La spada del guerriero di Rick Riordan [Magnus Chase e gli dei di Asgard #1]

La spada del guerriero

Magnus Chase e gli dei di Asgard #1

di Rick Riordan

 


Titolo
: La spada del guerriero
Autore: Rick Riordan (Traduttore: L. Baldinucci  –  L. Melosi)
Serie: Magnus Chase e gli dei di Asgard #1
Edito da: Mondadori
Prezzo: 17,00€ – 6,99€ ebook
Genere: Romanzo mitologico, Fantasy
Pagine: 519 p.

 Good-Reads-icon amazon-iconTrama: Secondo la mitologia nordica, quando un uomo muore valorosamente con le spada in mano diventa uno degli immortali guerrieri di Odino, il re degli dei. Magnus Chase, sedici anni e una vita di espedienti, non avrebbe mai immaginato di morire brandendo un’arma millenaria contro un gigante deciso a carbonizzare il Ponte di Boston e migliaia di innocenti. L’ascesa al Valhalla, l’Olimpo nordico, è solo l’inizio per il giovane eroe. Tra bellicose valchirie, nerboruti guerrieri e sontuosi banchetti, Magnus sta per scoprire la sconvolgente verità: suo padre è il divino Freyr e il suo compito è ritrovare la Spada dell’Estate, scongiurando così il Ragnarok, il Giorno del Giudizio, in cui i Nove Mondi saranno distrutti e gli dei si scontreranno in battaglia con i giganti. La vita di Magnus è appena finita. Eppure è appena cominciata.

Serie Magnus Chase:

1. La spada del guerriero
2. Il martello di Thor
+ altri da seguire

Immagine5

Recensioneùdi Alice

E ancora una volta questo autore non smette di stupirmi: con questo libro ha dato il via ad un’altra fantastica serie mitologica.

Il romanzo è ambientato a Boston e, sul filone delle altre saghe, vede una città americana intrisa di mitologia, in questo caso nordica. L’introduzione di questi Dei è stata però parziale: in questo volume, infatti, al lettore non ne vengono presentati molti, ma solo alcuni dei più importanti. Questa scelta di “andare a piccole dosi” mi ha fatto piacere perché il destino del mondo, in questo romanzo, è quasi completamente nelle mani del protagonista e lo spazio narrativo che gli è stato dato è giusto per il ruolo che ha, cosa che magari non sarebbe successa se l’attenzione si fosse rivolta alle divinità.

Magnus Chase è il protagonista di questo romanzo: ironico, pieno di vita, leale e con un passato turbolento. È un sedicenne non molto sicuro di sé, che ha dalla sua, però, molto senso dell’umorismo, un sacco di voglia di mettersi in gioco e un notevole spirito di sopravvivenza. Impreparato per il suo destino, sembra molto una copia del noto Percy Jackson, ma, attenzione, non è affatto così: Riordan è, infatti, riuscito a creare un personaggio che differisce dal suo predecessore per carattere e maturità.

“Si, lo so. Voi ragazzi state per leggere come io sia morto in agonia, e sarete tipo: “Wow! Sembra così figo, Magnus! Posso morire agonizzante anche io?” No, meglio di no. […] Il mio nome è Magnus Chase. Ho sedici anni. Questa è la storia di come è caracollata la mia vita una volta che sono morto.”

Ad accompagnare il nostro caro Magnus nel suo viaggio attraverso i nove mondi, una squadra degna di nota, composta da un elfo sordomuto che pratica magia runica, un nano appassionato di moda, una (ex)valchiria, figlia di Loki, e una spada parlante. Riuscire a far diventare una spada un personaggio a tutto tondo è stato un tocco da maestro, perché la Spada dell’Estate, o più comunemente conosciuta come Jack, non è solo una grande spalla comica, ma anche un simbolo attorno al quale gira la maggior parte del romanzo stesso.

“La spada pulsò, quasi come se ridesse. Mi figurai che stesse dicendo: «Una spada a forma di penna. È la cosa più stupida che abbia mai sentito».” 

Seguire le avventure di questi personaggi è stato uno spasso ma allo stesso tempo preparatevi a momenti molto emozionanti e colpi di scena inaspettati, che vi lasceranno senza fiato. Nonostante molte scene siano scandite da battute ironiche o commenti sarcastici, non c’è il rischio di perdere il filo della storia, perché la voglia di scoprire cosa accadrà nel capitolo successivo sarà molto più forte del rumore dell’aspirapolvere che vostra mamma sta usando nell’altra stanza.

Consiglio vivamente questo libro e se ancora non avete letto nessuna delle saghe precedenti non è assolutamente un problema, dato che le trame non sono collegate e non c’è neanche il temutissimo “pericolo spoiler”, anzi, per i grandi fan di Riordan, piccole briciole di pane sono sparse per tutto il libro, tra le più evidenti: il cognome Chase vi sembra conosciuto?

VOTO:

Immagine5


RICK RIORDAN
, insegnante di inglese nelle scuole medie, Rick Riordan nel 2002 riceve il riconoscimento Master Teacher Award. In Italia diventa noto nel 2010 quando Arnoldo Mondadori Editore pubblica Il Ladro di Fulmini, primo della serie Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo, e dal quale in contemporanea è tratto un film. La saga di Percy Jackson ha venduto oltre 40 milioni di copie nel mondo e più di 1 milione in Italia. Nel 2012 in Italia è uscito La piramide rossa, il primo libro della saga The Kane Chronicles, seguito poi da altri due romanzi. Lo scrittore statunitense è diventato inoltre famoso grazie alla saga Eroi dell’Olimpo, sequel della saga di Percy Jackson, con l’uscita del primo libro nel 2013. La nuova saga di Rick Riordan sarà Magnus Chase e gli Dei di Asgard, e il primo volume sarà pubblicato nell’autunno 2015 sia in America che Italia, dai rispettivi titoli The Sword of Summer e La spada del guerrierio. Attualmente Riordan vive nella città di Boston (Massachuchets) con la moglie e i suoi due figli e si dedica alla scrittura. Ha un sito web dove tiene aggiornati tutti i fan sulle loro saghe preferite.

Goodreads_iconFacebook-iconTwitter-icon

 

 

 

∼ by Alice
Editing by CriCra

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi