La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola di Raphaëlle Giordano

percorsi di crescita

Percorsi di Crescita
La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola

di Raphaëlle Giordano

 

Titolo: La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola
Autore: Raphaëlle Giordano || Traduttore: Sara Arena
Edito da: Garzanti
Genere: Romanzo, sociologia
Pagine: 181 pag. || Prezzo: Ebook 9.99 € // Cartaceo 16.90 €
Formato: ebook, cartaceo

Trama dell’editore: Ci sono giornate in cui tutto va storto. È così per Camille, quando sotto un incredibile diluvio si trova con l’auto in panne e senza la possibilità di chiamare nessuno. Tutte le sfortune del mondo sembrano concentrarsi su di lei. Ma Camille non sa che quello è il giorno che cambierà il suo destino per sempre. Un uomo le offre il suo aiuto. Si chiama Claude, e si presenta come un «ambasciatore della felicità». Le dice che lui è in grado di dare una svolta alla vita delle persone. Camille sulle prime non dà peso alle sue parole. Eppure, riscoprire la bellezza delle piccole cose renderebbe tutto più facile: l’aiuterebbe ad andare di nuovo d’accordo con il figlio ribelle e a ritrovare la sintonia di un tempo con il marito. Così decide di ricontattare Claude e di seguire le sue indicazioni. Per liberarsi delle caratteristiche negative c’è ogni giorno un semplice esercizio da compiere, un piccolo passo alla volta: ripercorrere le sensazioni di un momento felice, guardarsi allo specchio e farsi dei complimenti, contare tutte le volte che ci si lamenta durante la giornata. A volte basta solo ringraziare per quello che di buono accade, dal profumo del caffè la mattina a una realizzazione personale. Camille comincia a mettere in pratica questi consigli, e intorno e dentro di lei qualcosa succede. Con il sorriso sulle labbra, non è più così difficile parlare con suo figlio e riscoprire con suo marito i motivi per cui si erano scelti. Ma c’è una cosa ancora più importante che Camille ha imparato. Non c’è felicità se non la si divide con qualcuno. Questo è davvero l’ultimo tassello per fare di ogni giorno un giorno speciale, di ogni istante un istante da ricordare. Un debutto che è un caso editoriale unico. Con più di 200.000 copie vendute a pochi giorni dall’uscita, ha scalato le classifiche francesi solo grazie al passaparola. La stampa ha poi consacrato il suo successo. Un romanzo che cambia la vita. Un romanzo che insegna come per essere felici a volte basta solo cambiare prospettiva e ricordare la magia delle piccole cose, delle parole che scaldano il cuore. Perché se affrontata passo dopo passo, nessuna montagna è insormontabile. Si riesce sempre ad arrivare in cima. Un’ opera “fantastico-metafisica” di alto valore letterario che vi farà esplorare le strutture invisibili che circondano la personalità umana, guidandovi verso una rivoluzionaria visione della realtà.

Recensione

di Simona Savino

Mi sono avvicinata a questo libro con grandi aspettative: 200.000 copie vendute in pochi giorni, prime posizioni nelle classifiche Amazon..

Ne sono rimasta delusa, non ci sono giri di parole per dirlo.

Un insieme di elementi già visti tra film e romanzi, un insieme di tecniche e strumenti di alto valore buttati lì, come stranezze di un uomo eccentrico, che si offre come guida. Strumenti nati dopo tanto studio e ricerca da parte di professionisti.

Vi ricordate l’inizio del “The Rocky Horror Picture Show”? Così ho immaginato le prime scene di questo libro: incidente in macchina, pioggia incessante, casa sperduta nel bosco dove chiedere riparo e aiuto.

Solo che invece degli abitanti di Transilvania, la nostra protagonista trova l’abitudinologo Claude. Camille è una donna come tante, divisa tra lavoro e famiglia che ad un certo punto della vita si sente schiacciata dalle responsabilità e dalla quotidianità. Una donna normale che vive problemi quotidiani, come ognuno di noi.

L’incontro con Claude è l’occasione per iniziare un percorso nuovo alla riscoperta di sé stessa e della propria vitalità. Claude si occupa degli analfabeti della felicità e delle emozioni, di coloro che sentono di sprecare la propria vita. Propone loro un percorso esperienziale, con prove ed esercizi per sperimentare, passo dopo passo, il cambiamento e creare una vita più felice.

Grazie alla storia di Camille e Claude l’autrice tratta moltissimi temi della crescita personale: dal mito della caverna di Platone al potere della mente e del pensiero, dal modello SMART alla meditazione e così via.

Credere in se stessi, ascoltarsi e dare valore alle piccole grandi cose che compongono la nostra vita: questa è la ricetta della felicità. Messaggio importante e che mi trova perfettamente allineata. Quello che non ho apprezzato è il modo in cui è stato trattato e offerto ai lettori.

Pensavo di aver trovato un libro semplice, alla portata di tutti. Qualità che apprezzo molto, ma pagina dopo pagina invece della semplicità ho trovato una semplificazione eccessiva al punto da togliere valore e importanza a quello che si sta trattando.

Romanzi del genere ne ho letti tanti, ci sono autori che hanno basato la loro fortuna su questo genere. Tutti raccontano storie di donne e uomini normali che vivono esperienze straordinarie, in grado di trasformarli interiormente condizionando anche il loro mondo esteriore. Esperienze che mentre leggi ti restano dentro e modificano un pochino anche te che leggi. Ecco tutto questo mi è mancato nella storia di Camille.

L’autrice tenta di far vivere alla nostra protagonista qualcosa di straordinario come l’incontro “casuale” con la sua guida, il modo in cui si relazionano, che a me ha ricordato moltissimo la serie Being Erica, fino al finale stile “Un sogno per domani” (in inglese Pay it Forward), senza però dare a mio avviso la giusta profondità e grandezza a quelle esperienze. Non basta creare una lista di elementi “sincronici” per creare la magia.

Da un romanzo di questo genere mi aspetto che provochi emozioni, che faccia sognare e soprattutto che ispiri a fare di più.

 

Raphaëlle Giordano, scrittrice, artista, pittrice, coach di creatività, ha scritto il suo primo romanzo sul tema che le è più caro: l’arte di trasformare la propria vita per trovare la strada del benessere e della felicità.

 

 

 

⇒ Posted by Simona Savino

editing by Fede

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi