niente disturbante, con una dolcezza che mette quasi tenerezza. Lo consiglio vivamente.

Voto:

Noemi Bardella è una giovane autrice italiana. Si definisce una donna curiosa, molto curiosa. È interessata al cambiamento climatico e svolge studi di storia e sociologia solo per dire alcune delle cose che sta attualmente studiando. È sempre stato affascinata da come siamo profondamente interconnessi con tutto, ma sono solo un paio di anni che è diventata più attiva su questo argomento. La grande sfida è avvenuta quando ha deciso di diventare vegan. Da allora, ha letto tanti libri e si è sempre tenuta aggiornata su tutto ciò che riguarda il cambiamento climatico.

Editing by Fede

Lascia un commento

0 risposte a “La maledizione della famiglia De Rose di Noemi Bardella”

  1. […] Luglio 2017 – Sognando Leggendo, recensione […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi