La mia Venezia

di Monica Pasero

 

TitoloLa mia Venezia
Autore: Monica Pasero
Edito da: Youcanprint Self-Publishing
Prezzo: 15,00 €
Genere: Letteratura italiana
Pagine: 216 pag.
  amazon-icon
Trama: In cerca dell’idea giusta, per il suo articolo, Veronica giornalista strampalata, e sempre con la testa fra le nuvole, incapperà in un ritrovamento misterioso: un piccolo quaderno di Poesie risalenti al 1500. Leggendole si aprirà in lei la porta del ricordo. Inconsapevolmente rivivrà la sua vita passata in cui emergerà in tutto il suo fascino la bella Venice ambita e audace cortigiana vissuta nel 1500 a Venezia, portando così a compimento un destino scritto secoli prima. Veronica comprenderà i suoi strani sogni e l’innata curiosità per la bella città sull’acqua. Mistero, passione, ironia e infinita tenerezza in questa narrazione in cui tutto è possibile in cui passato e presente si fondono in forti e audaci emozioni e dove due viaggiatori fanno ancora una volta ritorno nella sua vita e anima. Perché nulla ha davvero una fine ma sempre e solo un nuovo inizio. E l’amore di Veronica e Venice vive in viaggio, perché in fondo: “la vita è un incontro!”.

 

Immagine5

Recensioneùdi MiriamS.

In questo suo ultimo libro “La mia Venezia”, Monica Pasero mescola elementi appartenenti al mondo della fiaba e della leggenda ottenendo un romanzo avvincente fin dalle prime pagine quando i personaggi non sono ancora delineati. Protagonista indiscussa è senza dubbio la città di Venezia in un periodo temporale molto ampio che va dal rinascimento ai giorni nostri. Tra una pagina e l’altra il lettore si trova proiettato nelle strade della città lagunare con le sue feste e tradizioni. Viene descritto il giorno dell’ascensione con minuzia di particolari tant’è che si ha quasi l’impressione di partecipare ai festeggiamenti con la gente del posto che vive con grande condivisione la cerimonia. Una giornata che ricorda il dominio di Venezia sui mari con il lancio di un anello nelle acque della laguna alla presenza del Doge e del vescovo.
Tanti sono i temi contenuti nel libro: un amore che sfida le barriere del tempo e dello spazio, l’amicizia, la fedeltà, gli intrighi e i complotti nella vita di corte.L’amore in questo romanzo guida le vite dei protagonisti. Venice non lo conosce e lo scopre inizialmente solo attraverso la lettura dei poeti perché lei, pur essendo una cortigiana ha avuto la fortuna di imparare a leggere e scrivere.
Successivamente incontrerà il vero amore e perdendolo diventerà irragionevole.

“I tempi giungeranno nei luoghi giusti, i misteri non si svelano mai cercandoli ma solo attendendo che loro giungano a noi”

La storia descritta nel libro, che abbraccia un arco temporale di circa cinquecento anni, ci fa capire come al di là delle differenze ambientali, culturali e politiche, c’è un unico elemento in cui lei si muove: l’essere umano. Con tutte le sue emozioni, le speranze, i sogni, i vizi e le virtù. Venice è una donna intelligente, generosa, capricciosa, ma dotata di grande forza e dignità. Vuole conquistare l’amore perché si rende conto che soltanto quel sentimento le può donare serenità e gioia. Non la bellezza. Una vera e propria eroina che per amore si troverà coinvolta nei complotti che avevano l’obiettivo di abbattere la Serenissima.
C’è un messaggio racchiuso nel romanzo: “Nulla cambia un destino già scritto per l’eterno” ed è proprio quello che ci insegnano Venice e Giovanni, David e Ines, Ligio e Ina, Veronica e il giudice De Nico. Uomini e donne legati da un sentimento forte e indissolubile.
Il romanzo scritto con un linguaggio semplice, fluido e scorrevole fa letteralmente innamorare il lettore folgorandolo con la forza e la voglia di vivere di Venice. Un ottimo romanzo che si legge voracemente e da cui è molto difficile allontanarsi anche una volta terminata la lettura.

“Nulla cambia un destino già scritto per l’eterno”

Quella di Monica Pasero è una scrittura pulita e accattivante che attraverso salti temporali ci fornisce informazioni storiche sulla città di Venezia. In alcuni frangenti sembra di essere nella Venezia rinascimentale alla corte dei grandi Signori del tempo.
Inoltre durante la lettura ho avuto la sensazione di trovare alcuni elementi appartenenti alla struttura di Propp: protagonista, antagonista, prove da superare, divieto, aiutante e lieto fine. Insomma “La mia Venezia” è un bellissimo libro da leggere e che mi sento di consigliare soprattutto ai sognatori e a coloro che apprezzano la propria vita perché: “In fondo la vita è un incontro” è ciò che è destinato a noi prima o poi ci troverà.

Voto

 

 

Monica Pasero (scrittrice,  recensionista e  blogger) nasce  a Cuneo il 24/02/1973. Fa il suo esordio nel 2009 con il libro “ E come diceva sempre mia nonna – L’Autore Libri Firenze”, Nel 2011 con il  “Gruppo Editoriale Edicom” pubblica altri due romanzi:“Lungo viaggio verso il ritorno” e ” L’abbandono”. Nel 2012 la sua  prima silloge poetica” Alchimia” in versione digitale edita da EEE esordienti. Nel 2013 nasce il suo primo Fantasy “Leggenda di un amore eterno” edizioni R.E.I.  Nel 2014 la sua nuova silloge in formato Kindle”  I miei sogni di carta  in cui i proventi  saranno devoluti  all’ associazione SCRIVIMI. Dicembre 2014 nasce Oltre fiaba una raccolta di favole in formato kindle. 

Facebook-icontwitter.png

By MiriamS.

Editing by CriCra